Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Clapier da Pont Countet

Clapier da Pont Countet

21-05-1995
Pont Countet (1695) – Lac de la Fous (2185) – Refuge Nice (2232) – Clapier (3051) – Lac de la Fous (2185) – Pont Countet (1695).
15,4 Km. circa.
1400 m. circa.
1400 m. circa.
Scarica la traccia Gps
ricordo poco della gita effettuata tanti anni fa in condizioni invernali, ma non mi ricordo particolari difficoltà, direi quindi EEAI, per escursionisti esperti con attrezzatura invernale, in condizioni estive non saprei, ma ho visto che viene indicato F, alpinistico facile, il tutto riferito alla salita alla vetta, il resto non presenta grandi difficoltà e direi quindi E, per escursionisti medi.
da Genova fino a Ventimiglia su autostrada A10, per continuare poi sulle autostrade francesi fino a Nizza, dove usciamo all’uscita 55 Nice est. Da Nizza prendiamo verso nord la D19 che seguiamo fino a Saint-Jean-de-la-Riviere, dove ci immettiamo sulla D2565 che seguiamo fino al bivio per Belvedere, poco dopo Gordolon, imboccando quindi a destra la D71. Saliamo quindi a Belvedere e, attraversate le prime case, compiamo un brusco tornante a destra (cartelli in legno sulla destra segnalanti, tra l’altro, Parc du Mercantour), lasciando così la D71 che attraversa il centro per imboccare così facendo la D171, che seguiamo fino al suo termine al parcheggio di Pont Countet.
dal parcheggio proseguiamo su carrareccia, trovando subito un bivio a destra per la Valle delle Meraviglie che attraversa un ponticello sul Torrente Gordolasque, mentre noi continuiamo dritti. Si prosegue quindi in falsopiano sulla sinistra del torrente fino a raggiungere un bivio dopo poco più di un km.; qui possiamo anche fare una breve deviazione a destra verso il torrente per vedere una bella cascata. Al bivio quindi prendiamo il sentiero a sinistra che sale a tornanti, lasciando a destra il bivio per il Lac Autier. Dopo 1,5 Km di salita si ricongiunge sulla destra una variante che percorre l’altra sponda del torrente, attraversato con un ponte attualmente distrutto (si riesce comunque a guadare). Si raggiunge quindi una zona di rocce montonate, dove, attraverso una strettoia ci immettiamo su una piana acquitrinosa, che attraversiamo al centro. Alla fine della piana ignoriamo un bivio a sinistra per il Pas du Mont Colomb, mentre una moderata salita ci porta invece in vista del Lac della Fous, dove prendiamo a destra il sentiero che costeggia il Lago e si dirige al Refuge de Nice. Superato il lago una deviazione a destra permette di raggiungere il Refuge de Nice, dove nell’occasione avevamo pernottato, ma, volendo effettuare la gita in giornata si può continuare dritti fino a raggiungere i laghi del Mont Clapier, dove si prende a destra una traccia con ometti che porta fino in vetta. Dalla vetta si può tornare per la stessa via o scendere per una traccia parallela sul versante sud e poi comunque tornare alla macchina sui propri passi o effettuando la variante sulla sinistra del torrente Gordolasque.
partire dalla Francia consente un avvicinamento decisamente più corto al Mont Clapier, anche se naturalmente risulta più lungo il percorso in macchina. Per il resto mi è difficile dire qualcosa a distanza di tanti anni, all’epoca avevo effettuato la gita in 2 giorni in condizioni invernali, ma qui ho descritto la gita in condizioni estive, anche perché non avevo modo di ricostruire il percorso effettuato; in ogni caso si tratta sicuramente di una gita interessante, sia in condizioni estive che invernali, anche se forse non eccezionale.
21-05-1995
Pont Countet (1695) – Lac de la Fous (2185) – Refuge Nice (2232) – Clapier (3051) – Lac de la Fous (2185) – Pont Countet (1695).
15,4 Km. circa.
1400 m. circa.
1400 m. circa.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Clapier da Pont Countet