Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Piccolo Monte Bianco da La Visaille

Piccolo Monte Bianco da La Visaille

28-08-2016
La Visaille (1740) – Rifugio Combal (1950) - Bivacco Rainetto (3060) – Piccolo Monte Bianco (3420) – Bivacco Rainetto (3060) – Rifugio Combal (1950) – La Visaille (1740).
15 Km. circa.
1750 m. circa.
Stefania, Gheroppa, Maury76, Pino, soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE, per escursionisti esperti, da dove iniziano i ghiaoni, che sono ripidi e intervallati da tratti rocciosi in cui ci sono alcuni brevi tratti di arrampicata che arrivano fino al II grado, fino al Bivacco Rainetto; anzi per alcuni tratti di arrampicata si potrebbe anche parlare di F (alpinistico facile), anche se non c’è niente di particolarmente complicato ed esposto. Poco dopo il Bivacco Rainetto inizia il tratto innevato su ripidi pendii, comunque non esposti, sui quali però occorre usare i ramponi ed è classificabile direi EEA (dove A sta per attrezzato e cioè, come detto, con i ramponi); infine vi è un breve, ma non banale, tratto finale di cresta che porta in vetta, direi classificabile F, soprattutto per l’instabilità de terreno in cui occorre la massima attenzione. Tutto il resto E, per escursionisti medi. Occorre comunque prestare molta attenzione ad eventuali nevai/lingue di neve che si possono incontrare prima di giungere al Bivacco, perché possono presentare ponti di neve e o buchi che possono aprirsi, può essere quindi consigliabile, nel dubbio, aggirare tali nevai.
Da Genova a Voltri sull’autostrada dei Fiori, quindi si prende l’A26 Alessandria-Torino e la si segue fino a poco dopo Casale Monferrato, dove si prende l’A4 per Santhià. A Santhià si prende l’A5 per la Valdaosta che si segue fino all’uscita di Courmayeur. Subito dopo Courmayeur si prende a sinistra per la Val Veny, che si percorre tutta fino alla località La Visaille, dove una sbarra impedisce il proseguimento sulla strada asfaltata.
Si supera la sbarra e, volendo, si approfitta subito di una scorciatoia o si continua sulla strada asfaltata, strada asfaltata che, in ogni caso, dobbiamo seguire per circa 2 Km. Dopo questi 2 Km. giungiamo quindi in vista, sulla destra, del Rifugio Combal, dove proseguiamo su sentiero stretto e pressoché in piano (segnavia gialli con indicazioni per il Bivacco Rainetto) per un tratto di circa 700 metri, poi il sentiero piega a sinistra e inizia a salire, traversando parallelo al fondovalle, per poi, dopo 800 metri, girare a destra iniziare a salire direttamente e ripidamente il pendio. Ci dirigiamo quindi verso quella che appare una ripida e stretta gola, che attraversiamo alternando tratti di ghiaone e passaggi di semplice arrampicata, seguendo comunque i segnavia consistenti in ometti di pietra e bolli gialli. Giungiamo infine dopo ulteriori passaggi su roccia al Bivacco Rainetto, presso il quale vi è anche una croce. Dal Bivacco iniziamo a salire il nevaio che ci separa dalla già visibile vetta e lo percorriamo tutto, pressoché sulla massima pendenza, fino a giungere al suo termine e affrontare le fragili roccette finali, che conviene attaccare sulla destra, per poi giungere in cresta e percorrerla fino in cima. Il ritorno avviene per la stessa via.
Gita magari un po’ monotona, a parte il nevaio finale, ma che offre bellissimi panorami sul Monte Bianco e sulle Aiguille de Trelatete con i suoi impressionanti crepacci. Bella anche la piana alluvionale del Miage, che si percorre all’inizio. Interessante poi che è molto facile incontrare stambecchi da vicino, animali che in questa zona appaiono particolarmente domestici.
28-08-2016
La Visaille (1740) – Rifugio Combal (1950) - Bivacco Rainetto (3060) – Piccolo Monte Bianco (3420) – Bivacco Rainetto (3060) – Rifugio Combal (1950) – La Visaille (1740).
15 Km. circa.
1750 m. circa.
Stefania, Gheroppa, Maury76, Pino, soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Piccolo Monte Bianco da La Visaille