Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Testa del Ferro e Lac de la Montagnette dai Prati del Vallone

Testa del Ferro e Lac de la Montagnette dai Prati del Vallone

Percorso Inedito
10-07-2019
Rifugio Prati del Vallone (1710) – Colle Panieris (2690) – Testa del Ferro (2750) – Le Lagon (2620) – Lac Fourchas (2480) – Lac de la Montagnette (2620) – Le Lagon (2620) – Colle Panieris (2690) – Rifugio Prati del Vallone (1710).
17,5 Km circa.
1400 m. circa.
Ornella e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E, per escursionisti medi, fino al Colle Panieris, con un breve tratto EE, per escursionisti esperti, al bivio per il colle stesso dove si supera un tratto di sentiero ripido su pietre instabili. E la salita alla Testa del Ferro, mentre è EE la discesa al Lagon, in cui, pur senza grandi difficoltà, si procede a vista cercando di scegliere il percorso migliore. E la visita ai Laghi.
Da Genova fino a Savona sull’Autostrada dei Fiori, poi fino a Mondovì sulla Savona Torino. Da Mondovì si segue per Cuneo e, poi, per Borgo San Dalmazzo e il Colle della Maddalena. Si segue la strada per il Colle della Maddalena fino a Pontebernardo, dove prendiamo a sinistra seguendo le indicazioni per il Rifugio Prati del Vallone (Talarico), che ci guidano nella direzione giusta anche in occasione di un paio di bivi. Parcheggiamo quindi nell’ampio spazio sulla destra appena prima del Rifugio.
dal parcheggio proseguiamo sulla strada sterrata fino al primo tornante, dove un sentierino non molto evidente e non segnalato si diparte verso destra. Imbocchiamo tale sentiero che sale a tornanti un po’ rovinati ed infrascati, fino ad immetterci, a quota 1930 circa, sulla mulattiera proveniente dal Passo Stau, che imbocchiamo verso sinistra. Dopo circa 50 metri lasciamo la mulattiera per prendere a destra un ripido sentierino su pietre instabili, con scritta rossa a sinistra su muretto indicante Colle Panieris. Superato i primi metri un poco ostici il sentiero inizia a salire a tornanti una ripida ripa erbosa, per arrivare quindi, in vista di una cascata, che risaliamo alla sua sinistra. Arriviamo quindi sul ripiano soprastante, dove, con una breve deviazione possiamo visitare un laghetto. Attraversiamo quindi la piana e quindi risaliamo a sinistra di una seconda cascata, per arrivare quindi su un grande ripiano erboso, dove seguiamo poi i segni rossi (e anche gialli) verso destra, per salire quindi l’ultima rampa fino al Colle Panieris. Dal Colle imbocchiamo il sentiero a mezzacosta verso sinistra, fino ad intercettare il crinale della Testa del Ferro, che saliamo lasciando il sentiero, prendendo a sinistra (qui in realtà prima di salire alla Testa del Ferro avevo fatto un salto fino al Pas des Blanches, cosa comunque inutile perché ci si passa al ritorno). Il facile crinale ci porta in breve in vetta. Dalla vetta scendiamo a vista il pendio prativo prima parallelamente al crinale, per poi piegare a sinistra (sud), dove i ripidi prati ci sembrano più percorribili. La discesa avviene a vista, puntando a Le Lagon, il primo lago che scorgiamo in direzione sud. Giungiamo quindi ad un primo laghetto effimero e poi, dopo pochi metri, al Lagon. Dal Lagon la nostra successiva meta e il grande Lac de Fourchas, da qui già ben visibile. Per raggiungerlo nel modo più semplice, continuiamo nella stessa direzione (sud) percorrendo un poco inclinato canalino erboso. All’esaurimento del canalino pieghiamo a destra (sud-ovest), cercando la via più logica per scendere il più ripido terreno, guidati anche da alcuni ometti. Giungiamo quindi ad immetterci in un ripido canalone pietroso che scendiamo per pochi metri, per poi traversare una ripa, erbosa nel punto più basso, dalla quale scendiamo al torrente, in corrispondenza di un primo laghetto. Da qui, guidati anche da traccia ed ometti, saliamo i pochi metri che ci separano da 3 bei laghetti, adagiati poco sopra e assai vicino al Lac de Fourchas. Costeggiamo quindi a destra il Lac de Fourchas, superando prima un guado ed incontrando poi altri due laghetti, il secondo del quale al termine del grande Lago. Da qui torniamo sui nostri passi fino al guado, dove notiamo un sentiero a destra, segnato anch’esso con ometti e lo imbocchiamo. Trattasi del sentiero per il Colle di Vens, al quale però non arriveremo, visto l’abbondante innevamento, per fermarci invece su un’altura sopra il Lago della Montagnetta, dalla quale torniamo quindi sui nostri passi fino al Lagon. Dal Lagon, invece di risalire alla Testa del Ferro, ci teniamo a mezza costa per intercettare il sentiero diretto al Pas des Blanches, in modo da evitare un poco di dislivello in più. Giunti ad intercettare il sentiero, lo imbocchiamo verso destra e ritorniamo così al Colle Panieris, da dove torniamo sui nostri passi fino all’incrocio della mulattiera per il Colle di Stau, dove prendiamo a destra scendendo in breve alla strada sterrata proveniente dal Rifugio Prati del Vallone, che imbocchiamo in discesa verso sinistra, tornando così in breve sui nostri passi fino alla macchina.
non siamo riusciti a fare esattamente il giro che volevamo fare in quanto saremmo voluti tornare dal Passo di Vens, ma il cospicuo innevamento ancora presente in zona, ci ha fatto desistere, non avendo tutti attrezzature adeguate, nonostante questo, con percorso un po’ meno logico, abbiamo visto tutti i principali laghi. Dunque il giro non ne ha perso molto, a parte aver fatto un percorso meno logico e più lungo, e la visita ai laghetti si è rivelata molto interessante, come pure la vista dei Laghi di Vens dall’alto, in definitiva un giro che merita e che fa capire che in zona le uniche cose da vedere non sono i Laghi di Vens e l’arco di Tortisse, che restano comunque splendidi e, per chi non li avesse visti, si possono usare facilmente come variante per il ritorno, variante che dal Lac de Fourchas scenda al Rifugio Vens.
Percorso Inedito
10-07-2019
Rifugio Prati del Vallone (1710) – Colle Panieris (2690) – Testa del Ferro (2750) – Le Lagon (2620) – Lac Fourchas (2480) – Lac de la Montagnette (2620) – Le Lagon (2620) – Colle Panieris (2690) – Rifugio Prati del Vallone (1710).
17,5 Km circa.
1400 m. circa.
Ornella e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Testa del Ferro e Lac de la Montagnette dai Prati del Vallone