Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Pokrive Zaljev dal Camping Skrila

Pokrive Zaljev dal Camping Skrila

Percorso Inedito
10-08-2023
Camping Skrila (30) – Oprna (0) – Oprna Mini Beach (0) – Plaza Borkow (0) – Pokrive Zaljev (0) e ritorno.
8,5 Km. circa.
200 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE (per escursionisti esperti) l’andata lungo la costa verso Oprna, che presenta passaggi su scogliera di almeno I grado e tratti su sentierini stretti, ripidi e leggermente esposti, EE la discesa ad Oprna Mini Beach, un po’ ripida. Al limite dell’EE anche il sentiero piuttosto evanescente, seguito all’andata dalla Plaza Borkov fino a ricollegarsi al sentiero principale sopra la spiaggia di Nagorka, che è difficile da individuare ed un po’ scomodo. Tutto il resto E, per escursionisti medi.
da Rijeka (Fiume) si imbocca l’autostrada A7 (gratis in questo tratto) in direzione Zagreb e Split (Zagabria e Spalato), e la si percorre fino al termine (seguendo indicazioni Split e Otok Krk), giungendo ad una rotonda, dove prendiamo per Otok Krk (Isola Krk), giungendo così ad un ponte che collega la terraferma con l’isola di Krk (attualmente gratis, in precedenza pedaggio 4 euro) e lo percorriamo per salire sull’isola. Su Krk si segue la strada principale (indicazioni comunque per Baska) fino a giungere a Punat, dove nella rotonda immediatamente susseguente ad un piccola cappella antica sulla destra della strada (Crkva Svetog Dunata), si prende a destra per Punat e Stara Baska. Si segue quindi la nuova strada fino al camping Skrila dove si può parcheggiare gratuitamente in un parcheggio recintato sulla sinistra, questo a patto di dire che si è venuti per affittare i kayak del campeggio, altrimenti sono 10 euro tutto il giorno. E’ possibile anche parcheggiare sul bordo sinistro della strada, ma bisogna fare bene attenzione che le ruote siano completamente all’esterno della riga bianca, altrimenti si becca una multa sicura.
dal parcheggio del camping si torna indietro su strada asfaltata (per poco meno di 500 metri) fino a trovare il sentiero sulla sinistra che scende alla prima spiaggia dopo il campeggio. Subito troviamo un bivio, dove a destra il sentiero continua alto senza scendere al mare, mentre noi prendiamo a sinistra per scendere abbastanza ripidamente alla prima spiaggia. Attraversiamo quindi la spiaggia e risaliamo le rocce (abbastanza impegnativo) sull’altra estremità, trovando un sentierino che ci permette di proseguire sul bordo della falesia. Giungiamo quindi in vista della spiaggia di Oprna, preceduta da una piccola spiaggetta a cui si scende con una cengetta ripida e scivolosa. Visitata la piccola spiaggetta scendiamo ad Oprna e la attraversiamo, per riprendere il sentiero all’altra estremità. Arriviamo quindi in breve sopra la piccola, ma spettacolare, insenatura di Oprna Mini Beach, alla quale si può scendere con prudenza. Risaliamo quindi dalla Mini Beach e riprendiamo il sentiero principale, che passa quindi sopra alla spiaggia Mali Pecen, caratterizzata da una lunga punta rocciosa, alla quale si può scendere senza problemi, cosa che però non abbiamo fatto, scendendo invece alla spiaggia adiacente sulla destra, Plaza Borkow, dove è possibile osservare anche numerosi fossili. Percorriamo quindi tutta la spiaggia Borkow e all’estremità notiamo una stretta insenatura rocciosa, alla quale è possibile accedere solo via mare, cosa che abbiamo fatto, facendo pochi passi in acqua senza bagnarci completamente. Visitata anche questa cala nascosta abbiamo ripercorso a ritroso la spiaggia Borkow, per risalire quindi al sentiero principale che abbiamo continuato a percorrere verso ovest. Da qui in poi abbiamo cercato di seguire il sentiero più vicino alla linea di costa, ma bisogna dire che non era molto evidente ed abbiamo avuto qualche difficoltà a seguirlo correttamente. In ogni caso siamo quindi arrivati al cospetto della grotta marina Von Kossa, per poi giungere sul ciglio delle falesie che si protendono verso le spiagge dorate di Nagorka. Qui occorre piegare a destra e salire all’evidente sentiero che si vede traversare altro sopra le predette spiagge dorate. Raggiunto il sentiero lo si segue senza difficoltà (deve essere possibile in qualche punto scendere alla spiaggia ovest di Nagorka, ma non è facile individuare quale) fino a quando scende alla profonda insenatura di Pokrive Zaljev, da dove direi si potrebbe anche proseguire senza problemi, ma noi invece siamo tornati indietro. Il ritorno avviene su facile e chiaro sentiero che passa alto sulle insenature fino oltre le spiagge Nagorka, poi, purtroppo, ho dovuto abbandonare tale sentiero per scendere a riprendere Silvia che si era fermata sul bordo delle falesie. Raggiunta Silvia abbiamo provato a riprendere il sentiero in questione salendo in diagonale, ma non l’abbiamo trovato, abbiamo quindi continuato verso est. Diciamo che probabilmente siamo saliti troppo in alto in quanto il sentiero alto dopo che l’ho abbandonato, scendeva decisamente…. Abbiamo così continuato senza sentiero, ma su terreno facile, scendendo in diagonale fino ad incrociare il sentiero alto poco prima di Plaza Borkow, per ricongiungerci quindi col sentiero dell’andata, che abbiamo seguito, senza deviazioni alle spiagge ed alle scogliere, fino alla strada, da cui siamo tornati sui nostri passi al parcheggio.
percorso di costa molto bello, con alcune spiagge o baie veramente belle, come Oprna Mini Beach e Nagorka (a quest’ultima non siamo scesi, ma è possibile farlo). Il sentiero continua poi oltre Pokrive Zaljev, ma sicuramente non è possibile scendere alla adiacente Golden Bay, mentre probabilmente è possibile scendere alle successive spiagge come Lubitz Bay.
Percorso Inedito
10-08-2023
Camping Skrila (30) – Oprna (0) – Oprna Mini Beach (0) – Plaza Borkow (0) – Pokrive Zaljev (0) e ritorno.
8,5 Km. circa.
200 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Pokrive Zaljev dal Camping Skrila