Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Plage de Cupabia in traversata da Porto Pollo

Plage de Cupabia in traversata da Porto Pollo

Percorso Inedito
25-09-2022
Porto Pollo (5) – Punta Porto Pollo (0) – Punta Capannella (0) – Plage de Cupabia (0).
10,7 Km. circa
250 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE, per escursionisti esperti, i tratti di scogliera affrontati, anche se non particolarmente difficili richiedono sempre un sapersi muovere senza traccia su terreni sconnessi, tutto il resto E, per escursionisti medi.
la traversata è da effettuarsi con due mezzi, noi abbiamo lasciato una bicicletta alla Plage de Cupabia e la macchina a Porto Pollo. La Spiaggia di Cupabia si raggiunge tramite una strada asfaltata che si dirama dalla D155, strada che collega Pietrosella a Serra di Ferro, mentre per Porto Pollo, occorre proseguire oltre il bivio per Cupabia, raggiungere e superare Serra di Ferro e quindi deviare a destra sulla D757 per arrivare in breve a Porto Pollo. A Porto Pollo si supera la spiaggia principale e subito si devia in una salita a destra, dove si parcheggia a bordo strada, presso dei contenitori della spazzatura (detta salita si trova comunque a poco più di 200 metri dal termine della strada).
dal parcheggio si scende brevemente alla strada litoranea e la si segue fin quasi al suo termine (per circa 200 metri), quindi si prende a sinistra per il molo. Raggiunto il molo si prende a destra seguendo la linea di costa; noi abbiamo seguito un po’ la scogliera e un po’ il soprastante e più veloce sentierino per non fare troppo tardi. Dopo oltre 500 metri dal molo si ha una prima possibilità di lasciare la scogliera, imboccando il sentiero a destra, ma noi proseguiamo ancora sulla costa, ma dopo ulterio quasi 700 metri di scogliera, decidiamo di prendere il sentierino a destra, che seppur non molto evidente e un po’ infrascato, porta in poco più di 200 metri ad una sterrata che imbocchiamo verso sinistra. La sterrata presenta subito un bivio a destra, che ignoriamo per mancanza di tempo e, subito dopo termina, trasformandosi in sentiero, con un nuovo bivio a destra che ancora ignoriamo. Dopo oltre 200 metri dall’aver imboccato la sterrata il sentiero si biforca, e noi prendiamo la traccia a sinistra, leggermente più evidente, ma che subito scende alla scogliera, che riprendiamo a seguire verso destra. Percorriamo quindi senza grosse difficoltà circa 400 metri di scogliera e giungiamo all’estremità della Punta di Porto Pollo. Dalla punta ci dirigiamo verso destra per esplorare una zona con belle rocce bucate, quindi, spalle al mare ci dirigiamo verso l’interno e a destra per incocciare il sentiero che avevamo lasciato scendendo alla scogliera. Il sentiero è un po’ infrascato ma chiaro e lo seguiamo fino alla sterrata, per poi percorrere quest’ultima che, dopo 200 metri, termina incrociando una strada asfaltata, che imbocchiamo continuando dritti a sinistra. Proseguiamo quindi dritti su asfalto, prima in salita e poi in discesa, per circa 800 metri, fino a giungere ad un incrocio, dove imbocchiamo la sterrata a sinistra. Proseguiamo quindi sulla lunga sterrata per poco più di 2 Km, quindi troviamo un bivio a sinistra, che imbocchiamo per scendere a Punta Capannella. In circa 250 metri di discesa non ripida arriviamo quindi ad una specie di radura, da dove si dipartono due brevi sentieri, uno a destra ed uno a sinistra, che percorriamo entrambi per giungere al mare in due diversi punti. Risaliamo quindi fino al bivio per Punta Capanella e continuiamo sulla sterrata che dal bivio inizia a salire, giungendo quindi, dopo circa 150 metri, ad un ulteriore bivio, dove prendiamo a sinistra, sempre continuando a salire. La salita dura comunque ancora poco e la sterrata ricomincia a perdere quota fino a che arriviamo ad un trivio: a destra si sale alla Torre Genovese, a sinistra si scende a una bella spiaggia circondate dalle canne, mentre dritti si continua su sterrata; noi prendiamo quindi a sinistra, sicuramente il percorso più interessante, anche se pure la sterrata continua verso Cupabia. Giunti alla spiaggia vista dall’alto, la attraversiamo e quindi saliamo sul piccolo promontorio che la delimita, da dove si dipartono un paio di tracce, seppur non evidentissime: noi seguiamo quindi quella più in basso e che si mantiene sulla linea di costa. Più avanti si riproporrà comunque ancora tale scelta perché 2 sentieri corrono paralleli verso Cupabia, a pochi metri uno dall’altro, meglio scegliere quello a mare se si vuole il panorama, meglio quello a monte se si vuole fare prima. Procediamo quindi sul sentiero più a mare superando varie calette e anche un bel faraglione dalla forma strana, per poi giungere alla Plage de Cupabia, che devo attraversare fino al Camping, dove imbocchiamo la strada che lo attraversa, per girare quindi a sinistra e uscire dal camping giungendo quindi al parcheggio di Cupabia, dove ho lasciato la bici.
non mi è piaciuta molto la Plage de Cupabia, meglio una spiaggetta senza nome tra le canne poco prima di giungere appunto a Cupabia e interessante anche il giro, appena abbozzato e non approfondito per mancanza di tempo, della Punta Porto Pollo.
Percorso Inedito
25-09-2022
Porto Pollo (5) – Punta Porto Pollo (0) – Punta Capannella (0) – Plage de Cupabia (0).
10,7 Km. circa
250 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Plage de Cupabia in traversata da Porto Pollo