Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Balma Ghiacciata del Mondolè dal Rifugio Balma

Balma Ghiacciata del Mondolè dal Rifugio Balma

Percorso Inedito
21-06-2020
Rifugio Balma (1890) – Lago Scalette (1855) – Balma Ghiacciata del Mondolè (2080) – Lago Scalette (1855) – Rifugio Balma (1890).
5 Km circa.
270 m. circa.
Marco, Ratasuira, Anna e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Tutto E, per escursionisti medi, escluso il canalino che sale alla grotta, che va affrontato con prudenza, dato l’elevato pericolo di caduta pietre, quindi con casco e con attenzione. Riguardo alle difficoltà tecniche il canalino presenta solo un saltino di roccia di II grado a metà, attrezzato con catena, per il resto è ripido, scivoloso, ma non difficile, tuttavia l’impegno richiesto è per me paragonabile ad un F, alpinistico facile. Per la visita alla grotta occorre casco, lampada e illuminazione di riserva, oltre a qualche vestito in più dato il clima freddo all’interno che, a volte, può essere vicino agli 0°, ma non presenta particolari difficoltà in quasi la sua interezza, ma è pur sempre un percorso in grotta in cui occorre attenzione per il buio, la scivolosità e alcuni passaggi scomodi, va quindi valutato quanto meno EEA (escursionisti esperti attrezzati), anche se gran parte del percorso è veramente facile. Discorso a parte se invece non ci si vuole limitare alle parti facili e si vuole visitare tutta la grotta, occorre allora affrontare strettoie e scendere pozzi che necessitano grande esperienza speleo.
da Genova in autostrada fino al casello di Niella Tanaro e quindi si prende per San Michele Mondovì, da dove si prosegue verso Frabosa. A Frabosa Sottana si continua la salita verso Prato Nevoso, dove imbocchiamo la sterrata (5 Km circa) per il Rifugio Balma, dove parcheggiamo.
dal parcheggio si prosegue sulla sterrata, incontrando dopo 300 metri un bivio a sinistra, che ignoriamo, continuando invece sulla strada che piega verso destra ed inizia a perdere leggermente quota, fino a giungere, dopo 1,2 Km, al Lago delle Scalette, che costeggiamo sulla destra, per imboccare quindi il ripido sentiero segnato a sinistra che sale verso il Mondolè. A quota 1970 circa, quando il sentiero per il Mondolè piega decisamente verso destra, lo abbandoniamo per prendere a sinistra una esile traccia che traversa in orizzontale sotto le pareti rocciose. Traversiamo quindi in orizzontale per oltre 300 metri, finche i segni azzurri ci guidano a destra, su per un ripido canalino. Saliamo quindi il canalino facendo attenzione a non far cadere pietre, per salire quindi il saltino che ne conclude la prima parte, aiutandosi con le catene in loco. Una corda poi non tanto sicura aiuta a salire anche la seconda parte più gradinata, per poi sbucare sui prati antistanti alla grotta, che si trova leggermente sulla destra. Il percorso all’interno della grotta, pur presentando alcune diramazioni, specie dalla sala principale, la più grande e dove si trovano le maggiori stalagmiti di ghiaccio, non presenta grandi difficoltà di orientamento e neanche grandi difficoltà tecniche, anche se i percorsi in grotta sono sempre insidiosi, sempre che ci si limiti alla parte esplorabile più o meno escursionisticamente, che, per esempio, per raggiungere il lago, occorre scendere un assai difficile pozzo, mentre altri rami terminano con strettoie, alcune probabilmente percorribili, ma che, nell’occasione, avendo poco tempo, non abbiamo esplorato.
bel laghetto seppur artificiale e bella vista sui contrafforti del Mondolè, ma certo la grotta resta la cosa più interessante. La grotta presenta qualche carina stalagmite di ghiaccio, ma sicuramente andandoci qualche settimana prima ne avremmo trovate di più, per il resto le ampie gallerie sono suggestive e presentano pareti colorate e qualche rara concrezione; ideale per chi si vuole avvicinare al mondo speleo con qualcosa di facile ma che allo stesso tempo dia l’idea di essere nel profondo delle viscere della terra…
Percorso Inedito
21-06-2020
Rifugio Balma (1890) – Lago Scalette (1855) – Balma Ghiacciata del Mondolè (2080) – Lago Scalette (1855) – Rifugio Balma (1890).
5 Km circa.
270 m. circa.
Marco, Ratasuira, Anna e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Balma Ghiacciata del Mondolè dal Rifugio Balma