Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Pizzo Crampiolo Sud e Lago delle Streghe dall’Alpe Devero

Pizzo Crampiolo Sud e Lago delle Streghe dall’Alpe Devero

03-08-2017
Alpe Devero (1620) – Cantone (1650) – Piani della Rossa (2040) – Pizzo Crampiolo Sud (2770) – Piani della Rossa (2040) – Lago delle Streghe (1770) – Crampiolo (1770) – Alpe Devero (1620).
14,5 Km. circa.
1200 m. circa.
Renato, Piero, Stefs e Soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E, per escursionisti medi, fino al bivio per il Pizzo Crampiolo sopra i Piani della Rossa, EE, per escursionisti esperti, la salita al Pizzo Crampiolo fino al bivio per la cresta ovest, che presenta prima vaste pietraie da attraversare con percorso non sempre facilmente individuabile e, poi, terreno molto ripido e scivoloso salendo verso la cima. La cresta ovest, che abbiamo in effetti fatto per errore, direi che è F+ (alpinistico facile superiore). presentando un paio di passaggi molto esposti intorno al II grado. EE la discesa al Pizzo Crampiolo dalla normale, molto ripida e scivolosa, ma non difficile. E infine il sentiero per il Lago delle Streghe e per Crampiolo.
da Genova a Voltri sulla A10, quindi si prende la A26 per Gravellona Toce e la si segue, appunto, fino a dove termina nella località sunnominata. Si prosegue dritti praticamente senza accorgersi che l’autostrada è finita perché la superstrada continua uguale per svariati Km e si passa quindi Domodossola. La superstrada (SS33) passa da 4 a 2 corsie, ma noi continuiamo a seguirla fino a Crodo, dove usciamo. Giungiamo quindi a Crodo e attraversiamo l’abitato, continuiamo poi fino a Baceno, dove, in un tornante, prendiamo a sinistra per l’Alpe Devero. Continuiamo quindi per circa 10 Km. fino a giungere al casotto dove si paga il pedaggio di 5 euro per proseguire per circa 1,5 Km. fino al parcheggio.
Dal parcheggio si continua sulla strada verso l’Alpe Devero, che, in breve raggiungiamo, qui lasciamo a destra il bivio per l’Alpe Sangiatto e attraversiamo i prati dell’Alpe dritti in direzione nord, seguendo le indicazioni per il Passo della Rossa. Proseguiamo quindi tralasciando vari bivi a destra per Crampiolo e giungendo alle Case di Cantone. Continuiamo a salire sempre seguendo le indicazioni per il Passo della Rossa e giungiamo quindi a quota 2050 circa ai Piani della Rossa, dove attraversiamo un torrente e passiamo, attraverso un breve tratto in cui il sentiero è sommerso dalla vegetazione, presso un riparo sotto roccia. Si riprende quindi a salire più ripidamente traversando prima verso destra e quindi dritto verso le pareti, qui, a quota 2280 circa, prendiamo una sentierino appena visibile sulla destra, segnato con ometti di pietra. Gli ometti di pietra ci guidano, anche se non è facile seguirli, prima su un misto di erba e sfasciumi, quindi ad attraversare pietraie al di sotto della Punta Walter, dove non è facile seguire la giusta traccia, ma la direzione è comunque chiara e si passa comunque praticamente dappertutto. Superato il canale che separa la Punta Walter dalla nostra meta puntiamo, sempre salendo in diagonale ad un poggio erboso, dal quale iniziamo a salire direttamente verso le pareti del Pizzo Crampiolo. Con un po’ di fortuna troviamo nuovamente qualche ometto che ci guida verso un canale a sinistra. Percorsa buona parte del canale, a quota 2670 circa, ci troviamo la strada sbarrata da difficili salti rocciosi, qui la via normale si dirige verso destra, ma non è facile scorgere gli ometti, ed, in effetti, non gli abbiamo scorti… Ci siamo così invece diretti a sinistra dove sulla cresta ovest si trovano nuovi ometti, che, tuttavia, dopo una prima parte facile, presentano due passaggi decisamente esposti e almeno di II grado che danno accesso al pianoro sommitale. Interessante poi la visita del grande pianoro sommitale che offre panorami diversi man mano che lo si percorre fino al suo margine orientale che precipita di fronte al vicino Pizzo Fizzi. Tornati alla croce di vetta ci dirigiamo verso dove siamo venuti, per poi piegare invece a sinistra, seguendo gli ometti della via normale, che ci guidano in un ripido canale, ma indubbiamente decisamente più semplice della via di salita. Ritorniamo quindi più o meno per la stessa via al bivio sopra i Piani della Rossa e da lì scendiamo per il percorso da cui siamo venuti fino a quota 1780, dove imbocchiamo il primo bivio per Crampiolo, segnato da una scritta su un sasso. Seguiamo quindi il lungo traverso in piano fino ad immetterci su una sterrata, che imbocchiamo verso sinistra in salita, lasciandola però subito, per un ripido sentierino in salita ancora a sinistra che in breve ci porta al bel Lago delle Streghe. Percorriamo quindi la traccia sulla sponda destra del Lago e, giunti ad un ponticello, prendiamo a destra il sentiero che, in breve, ci porta a Crampiolo, attraversando un nuovo ponte. Attraversato il ponte prendiamo la sterrata a destra, attraversando quindi il bel paesino, per continuare quindi su una sterrata a destra (indicazioni per Alpe Devero) che, dopo una leggera salita, inizia a scendere verso l’Alpe Devero, alternando tratti sterrati e lastricati dove più ripida. La sterrata arriva quindi a fondovalle immettendosi su quella principale dell’Alpe Devero che, in breve, ci riporta al parcheggio.
peccato per il tempo non molto bello che non ci ha permesso di godere a pieno del bel panorama di vetta, interessante e impressionante comunque il vasto pianoro sommitale, con belle vedute a strapiombo anche sul Lago di Devero. Il percorso si sarebbe potuto rendere più logico e interessante scendendo per ripidi ghiaioni al Lago di Devero, ma abbiamo optato invece per il ritorno per la stessa via, con la breve ma interessantissima deviazione al bel Lago delle Streghe, nonché al paesino incantato di Crampiolo.
03-08-2017
Alpe Devero (1620) – Cantone (1650) – Piani della Rossa (2040) – Pizzo Crampiolo Sud (2770) – Piani della Rossa (2040) – Lago delle Streghe (1770) – Crampiolo (1770) – Alpe Devero (1620).
14,5 Km. circa.
1200 m. circa.
Renato, Piero, Stefs e Soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Pizzo Crampiolo Sud e Lago delle Streghe dall’Alpe Devero