Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Col Moutte anello da Callelongue

Col Moutte anello da Callelongue

Percorso Inedito
24-10-2022
Callelongue (25) - Alpinodrome (45) – Col Moutte (260) – Callelongue (25).
5,8 km. circa.
350 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE (per escursionisti esperti), la risalita dall’Alpinodrome al sentiero segnato, su ripido ghiaione e con traccia poco evidente, EE anche il percorso verso l’arco naturale prima del Col Moutte, in quanto senza traccia, nonché il successivo raggiungimento del sentiero segnato, sempre senza traccia o su tracce non segnate. Infine EE anche la breve divagazione per il secondo arco naturale ritornando verso Callelongue, per alcuni passaggi che possono essere scomodi. Tutto il resto E, per escursionisti medi.
Da Genova a Ventimiglia su autostrada A10, quindi si continua sempre in autostrada (A8) in Francia seguendo per Marsiglia, fino al bivio con l’A52 (segnalazioni Marseille Est – Aubagne), che imbocchiamo. Troviamo quindi un nuovo bivio, dove teniamo la sinistra (A 501 - Marseille Centre – Aubagne), lasciando a destra la A52 per Toulon. Proseguiamo quindi fino al termine dell’autostrada, dove ci teniamo a sinistra (uscita 1, Centre Ville – Vieux Port). Usciti dall’autostrada prendiamo a sinistra per Lodi, Castellane, Sainte Marguerite e Mazargue, quindi alla rotonda, Rond-Point de l'Europe, prendiamo la 3° uscita Tunnel Prado-Sud (pedaggio 2 euro). Poi imbocchiamo a sinistra Boulevard Michelet, che seguiamo fino alla successiva rotonda, dove prendiamo la prima uscita (Boulevard de la Concorde), quindi, dopo 400 metri, prendiamo a destra Rue Emile Zola, e, quindi, a sinistra le Chemin du Lancier, fino a giungere ad una rotonda dove continuiamo dritti in Avenue Andrè Zenatti. Giungiamo quindi ad una successiva rotonda, dove imbocchiamo Rue Docteur Bertrand, che ci porta in breve ad una nuova rotonda, dove imbocchiamo a destra Boulevard Mireille Jourdan-Barry. La nuova strada ci porta a raggiungere una rotonda sulla costa, dove prendiamo a sinistra Avenue de Montredon. Proseguiamo quindi lungo la costa, attraversiamo il piccolo villaggio di Les Goudes e, quindi, giungiamo ai grandi parcheggi di Callelongue, dove lasciamo la macchina.
dall’estremità est del grande parcheggio di Callelongue si imbocca l’unico sentiero a sinistra della strada. Passiamo quindi sopra ed a fianco delle case di Callelongue e scendiamo quindi ad una sterrata che imbocchiamo verso sinistra, superiamo quindi una sbarra e al successivo bivio prendiamo a destra. Al successivo bivio dopo 200 metri, lasciamo la sterrata principale per prendere a sinistra. Passiamo quindi sotto a delle belle pareti, ma subito dopo per proseguire occorre superare le falesie che ci sbarrano la strada; di fronte a noi il passaggio più facile, ma mi sembra comunque un IV grado, perlomeno il primo passo, forse non è impossibile, che la parete comunque è alta all’incirca 3 metri, ma preferiamo cercare un'altra via. Tornando in effetti indietro una cinquantina di metri, una traccia non evidentissima risale il ghiaione sulla destra e la imbocchiamo. Risalito il ghiaione arriviamo ad una zona con più vegetazione, seppur sempre ripida e rocciosa, ma raggiungiamo comunque in breve un sentiero segnato, che imbocchiamo verso destra. Poco più di 150 metri sul nuovo sentiero e troviamo un bivio dove prendiamo il sentiero a sinistra, che percorre il fondovalle. Continuiamo quindi sul sentiero di fondovalle, ignorando tracce che salgono a destra ed a sinistra verso le pareti di arrampicata, per giungere quindi in ripida salita ad una forcelletta con un torrione a destra. Superata la forcelletta il sentiero continua a salire e fiancheggia quindi delle pareti sulla sua destra. Al termine delle pareti, lasciamo il sentiero, per prendere a destra risalendo su terreno roccioso una piccola gola, dopo la quale sbuchiamo in una zona cespugliata più pianeggiante, nella quale ci dirigiamo verso destra, a vista, in direzione di un evidene arco naturale, che raggiungiamo. Raggiunto e visitato l’arco, notiamo più avanti, una chiara traccia che continua la salita, ed, in breve, la raggiungiamo, imobcchiamo in salita verso destra. Seguendo la nuova traccia giungiamo quindi ad incrociare un sentiero segnato, che imbocchiamo verso sinistra, giungendo in breve al Col Moutte, dove prendiamo a sinistra in discesa. Col nuovo sentiero passiamo poco sotto ed a sinistra del Pic de la Famille, quindi giungiamo ad un bivio dove prendiamo a sinistra. Giungiamo poi ad un trivio, dove prendiamo il sentiero di centro, passando poco dopo sotto un arco naturale, che raggiungiamo con una breve deviazione a sinistra. Dall’arco proseguiamo su una traccia che percorre il crinale in discesa, seguiamo quindi la facile cresta fino ad una selletta sottostante ad un’elevazione, dove prendiamo a sinistra, scendendo su traccia, ad una sottostante evidente sterrata. Giunti alla sterrata la imbocchiamo verso sinistra, seguendola fino a quando questa gira con un tornante a destra verso il Fortin des Goudes; qui imbocchiamo un sentiero a sinistra che ci porta ad un trivio, dove continuiamo sulla traccia centrale, con la quale continuiamo nella stessa direzione. Seguiamo quindi il nuovo sentiero in discesa, ignorando alcune deviazioni in salita sulla sinistra, per giungere quindi ad una curva della strada asfaltata nei pressi di Callelongue, dove in effetti in questa occasione avevamo parcheggiato la macchina, ma è meglio invece lasciarla nel parcheggio grande, dove giungiamo in breve seguendo l’asfalto verso sinistra.
i giri in partenza da Callelongue sono tutti stupendi, questo magari non è il più interessante perché l’abbiamo interrotto prima del previsto, ma comunque ci ha permesso di raggiungere un bell’arco naturale fuori sentiero.
Percorso Inedito
24-10-2022
Callelongue (25) - Alpinodrome (45) – Col Moutte (260) – Callelongue (25).
5,8 km. circa.
350 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Col Moutte anello da Callelongue