Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Punta del Cavo e Spiaggia del Canneto dalla Via Litoranea

Punta del Cavo e Spiaggia del Canneto dalla Via Litoranea

Percorso Inedito
18-11-2017
Via Litoranea (260) – Punta del Cavo (0) – Canneto (0) – Via Litoranea (260).
4,5 Km. circa, 4,9 quelli percorsi da noi per qualche incertezza nel percorso.
380 m. circa, 400 circa quelli percorsi da noi.
Matteo e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE, per escursionisti esperti, la discesa a Punta del Cavo, con qualche problema di orientamento, stretta, sconnessa e con l’ultimo tratto attrezzato, ma niente di particolarmente difficile, diciamo lo standard per Tramonti. La discesa al Canneto è poi ancora più difficile, con un impegno paragonabile ad un F (alpinistico facile), pur essendo più propria la valutazione EE non essendovi tratti di arrampicata, presentando l’attraversamento di una decina di metri di frana, piuttosto esposti e sdrucciolevoli (meglio usare una corda per un minimo di assicurazione per quanto possibile essendo il tratto in orizzontale) e per l’ultimo tratto per arrivare alla spiaggia su pietraia instabile e ripida e solo parzialmente attrezzata con corde.
Da Genova a La Spezia in autostrada A12, quindi bisogna attraversare la città seguendo le indicazioni per Cinque Terre e Portovenere. Passiamo quindi per via Carducci, quindi Viale Italia, Via Amendola e infine Viale Fieschi, dove abbandoniamo le segnalazioni per Portovenere e giriamo a destra al semaforo seguendo invece quelle per le Cinque Terre e Riomaggiore. Seguiamo quindi fino al decimo Km. la strada delle 5 Terre e qui, subito dopo l’ultima galleria prima del bivio per Riomaggiore, parcheggiamo in un ampio slargo sulla sinistra.
dal parcheggio proseguiamo per poco meno di 200 metri in direzione Riomaggiore, fino a trovare una stretta scalinata sulla sinistra, che costituisce la partenza del sentiero. Scesi alcuni gradini il sentiero piega a sinistra e corre lungamente pressochè in piano in direzione est, con belle viste panoramiche fino alle Isole di Portovenere. Si giunge quindi ad un ponticello, che attraversiamo, per continuare sul sentiero a destra (ve n’è anche uno a sinistra in salita, ma è infrascato e poco visibile) che prosegue ancora in piano. Dopo neanche 50 metri dal ponticello dobbiamo individuare una non evidente deviazione a sinistra, in salita, lasciando il più chiaro sentiero in piano che però si esaurisce davanti ad un cancelletto di una casa. Il muovo sentiero, un po’ infrascato nella parte iniziale, piega subito a destra e procede parallelo e molto vicino al sottostante che conduce, come detto, al cancelletto di una casa; passiamo quindi sopra la casa dopo la quale il sentiero piega a sinistra e continua in piano per circa 125 metri, per poi iniziare a scendere le fasce compiendo un angolo retto verso destra. Da qui in poi non è detto sia facilissimo individuare il percorso giusto, ma possiamo aiutarci prendendo come riferimento l’unica casa sottostante (100 m. di quota circa), alla quale dobbiamo arrivare. Poco prima della casa troviamo un cancelletto che apriamo e richiudiamo. Arrivati quindi alla casa occorre scendere pochi metri e quindi spostarsi ancora per pochi metri a sinistra per ritrovare il sentiero e continuare a scendere verso il mare. Il sentiero da qui in poi è chiaro e non si può sbagliare, arriviamo quindi fino al mare attraverso un ultimo tratto attrezzato con cavi d’acciaio. Visitata Punta del Cavo risaliamo fino alla casa e qui prendiamo a destra, aprendo e chiudendo due cancelletti e quindi trovandoci sul vecchio sentiero per il Canneto. Il nuovo sentiero è chiaro, ma ci troviamo ad attraversare una prima frana, piuttosto ben sistemata, e, poco dopo, una seconda, più piccola, ma assai meno sistemata. Qui si può usare una corda assicurandola a due grossi tubi di plastica, onde rendere per quanto possibile sicuro l’attraversamento. Superata la seconda frana il sentiero procede senza grossi problemi fino a giungere alla pietraia che da accesso alla spiaggia del Canneto. I primi metri sono assicurati con due corde, ma occorre poi arrangiarsi per scendere i successivi, per fortuna pochi, che conducono all’arenile. Per il ritorno sarebbe possibile compiere un anello tornando su dal nuovo sentiero del Canneto (come descritto qui: Canneto dalla via Litoranea), ma, avendo lasciato la corda presso la succitata frana, ci tocca tornare sui nostri passi prima fino alla casa e, quindi, fino al parcheggio.
ancora un nuovo accesso al mare a Tramonti, non credevo ce ne fossero altri (un grazie a Matteo per avermelo indicato), non il più bello sicuramente, ma neanche il più brutto, ammesso che in queste zone esista qualcosa di brutto. Interessante poi l’aver recuperato, perlomeno in parte, il vecchio sentiero per il Canneto e la sua bella spiaggia, con annessa piscinetta e cascata d’acqua dolce.
Percorso Inedito
18-11-2017
Via Litoranea (260) – Punta del Cavo (0) – Canneto (0) – Via Litoranea (260).
4,5 Km. circa, 4,9 quelli percorsi da noi per qualche incertezza nel percorso.
380 m. circa, 400 circa quelli percorsi da noi.
Matteo e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Punta del Cavo e Spiaggia del Canneto dalla Via Litoranea