Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Cime de Larze anello per Vallon Groà e Fontaine Froide da Fontan

Cime de Larze anello per Vallon Groà e Fontaine Froide da Fontan

Percorso Inedito
11-11-2023
Fontan (420) – vista arco Vallon Groà (720) – Baisse de Lugo (1487) – Cime de Larze (1568) – Baisse de Lugo (1487) – Vallon de Fontaine Froide – Fontan (420).
17,3 Km. circa.
1250 m. circa.
Em, Ornella, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Em, Ornella, Maury76 e soundofsilence.
Da genova fino a Ventimiglia sull’A10, da Ventimiglia si imbocca la Val Roya passando prima Olivetta San Michele, poi da Breil sur Roya e quindi si giunge a Fontan, dove si svolta a destra sul ponte sul Roja e si parcheggia subito dopo.
dal parcheggio si imbocca la strada sulla destra, subito dopo il ponte, con indicazioni per il Vallon de Groà e Saint-Dalmas de Tende. La strada passa tra il torrente e le case e si trasforma quindi in sterrata, iniziando a salire fino a quota 700 circa, per poi scendere una settantina di metri fino al bivio segnalato da cartelli: verso sinistra scendeva il sentiero che portava alla strada presso les Gorges du Paganin, ma è chiuso causa ponte crollato, mentre noi continuiamo dritti sulla sterrata verso Saint-Dalmas de Tende e il Vallon di Groà. Percorriamo quindi ancora 500 metri circa sulla sterrata, fino a giungere al bivio a destra per il Vallon de Groà, che imbocchiamo, lasciando a sinistra la sterrata che continua per Saint-Dalmas. Saliamo quindi nel Vallon di Groà, passando quasi subito a fianco di un rudere, quindi incominciamo a intravvedere i primi archi, per poi giungere al cospetto del più grande e scenografico, che possiamo ammirare meglio salendo pochi metri un ghiaione soprastante il sentiero sulla destra. Passato l’arco continuiamo a salire seguendo i segni gialli, attraversando più volte l’alveo di un torrente asciutto, per poi iniziare a salire molto ripidamente fino al bivio per les Granges d’Arres (sulla destra in discesa), segnalato da cartelli, dove noi invece continuiamo dritti in salita, per giungere quindi, in circa 600 metri, alla Baisse de Lugo, dove incontriamo una sterrata, che imbocchiamo verso destra. Seguiamo per pochi metri la sterrata, quindi prendiamo a destra in una radura senza segnalazioni, dalla quale si diparte una sterrata che seguiamo. Dopo circa 350 metri sulla destra si diparte una assai ripida sterrata, mentre dritto a sinistra continua un sentierino: qui noi abbiamo seguito il sentierino per oltre 200 metri e quindi piegato a destra su traccia assai incerta che cerca di seguire il crinale verso la vetta; direi che conviene invece prendere la ripida sterrata a destra, che si esaurisce a poco meno di 100 metri dalla vetta. Giunti quindi al termine della sterrata, pieghiamo a destra facendoci largo tra la vegetazione, per raggiungere, dopo un centinaio di metri, un piccolo rilievo che costituisce la vetta della Cime de Larze, purtroppo completamente avvolta nella vegetazione che impedisce qualsiasi panorama. Torniamo quindi sui notri passi fino alla sterrata della Baisse de Lugo e la imbocchiamo verso destra, seguendola per circa 350 metri, per prendere quindi a destra il sentiero per il Vallon de Fonte Froide, lasciando a sinistra quello per la Baisse d’Anan. Dopo poco meno di 700 metri troviamo un secondo bivio per il Col Peyremont sulla sinistra (via di ritorno per Fontana probabilmente più interessante, ma più lunga), mentre noi continuiamo dritti a destra per il Vallon de Fonte Froide. Scendiamo quindi lungamente seguendo i segni gialli e a quota 700 circa possiamo fare una breve deviazione a destra per vedere una bella cascatella. Passata la cascata troviamo un bivio a destra con una catena in plastica, interpretandolo quindi come un segno di proprietà privata abbiamo continuato dritti seguendo l’indicazione sentiero pedestre ed i segni gialli (in realtà andando invece a destra si dovrebbe scorciare un poco il sentiero, restando comunque i dubbi sulla proprietà privata). Dopo poco meno di 500 metri incontriamo il rientro della variante, diciamo attraverso proprietà, e, quindi, il sentiero si trasforma in sterrata. Seguiamo quindi la sterrata in discesa, lasciando a destra l’altra sterrata che sale verso le Granges d’Arres, per poi continuare su strada cementata ed, infine asfaltata, con la quale passiamo un sottopasso ferroviario e, quindi, giungiamo in breve al parcheggio.
gli archi sono stupendi, soprattutto quello più grande, che gli altri si vedono da troppo lontano, ma purtroppo la vetta ed il resto del percorso sono stati una delusione, in quanto non si vede praticamente niente causa vegetazione. In effetti saremmo dovuti andare alla Pointe du Lugo, meta sicuramente più panoramica, ma non ne abbiamo avuto il tempo, sarebbe stata sicuramente una meta più interessante, ancora di più probabilmente effettuando il ritorno per le Granges d’Arres, consiglio quindi di evitare la Cime de Larze e raggiungere invece la Pointe de Lugo, che sicuramente dà un altro senso all’escursione.
Percorso Inedito
11-11-2023
Fontan (420) – vista arco Vallon Groà (720) – Baisse de Lugo (1487) – Cime de Larze (1568) – Baisse de Lugo (1487) – Vallon de Fontaine Froide – Fontan (420).
17,3 Km. circa.
1250 m. circa.
Em, Ornella, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Cime de Larze anello per Vallon Groà e Fontaine Froide da Fontan