Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Cala Spinosa

Cala Spinosa

Percorso Inedito
04-07-2011
Esplorazioni presso Cala Spinosa (0).
2,6 Km. quelli fatti da noi in modalità esplorazione, indubbiamente si possono ridurre parecchio se ci si limita a seguire il percorso principale senza deviazioni ‘esplorative’. Il percorso pulito, con tutte le deviazioni, ma esclusi errori e ripensamenti, è di circa 1,6 Km. A/R.
stesso discorso che per la lunghezza, noi abbiamo fatto 130 metri circa, ma si può fare sicuramente di meno.
Silenceofsound e Soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE, per escursionisti esperti, la discesa alla spiaggia e il percorso principale potrebbero anche essere catalogati E (per escursionisti medi), ma siamo al limite. Le varie deviazioni ed esplorazioni sono invece quasi tutte sicuramente EE, soprattutto il percorso dopo il cancello della villa, che necessità grande attenzione per la natura del terreno assai insidioso: i fitti cespugli che coprono il terreno tra un masso e l’altro possono trarre in inganno perché spesso, invece, non coprono proprio niente e celano profondi e invisibili buchi… Occorre quindi o testare prima con i bastoncini la presenza di terreno sotto i cespugli o camminare solo sui massi.
Da Santa Teresa di Gallura si prende verso ovest sulla sp90 per Capo Testa e superatone l’istmo si prosegue sulla strada principale fino al parcheggio in vista del Faro, subito prima del termine della strada.
Dal parcheggio si segue il sentiero in ripida discesa verso la spiaggia; giunti alla prima spiaggia si prosegue sulla scogliera verso est e scavalcati con attenzioni gli ultimi massi si giunge a una seconda spiaggia; dall’estremità est della stessa si può continuare prima su massi affioranti e poi su gradini intagliati nella roccia; lo stretto sentiero porta poco sopra a una piccola caletta alla quale si può scendere in breve e senza difficoltà con alcuni gradini. Tornati sul sentiero vi è subito una deviazione sulla sinistra che permette di passare sopra la caletta appena visitata, pur con un passo un po’ esposto (anche se senza nessuna difficoltà) e di proseguire per una quarantina di metri verso un punto panoramico su bizzarre formazioni rocciose. Tornati anche da questa deviazione si prosegue sul sentiero fino al cancello di una villa; qui, o poco prima, si può deviare a sinistra verso la sottostante cala rocciosa per raggiungere un’interessante e panoramica piattaforma rocciosa. Dalla piattaforma si può poi risalire la valletta che scende alla cala su una esile traccia assai insidiosa per i buchi tra i massi nascosti dai cespugli; con attenzione si giunge in cresta, dalla quale si può scorgere un’isoletta rocciosa; l’ulteriore prosecuzione è sbarrata dai muri della villa. Tornati alla seconda spiaggia si può seguire il facile sentierino (almeno la diramazione a sinistra) alle spalle della stessa per goderne il panorama; il sentiero comunque si interrompe poco dopo causa recinzione. A metà della scogliera che riporta alla prima spiaggia è possibile risalire le rocce su traccia incerta (EE) per cercare un ulteriore punto panoramico e si può pure giungere su un ripiano erboso che sembrerebbe permettere di tornare alla strada se non che anche qua recinzioni e fitta vegetazione sbarrano il cammino. Infine dalla prima spiaggia una traccia all’estremità est della stessa consente di risalire con attenzione a delle interessanti formazioni rocciose che creano quasi delle piccole grotte sopra la spiaggia; anche qui occorre ridiscendere, con attenzione, specie in un punto, e quindi risalire al parcheggio per la via dell’andata.
i colori dell’acqua non erano quelli visti nelle foto, probabilmente per colpa del cielo nuvoloso (a mezzogiorno s’è pure messo a piovere e abbiamo quindi rinunciato al proseguimento dell’escursione nella Valle della Luna) però le forme delle rocce granitiche sono stupefacenti e le calette deliziose, una gita da non perdere e che, data la brevità (anche se le esplorazioni prendono più tempo di quanto ne richieda la lunghezza del percorso) può essere facilmente abbinata alla visita della fantastica Valle della Luna, raggiungibile sempre dallo stesso parcheggio dirigendosi in direzione opposta. Un peccato che sia assai difficile raggiungere la sommità delle varie elevazioni granitiche che, probabilmente, permetterebbero di dominare l’intera zona delle cale, non tanto e non solo per la difficoltà delle pareti, quanto anche per la fitta, seppur prevalentemente bassa, vegetazione che o sbarra il passaggio o cela pericolosi e frequentissimi buchi tra le rocce…
Percorso Inedito
04-07-2011
Esplorazioni presso Cala Spinosa (0).
2,6 Km. quelli fatti da noi in modalità esplorazione, indubbiamente si possono ridurre parecchio se ci si limita a seguire il percorso principale senza deviazioni ‘esplorative’. Il percorso pulito, con tutte le deviazioni, ma esclusi errori e ripensamenti, è di circa 1,6 Km. A/R.
stesso discorso che per la lunghezza, noi abbiamo fatto 130 metri circa, ma si può fare sicuramente di meno.
Silenceofsound e Soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Cala Spinosa