Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Rocher de la Grande Tempete anello da Laval

Rocher de la Grande Tempete anello da Laval

Percorso Inedito
01-07-2023
Laval (2030) – Lac Long (2380) – Lac Rond (2465) – Lac Sous le Rocher de la Grande Tempete (2720) – Rocher de la Grand Tempete (3002) – Col de la Tempete (2930) – Lac Sous le Pas de la Tempete (2675) – Lac Cula (2450) – Laval (2030).
15 Km. circa.
1000 m. circa.
Em, Ivonne, Stella Polare, Leonardo, Laura e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E, per escursionisti medi fino al Lac Rond, quindi EE, per escursionisti esperti, fino al Lac de la Cula, essendo un tratto senza sentiero e con alcuni punti su ghiaioni assai ripidi, specie per raggiungere la vetta della Gran Tempete e per la discesa dal Col de la Tempete. Tutto il Resto E.
Da Genova fino a Voltri, per qui prendere la A21 fino ad Alessandria, dove si prende la A26 per Torino. A Torino si segue la tangenziale per prendere poi la A32 per Bardonecchia. Giunti a Bardonecchia ci si dirige verso la Francia passando per Melezet e, al confine, si prende a sinistra per il Colle della Scala; superato il Colle della Scala si giunge a Nevache (tenere presente che qui la strada per Laval, in luglio ed agosto chiude alle 8,30 e dopo tale ora si può solo salire in navetta a pagamento, occorre controllare però perché ogni anno le cose cambiano) e quindi si prosegue dritti fino al parcheggio al termine della strada asfaltata.
dal parcheggio si continua sulla sterrata di fondovalle in direzione nord-ovest per circa 1 Km., quindi si prende a destra il sentiero per il Lac Long (cartelli segnaletici). Iniziamo quindi a salire sul sentiero e, a quota 2260 circa, dobbiamo girare a destra, in corrispondenza di un enorme ometto di pietra, lasciando la traccia che continua dritta e, dopo poco, si perde. Raggiungiamo quindi il Lac Long e lo costeggiamo sulla sinistra. Saliamo quindi sopra al Lac Long e passiamo vicini ad altri due o 3 laghetti, quindi giungiamo presso il Lac Rond, del quale ci manteniamo sulla destra. Superato il Lac Rond, si prende a destra in direzione Est, ma dire il punto esatto non è facile, in quanto non vi è alcun sentiero né traccia, né ometti, diciamo che si risale verso una spalla erbosa a sinistra che permette un passaggio tra le rocce, per il resto conviene fare riferimento alla traccia GPS, specie se non si riesce ad individuare le Rocher de la Grande Tempete, alla quale dobbiamo puntare, riconoscibile comunque da una centralina meteo sulla vetta, che dal basso può sembrare una croce. Saliamo quindi per prati senza grandi difficoltà, per arrivare quindi ad un paio di laghi, dai quali troviamo poi anche alcuni ometti, che gi guidano fin sotto i ripidi ghiaioni a destra della Rocher della Grande Tempete; qui si traversa a sinistra, quasi in piano, fino a giungere sotto un colletto subito a sinistra della vetta. Qui, andando a destra si raggiunge l’evidente colle della Tempete, riconoscibile anche perché il più facilmente raggiungibile, mentre noi invece saliamo più o meno dritti, su tracce di sentiero, fino alla vetta. Dalla vetta scendiamo brevemente al bivio, quindi prendiamo a sinistra verso il Colle. Raggiunto il collescendiamo sull’altro versante, traversando a sinistra fino a raggiungere il ghiaione che sembra più facile da scendere, dove pieghiamo a destra sulla massima pendenza. Dopo un primo tratto di discesa ripida troviamo tracce di sentiero che ci consentono di scendere più rapidamente fino ad una pietraia piuttosto in piano, che superiamo agevolmente, dirigendoci verso sinistra, raggiungendo così una zona erbosa. Seguiamo quindi la zona erbosa tra le pietraie, fino a giungere ad un lago. Dal Lago scendiamo verso destra seguendo il corso di un torrente, che ci permette di raggiungere un secondo lago, che costeggiamo sulla sinistra. Superato il secondo lago ne seguiamo l’emissario (vi è comunque un sentiero con ometti) fino a quando scorgiamo sull’altra sponda un sentiero; attraversiamo quindi il torrente, imboccando in discesa il sentiero sull’altra sponda. Giungiamo quindi all’evidente La de la Cula, da dove prendiamo a sinistra, raggiungendo un nuovo sentiero, che imbocchiamo verso destra, per incrociare, dopo 200 metri, il sentiero segnato, che imbocchiamo ancora verso destra. Traversiamo quindi in piano verso nord, e quindi lungamente verso ovest, con tratti anche in salita, fino a giungere ad una brusca svolta a sinistra, da dove il sentiero inizia a scendere a larghi tornanti, che possiamo anche eventualmente scorciare. Scendiamo quindi lungamente fino a ritornare sulla sterrata, poche decine di metri a monte del parcheggio di Laval.
Le gite in partenza da Laval sono sempre stupende e anche questa sicuramente non deluderà, anche se il brutto tempo ci ha impedito di vedere il panorama di vetta e di apprezzare i colori dei tanti laghi ed in più offre, a chi apprezza questa particolarità, un percorso in buona parte in zone selvagge e senza sentiero.
Percorso Inedito
01-07-2023
Laval (2030) – Lac Long (2380) – Lac Rond (2465) – Lac Sous le Rocher de la Grande Tempete (2720) – Rocher de la Grand Tempete (3002) – Col de la Tempete (2930) – Lac Sous le Pas de la Tempete (2675) – Lac Cula (2450) – Laval (2030).
15 Km. circa.
1000 m. circa.
Em, Ivonne, Stella Polare, Leonardo, Laura e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Rocher de la Grande Tempete anello da Laval