Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Ghiacciaia di Moncodeno da Cainallo

Ghiacciaia di Moncodeno da Cainallo

01-05-2018
Alpe Cainallo (1400) – Ghiacciaia di Moncodeno (1640) – Alpe Cainallo (1400).
6,8 Km. circa.
450 m. circa.
Stefs e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E, per escursionisti medi, fino alla Ghiacciaia, EEA (escursionisti esperti con attrezzatura) per la discesa della grotta per cui è consigliabile usare imbragatura e set da ferrata per assicurarsi alla scala piuttosto scivolosa, e possono anche servire i ramponi, oltre naturalmente a casco e lampada frontale (con pile e lampade di riserva). Questo se la scala è scoperta da ghiaccio e neve, come l’abbiamo trovata la prima volta, ma se invece la scala è anche solo parzialmente inglobata nel ghiaccio, come abbiamo trovato la seconda volta, oltre naturalmente ai ramponi, penso sia bene scendere assicurati ad una corda (15 metri circa in singola, 30 in doppia) tramite discensore e nodo autobloccante, e risalire poi con due autobloccanti o assicurati da eventuale compagno di escursioni.
Da Genova a Milano sull’autostrada A7, quindi si prende la tangenziale est, seguendo le indicazioni per Como e Lecco, si imbocca quindi la A4 Milano-Venezia e la si percorre fino a Cinisello Balsamo dove usciamo, seguendo sempre le indicazioni per Lecco. Proseguiamo quindi verso nord sulla superstrada SS36 fino a giungere a Lecco, dove prendiamo l’uscita segnata per la Valsassina. Continuiamo quindi in direzione Valsassina , attraversando Balisio e Introbio e, quindi, a Cortenova, prendiamo a sinistra per Parlasco e quindi continuiamo verso Esino Lario e, ivi giunti, seguiamo le indicazioni per l’Alpe Cainallo. Giunti quindi al Rifugio Cainallo dobbiamo prendere il ticket dal parcometro posto davanti all’ingresso del predetto rifugio (costo 2 euro per la giornata intera) e quindi proseguire sulla strada fino al termine dove è presente un ampio spiazzo sterrato.
dal parcheggio continuiamo sul sentiero segnato, che arriva subito nei pressi del Vò di Moncodeno, per entrare quindi nel bosco e lasciare a destra il bivio per il Monte Croce. Continuiamo quindi fino ad un nuovo bivio, dove a destra troviamo il sentiero per la Porta di Prada, mentre noi continuiamo a sinistra verso il Rifugio Bogani. Dopo il bivio scendiamo una cinquantina di metri per poi risalire verso l’Alpe di Moncodeno. Giunti all’alpeggio, un cartello metallico sulla sinistra (con scritta non molto leggibile), indica appunto a sinistra per la Ghiacciaia. Imbocchiamo quindi il sentiero per la Grotta, segnato in bianco e rosso, che in circa 340 metri ci porta all’ingresso, cintato con catene, della Ghiacciaia. Qui ci si imbraga e si indossano casco e lampada e si scende quindi il breve e facile scivolo, attezzato con catene, che porta alla lunga scala che permette di scendere fino ad un terrazzino metallico quasi sul fondo della grotta. Volendo ci si può anche fermare qua, essendo stato messo il terrazzino appunto per vedere le concrezioni senza dover scendere nella grotta, ed, eventualmente, può venir bene per calzare i ramponi. La discesa dal terrazzino sul fondo della grotta è costituita da un paio di metri assai franosi, attrezzati con corda attaccata al terrazzino, ma assai scomodi per la presenza del terrazzino stesso a cui bisogna passare sotto. Il ritorno avviene per la stessa via.
Dopo una prima volta a inizio giugno, quando le condizioni della Ghiacciaia non erano affatto buone, siamo tornati ad inizio maggio e lo spettacolo è stato molto migliore, anche se non proprio al massimo, che si verifica probabilmente verso metà aprile, ma penso comunque che sia stato un giusto compromesso per non trovare troppe difficoltà di accesso causa neve e ghiaccio sul percorso e per entrare nella Ghiacciaia stessa. La gita prende mezza giornata o anche meno quindi è possibile anche prolungare l’escursione per esempio proseguendo fino al Rifugio Bogani e di qui tornare attraverso la Bocchetta di Piancaformia e quindi la Bocchetta di Prada, o, come abbiamo fatto invece noi, visitare altre cose in zona, come le bellissime Grotte di Laorca.
01-05-2018
Alpe Cainallo (1400) – Ghiacciaia di Moncodeno (1640) – Alpe Cainallo (1400).
6,8 Km. circa.
450 m. circa.
Stefs e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Ghiacciaia di Moncodeno da Cainallo