Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Cima delle Lose e Punta del Briccas anello da Ferrere

Cima delle Lose e Punta del Briccas anello da Ferrere

Percorso Inedito
22-08-2021
Ferrere di sopra (1995) - Croce anticima Lose (2785) – Punta del Briccas (2717) – Croce anticima Lose (2785) – Cima delle Lose (2813) – Bassa Colombart (2460) - Ferrere di sopra (1995).
14 Km circa.
950 m. circa.
Em, Ornella, Daniela e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
EE (per escursionisti esperti), fino al colletto a quota 2575, il percorso è semplice ma in gran parte senza traccia ed occorre quindi un minimo di capacità di orientamento. Dal Colletto in poi sarebbe sempre EE per la ripidità della traccia su ghiaietto, ma io ho seguito la cresta sulla destra, che è F (alpinistico facile), per alcuni passaggi di I e II grado, mai esposti, ma che bisogna in qualche punto scegliere con attenzione per la cattiva qualità della roccia. EE poi la discesa al Briccas, su cresta non difficile ma che richiede un minimo di attenzione. EEA la salita alla vetta, su breve ferrata aerea ma facile, si può affrontare anche senza attrezzatura date le numerose staffe a cui aggrapparsi, ma non bisogna soffrire assolutamente di vertigini. EE poi anche la cresta dalla croce fino alla vera vetta, su traccia esile ed a tratti su ghiaia scivolosa, possibile anche seguire il filo di cresta e non il sentierino sotto, il che rende il percorso leggermente più difficile, ma direi sempre nell’EE. Gli ultimi metri per la vetta sono in un ripido canalino costituito da due saltini di un paio di metri con passaggi di I, volendo si può salire più brevemente dalla cresta, ma con un passo esposto di II+. La discesa dal colletto a quota 2575 alla Bassa Colombart è E (per escursionisti medi), tranne una ripida discesa su ghiaietto dove il sentiero è appena tracciato e che occorre affrontare con attenzione (EE). Tutto il resto E.
Da Genova a Savona con l’A10, quindi con la Savona-Torino fino a Mondovì. Da Mondovì si segue per Cuneo e, poco prima di entrarvi, si svolta a sinistra per Borgo San Dalmazzo. A Borgo San Dalmazzo si prende a destra per Demonte, dove si arriva dopo una quindicina di Km.; si prosegue quindi verso il colle della Maddalena e, giunti a Bersezio, si prende a sinistra per Ferrere. Poco prima di scendere in paese vi è un bivio dove occorre prendere a destra e fare pochi metri di sterrata fino ad uno slargo, dove si parcheggia.
dal parcheggio si prosegue su sterrata per circa 600 metri, giungendo ad una selletta erbosa sulla destra, qui lasciamo il sentiero per salire il crinale erboso sulla destra, a lato di un filo di recinzione per il bestiame. Saliamo quindi seguendo il filo di cresta erbosa fino a raggiungere l’altipiano dell’Andelplan, quindi passiamo a destra dell’ultimo risalto erboso, attraversando anche una facile pietraia, poco oltre la quale incontriamo un sentierino che iniziamo a seguire in direzione ovest. Il sentierino ci porta a raggiungere una strada campestre, che imbocchiamo verso sinistra. Seguiamo quindi la strada campestre fino praticamente al suo termine, magari scorciandone i tornanti, incontrando quindi un sentiero segnato che prosegue sempre nella stessa direzione (ovest), puntando ad un colletto sulla cresta della Cima delle Lose. Il predetto sentiero, passato sotto i ruderi di una caserma, sale verso il filo di cresta sulla sinistra, restandovi però qualche metro sotto. Qui conviene comunque portarsi sulla facile cresta per ammirare i sottostanti torrioni, visti i quali ci riportiamo sul sottostante sentiero, che taglia sotto un evidente rilievo della cresta, posto subito sopra al colletto a cui puntiamo. Giunti al colletto possiamo poi piegare a sinistra per raggiungere la vetta della predetta elevazione, ancora panoramica sui torrioni. Visitata la vetta torniamo al colletto ed iniziamo a salire il crinale verso la cima, ma il sentiero, dopo poco, se ne discosta un po’ verso sinistra, così ho preferito invece seguire il filo che presenta alcuni passaggi di I e II grado su roccia marcia, ma che con un po’ di attenzione nella scelta del percorso possono essere superati senza difficoltà. Dalla cresta si arriva così direttamente alla croce sull’anticima, mentre il sentiero segnato vi arriva da dietro. Dalla croce prendiamo quindi a destra in discesa seguendo il filo di cresta verso l’evidente dente roccioso della Punta Briccas, già visibile in lontananza. Arrivati sotto la punta la scaliamo direttamente sfruttando le provvidenziali attrezzature che in pochi metri portano in vetta. Dalla vetta torniamo quindi sui nostri passi fino alla croce, dalla quale imbocchiamo la cresta verso nord che porta alla vera Cima delle Lose. All’andata seguo fedelmente la cresta, lasciando poco sotto ed a sinistra l’esile sentierino che ne evita i tratti leggermente esposti, ma non difficili. Giungiamo quindi facilmente ad una prima anticima e poi ad una seconda poco prima della vetta, da dove la discesa va fatta con un po’ più di attenzione. Infine continuiamo per cresta fin sotto alla vetta, dove troviamo anche una targa, da qui con passo di II un po’ esposto e scomodo raggiungiamo la vetta. La discesa avviene sul versante opposto, tramite sentierino che scende un ripido e breve canalino, per poi continuare sempre sotto e a destra del filo di cresta, fino a raggiungere nuovamente la Croce. Dalla Croce torniamo sui nostri passi fino al Colletto, dove prendiamo a destra una traccia che scende verso i sottostanti prati. Attraversiamo quindi i prati su chiara traccia, tenendoci alla destra del crinale, fino a giungere al limitare degli stessi, dove la traccia precipita in un ripido pendio da affrontare con un attenzione, anche perché i tornanti del sentiero che affrontano il ripido ghiaietto non sono sempre chiarissimi. Passato questo breve pendio ripido traversiamo su cresta erbosa fino a raggiungere la Bassa di Colombart, dove prendiamo a sinistra la sterrata. Scendiamo quindi fino ad una zona pianeggiante, dove troviamo a destra il bivio per Ferrere, mentre noi continuiamo a sinistra sulla sterrata, che traversa in piano i prati adiacenti al Gias Colombart, per poi piegare a destra ed iniziare la lunga discesa verso il parcheggio, distante circa 3,5 Km da qui.
gita resa interessante dai bei torrioni che sorreggono le bastionate di Cima delle Lose di cui si possono avere interessanti viste dall’alto, nonché dalla belle creste verso il Briccas e la Cima delle Lose, caratteristico anche l’altipiano in quota chiamato Andelplan, un po’ noioso invece il ritorno su sterrata.
Percorso Inedito
22-08-2021
Ferrere di sopra (1995) - Croce anticima Lose (2785) – Punta del Briccas (2717) – Croce anticima Lose (2785) – Cima delle Lose (2813) – Bassa Colombart (2460) - Ferrere di sopra (1995).
14 Km circa.
950 m. circa.
Em, Ornella, Daniela e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Cima delle Lose e Punta del Briccas anello da Ferrere