Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Pointe Droset anello per Lac Blanc dal Piccolo Moncenisio

Pointe Droset anello per Lac Blanc dal Piccolo Moncenisio

Percorso Inedito
25-07-2019
Piccolo Moncenisio (2180) – Lacs des Coulours (2305) – Lacs Perrin (2320-2350) – Lacs Giaset (2650) – Lac Blanc (2620) – Fort Malamot (2915) – Pointe Droset (2920) – Grotta (2185) - Piccolo Moncenisio (2180).
15,5 Km circa.
1000 m. circa.
Maury76 (http://finoincima.altervista.org/), Ornella e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
praticamente tutto E, per escursionisti medi, anche se l’esplorazione presso i laghetti Giaset, senza sentiero, può necessitare di un minimo di esperienza, così come la cresta di ritorno dalla Pointe Droset, sempre facile e camminabile, ma su traccia appena visibile e con al massimo qualche ometto, dove il miglior riferimento resta la linea di cresta stessa, siamo quindi al limite dell’EE, per escursionisti esperti, anche se non ci sono vere e proprie difficoltà. Vi è poi qualche metro un po’ ripido alla fine della salita al Forte Malamot che anche potrebbe essere considerato EE, ma non sono sicuro che non esista una traccia che permette di salire più facilmente.
da Genova sulla A10 fino a Voltri, poi si prende la A21 fino ad Alessandria, dove si prende la A26 per Torino. A Torino si segue la tangenziale per prendere poi la A32 per Bardonecchia. Dalla A32 usciamo a Susa, dove seguiamo le indicazioni per il passo del Moncenisio. Saliamo quindi al Moncenisio e, giunti al grande lago, continuiamo fino alla sua fine e, quindi, prendiamo una stradina asfaltata in discesa sulla sinistra, con indicazioni per il Rifugio del Mont Cenis. Continuiamo quindi sulla strada asfaltata, e, superato il lago, ignoriamo la deviazione a sinistra, sterrata, per il Rifugio, e continuiamo invece su asfalto fino alla fine della strada, dove troviamo una costruzione a destra che sembra una fattoria, ma che in realtà funge anche da bar, a fianco della quale parcheggiamo.
dal parcheggio imbocchiamo il sentiero sulla sinistra (sud), seguendo le indicazioni per i Lacs Perrin. Dopo 150 metri troviamo un bivio, dove prendiamo a sinistra sempre per i Lacs Perrin, lasciando a destra per il Lac Savine, e, quindi, troviamo, dopo poco, un secondo analogo bivio, dove di nuovo prendiamo a sinistra per i Lacs Perrin, per trovare, dopo ulteriori 150 metri, un terzo bivio, dove prendiamo a destra per i Lacs Perrin, lasciando a sinistra per il Refuge Mont Cenis. Percorriamo quindi 60 metri sulla destra e troviamo l’ennesimo bivio a destra per il Lac Savine, mentre noi continuiamo ancora a sinistra per i Lacs Perrin. Dopo 500 metri circa e a 2300 di quota, lasciamo il sentiero per dirigerci a destra verso i Lacs des Coulours. Visitati i 3 laghetti pieghiamo a sinistra e riprendiamo il sentiero segnato, giungendo in breve al Lac Perrin Inferieur, presso il quale troviamo due bivi sulla sinistra per il Refuge Mont Cenis, mentre noi ci manteniamo sulla destra, giungendo così al Lac Perrin Superieur, dove troviamo l’ennesimo bivio a destra per il Lac Savine, mentre noi ci teniamo a sinistra seguendo adesso le indicazioni per i Lacs Giaset. Iniziamo quindi un lungo traverso con qualche piccolo saliscendi in cui ci manteniamo comunque quasi alla stessa altezza sul fondovalle, percorso dal Ruisseau de Savine e dal sentiero per l’omonimo lago e, dopo 1,5 Km, il sentiero riprende a salire verso sinistra, giungendo, a quota 2580 circa, ad un primo laghetto sul sentiero. Da qui seguiamo il sentiero per circa 250 metri, toccando altri 3 laghetti, quindi proseguiamo ancora sul sentiero, deviando poi a destra per raggiungere un lago più grosso. Dal Lago torniamo sul sentiero e lo abbandoniamo subito, per salire, verso sinistra ai ripiani erbosi soprastanti, dove sono disseminati tanti bellissimi laghetti. Difficile dare indicazioni precise qui, che i laghetti sono veramente tanti, ma giunti ai primi laghetti, occorre dirigersi e salire verso sinistra, fino a raggiungere un primo grosso lago dalla forma allungata e vagamente a clessidra, dal quale, proseguendo a sinistra, troviamo un secondo grosso lago. Visitati i due laghi più grandi, invertiamo la direzione e torniamo al sottostante sentiero cercando di visitare più laghetti possibili. Tornati al sentiero segnato una breve salita ci porta ai Lacs Giaset, dove lasciamo il sentiero segnato a destra (che va al Lac Savine), per passare in mezzo ai due laghi principali e poi dirigerci a piacimento verso il crinale in salita verso il Forte Malamot, chiaramente distinguibile in cima al monte sovrastante sulla sinistra i laghi. Per raggiungere il crinale io ho tagliato più verso sinistra, ma forse sarebbe stato meglio salire dritti al vicino Col des Lacs Giaset, dove troviamo ulteriori due laghetti e, quindi, seguendone l’emissario (colorato in arancione), scendere al sottostante ed azzurrissimo Lac Blanc, che merita sicuramente una visita. Dal Lac Blanc invertiamo marcia e saliamo verso il crinale in discesa dal Fort Malamot. Giunti al crinale proviamo a seguire una traccia, non evidentissima, che sale verso il monte, passando prima da resti di fortificazioni in cima ad un poggio roccioso ed indicate anche da un paletto. Da qui seguiamo traccia ed ometti, traccia che si fa assai ripida nella parte finale ed in breve giungiamo al forte, che possiamo visitare. Raggiungiamo quindi la parte più elevata del forte, dove vi è una costruzione separata, adibita ad osservatorio, e continuiamo quindi su facile cresta fino all’antistante Pointe Droset. Dalla Pointe, ricoperta di numerosi grossi ometti, inziamo a scendere la facile cresta in direzione ovest. La cresta è percorsa da un’esile e non sempre riconoscibile traccia ed è segnata da sporadici ometti, alcuni molto grossi, posti in punti in cui la cresta sembra strapiombare, mentre invece continua facile anche oltre. Si giunge quindi ad un risalto roccioso che sembra interrompere la cresta, risalto che noi abbiamo superato scendendo un canalino erboso a sinistra, per poi risalire a destra alla cresta (qualche passo forse di I grado), ma probabilmente si poteva comunque rimanere sul crinale, magari anche più facilmente. In lontananza, dritto davanti a noi, scorgiamo due laghetti su un’elevazione, che, terminata la cresta, ci indicheranno la direzione. Superati i laghetti continuiamo sempre nella stessa direzione, fino ad incrociare, in breve, un sentiero segnato, che imbocchiamo verso destra (prendendolo invece verso sinistra si giunge in breve ai Lac Perrin e si chiude più velocemente l’anello) e seguiamo in direzione nord, fino ad intercettare un sentiero diretto al Refuge Mont Cenis, che seguiamo brevemente, per poi abbandonarlo quando questo piega decisamente a sinistra; qui seguiamo una traccetta sulla sinistra, che ci guida subito a scavalcare un recinto elettrificato, e, quindi, ci porta verso una evidente grotta già da parecchio visibile dall’alto. Giunti alla grotta la visitiamo brevemente e, quindi, imbocchiamo a ritroso il sentierino di accesso, intercettando subito una prima traccia, che però ignoriamo (possibile comunque seguirla verso destra per arrivare leggermente più in breve alla macchina) per proseguire ancora dritti in salita fino ad un cartello segnaletico, dove prendiamo a destra, seguendo il sentiero in leggera salita che, scavalcato un basso crinale erboso, passa sopra ad un lago secco e quindi si riimmette sul sentiero dell’andata, che possiamo seguire a ritroso fino alla macchina, oppure tagliare per prati verso il parcheggio.
Quantità e qualità, tantissimi laghi, laghetti e pozze, tanto che è quasi impossibile contarli, alcuni veramente molto belli, su tutti lo stupendo Lac Blanc, dal fantastico colore azzurro. Bella anche la cresta del ritorno e, per il resto, una comoda e facile passeggiata, ma che vale sicuramente la pena del lungo viaggio.
Percorso Inedito
25-07-2019
Piccolo Moncenisio (2180) – Lacs des Coulours (2305) – Lacs Perrin (2320-2350) – Lacs Giaset (2650) – Lac Blanc (2620) – Fort Malamot (2915) – Pointe Droset (2920) – Grotta (2185) - Piccolo Moncenisio (2180).
15,5 Km circa.
1000 m. circa.
Maury76 (http://finoincima.altervista.org/), Ornella e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Pointe Droset anello per Lac Blanc dal Piccolo Moncenisio