Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Rocca di Perti anello per Grotta dello Spigolo e Arma delle Anime da Cianassi

Rocca di Perti anello per Grotta dello Spigolo e Arma delle Anime da C...

Percorso Inedito
27-03-2019
Cianassi (225) – Riparo Est Rocca di Perti (280) – Grotta 4 Venti (315) – Grotta dello Spigolo (360) – Via dello Spigolo – Rocca di Perti (390) – Grotta dell’Elefante (310) – Arma delle Anime (340) – Grotta di Fronte al Buio (285) – Cavernetta del Bric delle Anime (290) – Cavernetta del Bric della Croce (280) - Cianassi (225).
2,3 Km. circa.
200 m. circa.
Stefs e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
giro che presenta notevoli difficoltà alpinistiche, facendo appunto anche un pezzo della Via dello Spigolo, dove abbiamo trovato passaggi di II e III anche decisamente esposti, questo tratto quindi va valutato secondo me PD+ (alpinistico poco difficile superiore). EE, per escursionisti esperti, anche l’avvicinamento alla Via dello Spigolo che presenta passaggi stretti e un salto dove occorre sfruttare una maniglia fatta con un cavo di acciaio, passaggio non semplice. Ho trovato poi molto impegnativa la discesa della Grotta dell’Elefante, pur attrezzata con corda, e ancor di più la strapiombante risalita, per la quale ho dovuto usare l’imbrago e farmi assicurare dall’alto dal mio compagno, più esperto in terreno alpinistico. EE infine poi il tratto tra l’Arma delle Anime e il sentiero segnato, prima in ripida discesa in cui occorre anche aiutarsi con le mani, poi su una cengia a tratti esposta. Tutto il resto E, per escursionisti medi. Resta infine la visita alla Grotta dello Spigolo, non obbligatoria, ma che richiede uso del caso ed una qualche attitudine speleo per gli ambienti stretti e scomodi.
Da Genova in autostrada fino all’uscita di Finale Ligure. Dallo svincolo ci si immette sulla sp490 che si imbocca verso sinistra in discesa verso il mare. Dopo 1,5 Km circa si prende a sinistra per Finalborgo e si gira immediatamente nuovamente a sinistra di fronte alla porta del borgo per continuare sulla sp17 in direzione parallela e opposta alla sp490 appena percorsa. Dopo 2 Km. circa imbocchiamo una stretta stradina in salita sulla destra (Indicazioni x Osteria Castel Gavone e Azienda Turistica 5 Campanili). Percorriamo la predetta stradina per circa 1,5 Km arrivando quindi alla Chiesa di Perti, subito prima della quale troviamo un cartello divieto di circolazione ai non residenti, al quale non dobbiamo fare caso, in quanto tutti proseguono oltre e non vengono date multe. Si prosegue quindi sulla stretta stradina asfaltata per circa 2 Km dalla chiesa fino a giungere ad uno spiazzo con fontanella e tavoli da pic-nic dove termina l’asfalto e dove parcheggiamo.
imbocchiamo il sentiero sulla sinistra segnato 3 bolli rossi e dopo 100 metri notiamo un primo sentiero sulla destra, che trascuriamo, proseguendo sul sentiero segnato; altri 120 metri e incontriamo una seconda deviazione a destra, sempre da trascurare, per imboccare invece quella immediatamente successiva (30 m.). Se abbiamo imboccato il sentiero giusto troveremo dopo pochi metri un ulteriore bivio, dove ci teniamo a sinistra in salita, dirigendoci verso le pareti; in pochi metri raggiungiamo quindi le pareti, in corrispondenza di un riparo murato (Riparo est della Rocca di Perti) e continuiamo sulla traccia che le segue verso destra. Saliamo quindi ripidamente fino ad un saltino da superare in facile arrampicata; subito sopra il saltino troviamo una piccola grotta caratterizzata da numerose colonnine che adornano una seconda piccola apertura. Dalla grotta il sentiero procede poi sulla destra con un primo passaggio scomodo (il sentiero è franato e, pur non essendoci alcun precipizio, occorre appendersi ai rami sopra per passare) e quindi si prosegue in salita fino a trovare un difficile passaggio di arrampicata strapiombante (non esposto comunque) da superare con l’ausilio di un cavo d’acciaio. Superata la parete raggiungiamo lo spigolo della Rocca di Perti e l’omonima grotta che possiamo visitare non senza qualche difficoltà, data la ristrettezza degli ambienti. Visitata la grotta si sale lungo la Via dello Spigolo, che presenta un primo tratto delicato e decisamente esposto, per poi diventare più facile ed arrivare in vetta. Dalla vetta scendiamo col sentiero segnato 3 bolli rossi e dopo 250 metri giungiamo ad un bivio: i 3 bolli rossi curvano decisamente a sinistra, mentre noi proseguiamo dritti sulla Via del Purchin. Dopo 100 metri circa ci troviamo ad un nuovo bivio dove seguiamo la Via del Purchin che continua dritta a destra, mentre a sinistra si va all’Arma delle Anime. Dopo 220 metri, in corrispondenza di una curva a destra del sentiero, effettuiamo quindi una deviazione a destra non evidentissima, che consente di raggiungere un arco naturale con una corda, l’ingresso superiore della Grotta dell’Elefante, dal quale ci si può calare alla parte sottostante, non senza difficoltà. Visitata la Grotta dell’Elefante torniamo sui nostri passi fino al bivio per l’Arma delle Anime, che imbocchiamo verso destra. Giungiamo in breve alla predetta Grotta che visitiamo facilmente. Nella parte opposta alle aperture della grotta in questione vi è un facile cunicolo poi che in una ventina di metri porta ad un’uscita inferiore, l’Arma delle Anime 2. Per continuare dall’Arma delle Anime possiamo indifferentemente usare il cunicolo o scendere su ripida traccia all’aperto. Giunti comunque in corrispondenza dell’Arma delle Anime 2 si deve scendere ancora un breve saltino di roccia, quindi giungiamo alla Grotta Cisque, una bassa fessura alla base delle pareti (superata la strettoia iniziale la grotta presenta interessanti concrezioni), oltre la quale il sentiero si biforca: a destra si va alla “Tartaruga” e quindi si scende verso la strada asfaltata, mentre noi prendiamo a sinistra un sentiero in piano, che percorre una cengia, a tratti un poco esposta, che consente la visita di alcune grotte. Passate le grotte la cengia torna sul sentiero segnato 3 bolli rossi (poco sotto il Grottino del Bric della Croce), che imbocchiamo in discesa verso destra, tornando in breve a Cianassi.
giro sicuramente bello, ma soprattutto difficile, quantomeno la parte della via dello spigolo, come dice il nome, è decisamente più alpinistica che escursionistica, ma consente comunque di giungere all’interessante grotta dello Spigolo, che attraversa il monte da parte a parte, senza dover tornare indietro, alternativa comunque decisamente più facile.
Percorso Inedito
27-03-2019
Cianassi (225) – Riparo Est Rocca di Perti (280) – Grotta 4 Venti (315) – Grotta dello Spigolo (360) – Via dello Spigolo – Rocca di Perti (390) – Grotta dell’Elefante (310) – Arma delle Anime (340) – Grotta di Fronte al Buio (285) – Cavernetta del Bric delle Anime (290) – Cavernetta del Bric della Croce (280) - Cianassi (225).
2,3 Km. circa.
200 m. circa.
Stefs e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Rocca di Perti anello per Grotta dello Spigolo e Arma delle Anime da Cianassi