Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Blinnenhorn (Corno Cieco) dal Lago di Morasco

Blinnenhorn (Corno Cieco) dal Lago di Morasco

14-09-2012
Lago Morasco (1850) – Rifugio Claudia e Bruno (2710) – Blinnenhorn (3374) e ritorno.
17,5 Km puliti, noi abbiamo fatto qualcosa in più.
1650 m. circa.
Em e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E, per escursionisti medi, non ci sono difficoltà, se non quelle dovute alla quota e alla possibile presenza di ghiaccio/neve. La cupola sommitale è ripida ma con sentiero tracciato, seppur, in qualche punto, non evidentissimo.
da Genova a Voltri sulla A10, quindi si prende la A26 per Gravellona Toce e la si segue, appunto, fino a dove termina nella località sunnominata. Si prosegue dritti praticamente senza accorgersi che l’autostrada è finita perché la superstrada continua uguale per svariati Km e si passa quindi Domodossola. La superstrada (SS33) passa da 4 a 2 corsie, ma noi continuiamo a seguirla fino a Crodo, dove usciamo. Attraversiamo l’abitato e continuiamo sulla strada provinciale (SS659), passando varie località quali Premia e San Michele, per giungere quindi alla località Riale; qui si prosegue sulla strada di servizio della diga dell’Enel, nonostante i divieti di transito, che, dopo poco, diventa sterrata, ma in buone condizioni e porta fino a poco dopo il Lago di Morasco, dove in un ampio piazzale di servizio (c’è anche la partenza della funivia Enel che porta alla diga del Lago del Sabbione) si può parcheggiare. In tutto, da casa mia, sono 298 Km.
Dal parcheggio si scende alla piana erbosa sottostante (una decina di metri) verso ovest (sinistra), liberamente o seguendo una qualche traccia, e si attraversa il torrente (qualche decina di metri più avanti vi è anche un ponticello se ve ne fosse necessita); ci si dirige poi verso l’evidente sentiero che risale verso una stretta gola: il sentiero è segnato e sono presenti cartelli indicatori ai bivi. Si seguono quindi le indicazioni per il Lago del Sabbione, che si raggiunge a quota 2500 circa. Si scende quindi una quarantina di metri per attraversare la diga e si costeggia il lago fino al suo termine, innalzandosi un centinaio di metri. Poco dopo il lago si raggiunge il Rifugio Claudia e Bruno, dal quale si prende a destra; trecento metri dopo il rifugio si trova un bivio non segnalato, dove occorre proseguire a sinistra (a destra si va al Rifugio Città di Busto). Da qui in poi nessun altro bivio. Si arriva quindi a costeggiare da vicinissimo il ghiacciaio del Gries senza mai toccarlo e quindi a risalire la ripida cupola sommitale. Il ritorno avviene per lo stesso percorso o si può variare un po’ passando per il Rifugio Città di Busto tramite una delle numerose deviazioni che vi ci portano.
Gita stupenda in un ambiente che non conoscevo, unico neo le dighe e le infrastrutture dell’Enel, ma il Lago del Sabbione è bello lo stesso con i ghiacciai che vi si specchiano. Fantastico il tratto superiore al Rifugio in cui si inizia a costeggiare il ghiacciaio, sembra di esserci dentro, coronato oltretutto da bellissime e altissime cime ghiacciate a perdita d’occhio (grazie anche alla giornata nitidissima) da un lato e, dall’altro, ancora cime e ghiacciai. Infine la sorpresa finale, quando si giunge in cima compare, improvvisamente, in tutta la sua bellezza, il prima nascosto Finsterarhorn (per chi non lo conoscesse è un Cervino riuscito meglio…), vicinissimo che sembra di toccarlo. Gita veramente consigliatissima e che merita una giornata nitida.
14-09-2012
Lago Morasco (1850) – Rifugio Claudia e Bruno (2710) – Blinnenhorn (3374) e ritorno.
17,5 Km puliti, noi abbiamo fatto qualcosa in più.
1650 m. circa.
Em e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Blinnenhorn (Corno Cieco) dal Lago di Morasco