Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Monte Borel e Punta dell’Omo da San Giacomo

Monte Borel e Punta dell’Omo da San Giacomo

Percorso Inedito
05-12-2021
San Giacomo (1310) – Gias Borel (1660) – Monte Borel (2287) – Colle Borel (2195) – Punta dell’Omo (2297) – Gias Borel (1660) – San Giacomo (1310).
14,4 Km il giro, 400 metri in meno quelli fatti da noi, che abbiamo approfittato di un breve passaggio in macchina.
1100 metri circa.
Stefy, Gheroppa, Kay, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
In condizioni estive tutto E (per escursionisti medi), in condizioni invernali direi EEAI (per escursionisti esperti con attrezzatura invernale), in quanto, perlomeno per il percorso seguito da noi, occorre decidere il percorso a vista, cosa comunque semplice, ma non adatta agli inesperti. Nell’occasione io ho usato i ramponi, avendo trovato neve dura, ma in altre condizioni possono essere utili le ciaspole.
Da Genova a Savona con l’A10, quindi con la Savona-Torino fino a Mondovì. Da Mondovì si segue per Cuneo e, poco prima di entrarvi, si svolta a sinistra per Borgo San Dalmazzo. A Borgo San Dalmazzo si prende a destra per Demonte, dove si arriva dopo una quindicina di Km. Poche centinaia di metri dopo il centro di Demonte si trova la deviazione a destra per la Val d’Arma (segnalata) e la si imbocca e quindi la si percorre per 9 Km circa fino a giungere alle case della località San Giacomo dove si parcheggia a sinistra nello spiazzo segnalato.
dal parcheggio torniamo indietro su asfalto per poco meno di 200 metri, quindi imbocchiamo la strada asfaltata a sinistra, e la seguiamo fedelmente per circa 2 Km, trovando così sulla sinistra alcune installazioni ENEL, subito dopo le quali passiamo su un ponte verso sinistra. Oltre il ponte possiamo inziare a scorciare i tornanti della sterrata, che fin qui aveva avuto un percorso rettilineo, salendo liberamente per prati. Passati 3 tornanti la strada si dirige per un tratto verso sinistra (ovest), passando vicini al Gias Borel. Superato questo tratto rettilineo troviamo nuovi tornanti che ancora possiamo scorciare per prati, giungendo quindi al quarto tornante, dove lasciamo la sterrata a sinistra, che sale verso il Gorfi, compiendo appunto il quarto tornante, mentre noi procediamo invece su altra sterrata che procede dritta ed in piano verso destra. Dopo circa 370 metri, ma non cambia molto a farlo prima o dopo, abbiamo quindi lasciato la sterrata per salire a sinistra il pendio (primi passi sulla scarpata un po’ ripidi ed insidiosi, ma magari si può trovare un punto migliore) e quindi saliamo a vista in direzione nord-ovest, dirigendoci verso la Cima del Monte Borel e seguendo il pendio, dove ci sembra meno pendente e che non comporti saliscendi. Così facendo arriviamo in cresta praticamente pochi metri prima dell’anticima del Monte Borel, segnata da un grosso ometto di pietra. Dall’anticima quindi saliamo brevemente alla successiva Croce di Vetta del Monte Borel, per poi tornare sui nostri passi e continuare in cresta, passando prima per un’altra anticima, segnata da un bastone, e quindi scendere al Colle Borel, dal quale saliamo per crinale alla successiva Punta dell’Omo. Dalla Punta del’Omo torniamo sui nostri passi per poco più di 300 metri, quindi imbocchiamo l’evidente crinale a sinistra che seguiamo senza troppe difficoltà fino a giungere alla strada sottostante dopo poco più di un Km. Imbocchiamo quindi la strada verso destra e, dopo circa 600 metri, ci ritroviamo al punto in cui l’abbiamo abbandonata all’andata, dal quale ritorniamo sui nostri passi alla macchina.
Un po’ noiosa la salita e discesa in sterrata, ma i pendii sommitali e la cresta tra le due vette sono molto belli con la neve e con splendido panorama sui monti vicini e sulle Marittime, zona assolutamente consigliabile in versione invernale.
Percorso Inedito
05-12-2021
San Giacomo (1310) – Gias Borel (1660) – Monte Borel (2287) – Colle Borel (2195) – Punta dell’Omo (2297) – Gias Borel (1660) – San Giacomo (1310).
14,4 Km il giro, 400 metri in meno quelli fatti da noi, che abbiamo approfittato di un breve passaggio in macchina.
1100 metri circa.
Stefy, Gheroppa, Kay, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Monte Borel e Punta dell’Omo da San Giacomo