Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Calanches di Piana per Chemin Muletier e Chateaufort

Calanches di Piana per Chemin Muletier e Chateaufort

29-09-2022
Piana (425) – Chemin Muletier (485-450) – Chateaufort (350) Piana (425).
10,3 Km.
300 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E, per escursionisti medi, praticamente tutto il percorso, EE, per escursionisti esperti, solo alcune piccole deviazioni non necessarie, di cui l’unica che consiglio è quella di pochi metri sotto la roccia dell’Aigle, per vedere i bei funghi di roccia sottostanti, deviazione molto breve (non più di 5 metri), ma abbastanza impegnativa per lo scivolo liscio di roccia da scendere, comunque non esposto.
abbiamo lasciato la macchina in centro a Pianta, di fronte l’ufficio turistico e le poste, possibile comunque lasciarla anche più avanti lungo la strada per i Calanches.
dal parcheggio raggiungiamo la strada principale e la imbocchiamo verso destra e procediamo quindi su asfalto per circa 1,6 Km, con belle viste su Capo Senino e la Scandola. Dopo 1,6 Km imbocchiamo appunto una strada asfaltata in salita sulla destra, con indicazioni per un parcheggio e un cartello giallo dei sentieri. Raggiungiamo il parcheggio quindi e lo costeggiamo sulla sua destra e giungiamo subito quindi ad un campo di calcio, che attraversiamo in diagonale, puntando all’angolo più distante, qui notiamo a sinistra un sentiero che oltre il piccolo rio sottostante (Ruisseau de Dardo), risale una china terrosa con una chiara traccia. Scendiamo quindi al Ruisseau e lo guadiamo, per poi iniziare a risalire sul sentiero testè nominato. Il sentiero si trasforma quindi in sterrata, attraversa un boschetto e quindi esce in un magnifico ambiente di rocce rosse, diventando una strada quasi lastricata. Seguiamo quindi la strada, che costituisce il Chemin Muletier, prima in salita e quindi in discesa sulla strada asfaltata, che imbocchiamo verso destra. Con la strada asfaltata passiamo a fianco del ristorante Les Roches Bleus, quindi iniziamo a scendere, per circa 650 metri, fino a giungere ad un parcheggio in un tornante, dove cartelli ci indicano a sinistra il sentiero per il Chateaufort, che imbocchiamo. Il sentiero per il Chateaufort alterna vari saliscendi tra rocce bizzarre e magnifiche, fino a giungere al suggestivo terrazzo a strapiombo dove il sentiero termina con vista aperta sul mare. Torniamo quindi sui nostri passi fin quasi alla strada ma un centinaio di metri prima di giungervi, deviamo a destra, tra le rocce bizzarre per raggiungere da dietro la Tete de Chien, dalla quale sbuchiamo sulla strada, che imbocchiamo verso destra. Il ritorno lo effettuiamo tutto sulla strada asfaltata che merita indubbiamente ed offre parecchi punti panoramici, sempre con rocce rosse e bizzarre. Presso uno dei quali, nominato l’Aigle (l’aquila), deviamo pochi metri sotto la strada per godere la vista di particolari funghi di roccia. Per il resto seguiamo l’asfalto fino al parcheggio.
bellissima e suggestiva zona, stupenda da percorrere anche in macchina, tanto che ho incluso nel giro anche tutta la strada che attraversa i Calanches. Prossimo obiettivo raggiungere la roccia con la finestra a cuore, peccato non aver avuto il tempo (anche meteorologico) per farlo.
29-09-2022
Piana (425) – Chemin Muletier (485-450) – Chateaufort (350) Piana (425).
10,3 Km.
300 m. circa.
Silvia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Calanches di Piana per Chemin Muletier e Chateaufort