Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Pointe des Gros Six e Col Nevè de la Rousse dalla Diga di Toules

Pointe des Gros Six e Col Nevè de la Rousse dalla Diga di Toules

Percorso Inedito
20-07-2021
Lac des Toules (1830) – Les Planards (2350) – Gouille du Dragon (2630) – Pointe des Gros Six (2880) – Col Nevè de la Rousse (2752) - Gouille du Dragon (2630) - Les Planards (2350) - Lac des Toules (1830).
18,6 Km. circa.
1300 m. circa.
Em, Maury76, Ivonne e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Dal Lac de Toules alla Pointe des Gros Six E (per escursionisti medi), tenendo presente che vi è un facile passo di I grado per salire alla vetta, nonché che la visita ai laghi avviene senza sentiero, ma su terreno assai facile che permette di camminare dove si vuole. EE (per escursioisti esperti) invece la ripida discesa al Col Nevè de la Rousse, come il successivo traverso su pietraia (forse non abbiamo seguito il sentiero giusto, probabilmente coperto dalla neve). Più difficile la successiva salita al colle che avviene senza traccia e su terreno molto ripido, specie nella parte alta, assolutamente sconsigliato in caso di terreno non asciutto. Nei pressi del colle si devono anche usare un po’ le mani per vari passaggi di I grado, quindi opterei per una valutazione complessiva di F- (alpinistico facile). E tutto il resto del ritorno.
da Genova fino a Voltri in a10, quindi si prende la A26 per Alessandria, che seguiamo fino a Santhia, dove imbocchiamo la A5 per Aosta, che seguiamo fino allo svincolo di Aosta Est. Da Aosta est seguiamo le indicazioni per il Gran San Bernardo, passando prima due lunghi tunnel che ci fanno evitare la città e poi seguendo la veloce strada verso il traforo, che abbandoniamo poco prima di Saint Rhemy, per prendere a destra la più vecchia strada che sale al passo. Dal passo scendiamo quindi in svizzera per una decina di chilometri fino a raggiungere un tunnel che percorriamo, quindi all’uscita della galleria prendiamo subito a sinistra una stradina per la diga di Toules (Barrage). Seguiamo quindi la stradina prima asfaltata e poi sterrata, ma in ottime condizioni, fino a raggiungere lo spiazzo sopra la diga, dove parcheggiamo.
dal parcheggio prendiamo la sterrata in salita sulla destra, seguendo i cartelli per la Gouille du Dragon e il Col Nevè de la Rousse. Dopo qualche tornante e una salita di 50 metri di dislivello, lasicamo la sterrata seguendo i segnavia che ci fanno superare un recinto apribile e procedere su un sentiero in leggera discesa per quasi 300 metri, dove poi apriamo di nuovo il recinto ed imbocchiamo un’altra sterrata verso destra in salita. Saliamo quindi a tornanti fino ad una croce, per poi sbucare in una vasta area pianeggiante, dove troviamo alcune baite (Località Les Planards) ed una fontana. Attraversata la lunga zona pianeggiante, riprendiamo a salire sul versante destro della valle, fino a giungere ad un enorme masso sul sentiero. Qui lasciamo il sentiero per piegare a destra su facili prati e tenendo esattamente la direzione nord giungiamo ad incrociare un torrente, che, poco sopra forma un primo laghetto. Da questo primo laghetto, dirigendoci in diagonale verso destra, ne troviamo uno più grande. Da qui pieghiamo a sinistra in diagonale guadagnando ancora qualche metro di quota, raggiungendo un terzo laghetto, presso il quale troviamo una traccia marcata che ci guida verso i successivi laghetti e, quindi, a ritrovare il sentiero segnato poco prima di raggiungere il lago più grande, La Gouille du Dragon. Dal Lago prendiamo il sentiero segnato in biancorosso che sale verso destra, per salire quindi ad un ultimo lago un poco più piccolo, oltre il quale continuiamo a salire, sempre seguendo i segni biancorossi, che ci guidano fino in cima alla Pointe des Gros Six, superando prima un breve ripido passaggio. Dalla vetta si continua nella stessa direzione (nord-ovest), scendendo con attenzione il terreno ripido e sfasciumoso in direzione del Col Nevè de la Rousse, facilmente riconoscibile per l’affioramento di bianco gesso. Dal colle si prende a sinistra cercando di individuare i segnavia biancorossi (o gli ometi), cosa non facile da questo punto in poi forse anche perché la neve copriva la giusta traccia. Si tratta comunque di traversare in direzione sud cercando di non perdere troppa quota e di evitare i bivi che scendono verso destra. In ogni caso procediamo paralleli alla dorsale sud della Pointe des Gros Six fino a trovarci sotto un canale erboso con qualche roccetta in cima, molto ripido ma che sembra salibile. Qui il sentiero segnato inizia a scendere verso i Laghi della finestra, mentre noi dobbiamo iniziare a risalire il canale verso sinistra. La conferma che il canale è quello giusto la abbiamo da un grande triangolo blu dipinto su un grosso masso verso la cima del canale, visibile anche da lontano. Saliamo quindi il canale cercando di scegliere il percorso migliore e, raggiunto il grande masso con segnavia blu, saliamo più ripidamente tenendoci sui prati a destra. Raggiunto il passo scendiamo assai meno ripidamente sull’altro versante, ma il percorso non è sempre intuitivo ed occorre fare attenzioni ai segni blu che continuano, affiancati su questo versante anche da segni rossi. Dopo una prima parte in cui appunto non è facile seguire i segni, raggiungiamo un’ampio corridoio erboso, che seguiamo nonostante non si vedano più molti segni, fino a giungere alla Gouille du Dragon. Costeggiamo quindi il lago sulla destra e, superato l’emissario, prendiamo a destra il sentiero segnato che scende costeggiandolo sulla sinistra. Raggiungiamo quindi il fondovalle dove il torrente forma un bel laghetto con isolotto, che possiamo visitare con deviazione a destra. Quindi riprendiamo a scendere sul sentiero segnato fino a giungere al grande masso dove l’abbiamo abbandonato, tornando quindi sui nostri passi fino alla macchina.
giro interessante e sempre piacevole, a parte la sterrata iniziale un po’ monotona, ma i laghi ed il panorama, pur apprezzabili, non valgono quelli della vicina gita alla Pointe du Drone effettuata l’anno scorso.
Percorso Inedito
20-07-2021
Lac des Toules (1830) – Les Planards (2350) – Gouille du Dragon (2630) – Pointe des Gros Six (2880) – Col Nevè de la Rousse (2752) - Gouille du Dragon (2630) - Les Planards (2350) - Lac des Toules (1830).
18,6 Km. circa.
1300 m. circa.
Em, Maury76, Ivonne e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Pointe des Gros Six e Col Nevè de la Rousse dalla Diga di Toules