Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Cime des Lacs anello per Lac de La Muta da Les Mesches

Cime des Lacs anello per Lac de La Muta da Les Mesches

Percorso Inedito
15-07-2016
Les Mesches (1435) – Lac de la Miniere (1555) – Refuge des Merveilles (2115) – Cime des Lacs (2500) – Lac de la Muta (2275) – Lac Saorgine (2100) - Lac de la Miniere (1555) - Les Mesches (1435).
20,5 Km. circa.
1100 m. circa.
Daniele64 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE, per escursionisti esperti, la discesa dalla Cime des Lacs al Lac de la Muta, senza traccia, con un passaggio esposto in cui usare le mani (questo direi anche F – alpinistico facile - ma è un singolo passaggio), ripidissimi canalini erbosi da scendere e quindi una più facile pietraia che presenta però un passaggio finale per scendere al lago in cui ancora usare le mani. Tutto il resto E, per escursionisti medi.
da Genova in autostrada fino a Ventimiglia, quindi si percorre la Val Roja passando per Airole, Breil sur Roya, Fontan e quindi a Tende si prende a sinistra per la Val des Merveilles. Giungiamo quindi al Lac des Mesches e all’ampio parcheggio, da dove proseguiamo ancora fino al terzo tornate, dove cerchiamo parcheggio se riusciamo a trovarlo nei piccoli spazi a disposizione.
dal predetto terzo tornante parte il sentiero per il Refuge des Merveilles che iniziamo a seguire. Dopo 700 metri arriviamo nei pressi di una Gite d’Etape (posto tappa dove dormire volendo) e qui prendiamo a sinistra per il Refuge des Merveilles. Giungiamo quindi al Lac de la Miniere, che vediamo dall’alto, e, poco dopo, ad un nuovo bivio fra la strada a sinistra e il sentiero a destra, entrambi per il Refuge; all’andata prendiamo a destra il sentiero e percorriamo un lungo tratto in piano a fianco del torrente, per poi iniziare a risalire verso il Refuge. Torniamo quindi a ricongiungerci con la strada sterrata, che percorriamo per oltre 2 Km. per giungere quindi nei pressi del primo lago, il Lac Saorgine sulla sinistra. In breve giungiamo poi al Refuge, da dove proseguiamo verso ovest pressoché in piano. Si arriva quindi in vista di un laghetto sulla sinistra, superato il quale occorre lasciare il sentiero che continua verso ovest per piegare a sinistra in direzione del pendio di ghiaia roccette ed erba che scende dalla Cime des Lacs. In breve individuiamo una chiara traccia, probabilmente proveniente dall’altra sponda del laghetto, e iniziamo a seguirla in ripida salita. Giungiamo quindi ad un colletto sotto a spunzoni di roccia, dal quale iniziamo a risalire il crinale della Cime des Lacs che, in breve, ci porta alla Cima. Dalla vetta si scende sulla cresta est, anche per avere una visione più completa dei laghi contornanti il Refuge. Dopo 200 metri circa di cresta digradante, occorre aggirarla piegando a destra a 2440 metri circa di quota. In breve ci troviamo di fronte a un passaggio esposto in cui occorre aggirare una sporgenza passando sopra un discreto precipizio. Superato il passaggio chiave raggiungiamo una cengetta erbosa sulla destra dalla quale scende un ripidissimo canalino erboso che percorriamo con attenzione, per poi deviare a sinistra su un ulteriore canalino un poco meno ripido, almeno dopo i primi passi, e che sfocia su una pietraia pianeggiante ed adiacente al Lac de la Muta. Attraversiamo quindi la pietraia in direzione della diga, per poi scendere alla sottostante sterrata dovendo usare brevemente anche le mani. Passiamo quindi sulla sinistra della diga e continuiamo sul sentiero segnato che attraversa l’istmo tra i due laghi (Lac de la Muta e Lac du Trem) per giungere quindi nei pressi del Lac Fourca ad un bivio, dove prendiamo a destra. Il sentiero prosegue quindi fino al Lac Saorgine e si riconnette quindi alla sterrata percorsa all’andata. Dopo 700 metri di sterrata ci troviamo al bivio col sentiero, dove stavolta prendiamo a destra continuando sulla sterrata. Dopo quasi 2,5 Km ci troviamo di fronte ad un nuovo bivio dove continuiamo sulla sterrata a destra, che ci riporta al Lac de la Miniere e quindi al parcheggio sul percorso dell’andata.
Molto bella la vista sui laghi dalla Cime e salendola e scendendola, un pò lungo l’avvicinamento e, magari, pure un po’ noioso lungo la sterrata al ritorno. In ogni caso ho preferito questa gita alla più classica salita al Bego che, almeno a mio parere, non offre un panorama altrettanto bello.
Percorso Inedito
15-07-2016
Les Mesches (1435) – Lac de la Miniere (1555) – Refuge des Merveilles (2115) – Cime des Lacs (2500) – Lac de la Muta (2275) – Lac Saorgine (2100) - Lac de la Miniere (1555) - Les Mesches (1435).
20,5 Km. circa.
1100 m. circa.
Daniele64 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Cime des Lacs anello per Lac de La Muta da Les Mesches