Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Cime e finestra Becco Grande anello per Cima di Test dal Colle Valcavera

Cime e finestra Becco Grande anello per Cima di Test dal Colle Valcav...

Percorso Inedito
26-06-2021
Colle Valcavera (2416) – Cima di Test (2620) – Colle del Mulo (2527) – Becco Grande (2775) – Becco GrandeOvest (2773) – Colletto Meja (2551) – Lago della Meja (2480) – Col d’Ancoccia (2533) – Colle Valcavera (2416).
10,2 Km. Circa.
750 m. circa.
Em, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E (escursionistico) fino all’abbandono della strada asfaltata per salire alla Cima di Test, EE (per escursionisti esperti) per la risalita senza traccia al crinale e per un breve tratto attrezzato con catene, comunque semplice. EE il sentiero Claudio Fulcheri per il Becco Grande, ripido ma non difficile, F l’ultimo tratto dal colletto alla vetta, che presenta qualche tratto insidioso di I grado e anche un po’ esposto. F (Alpinistico Facile) la deviazione per la finestra, specie se fatta per il percorso fatto da noi in salita, prendendola più larga per prati come abbiamo fatto al ritorno si resta quasi sempre nell’EE, su ghiaione ripidissimo. F anche la traversata tra le due cime, per un po’ di esposizione e per la mancanza di segnalazioni nella prima parte, ma in definitiva più facile che la salita alla vetta. E (per escursionisti medi) tutto il resto.
Da Genova a Savona con l’A10, quindi con la Savona-Torino fino a Mondovì. Da Mondovì si segue per Cuneo e, poco prima di entrarvi, si svolta a sinistra per Borgo San Dalmazzo. A Borgo San Dalmazzo si prende a destra per Demonte, dove si arriva dopo una quindicina di Km. Poche centinaia di metri dopo il centro di Demonte si trova la deviazione a destra per la Val d’Arma (segnalata) e la si imbocca, proseguendo dritti fino al Colle Valcavera, dove parcheggiamo nel poco spazio presente sulla destra.
dal Colle Valcavera si continua su strada asfaltata sulla destra verso il Colle Fauniera, e 500 metri prima di raggiungerlo, quando il crinale soprastante sembra più vicino ed abbordabile, pieghiamo a sinistra, risalendo per prati fino alla cresta, dove imbocchiamo il sentiero segnato che la percorre verso sinistra. In breve giungiamo ad una paretina di una decina di metri attrezzata con catene, che superiamo senza difficoltà. Continuiamo quindi a seguire i vasti e facili prati sommitali per sentiero o a piacimento, fino a giungere in vista di una rocciosa anticima, che possiamo salire pochi metri sopra il sentiero. Superata l’anticima giungiamo in breve alla vetta, segnata da una croce, da lì breve discesa e quindi risalita ad una nuova anticima, dove presente un cippo in pietra ed il bivacco La Tana del Lup. Ci dirigiamo quindi alle sottostanti doline, che attraversiamo sempre seguendo il sentiero segnato in biancorosso, per poi sbucare su strada sterrata in corrispondenza del Colle del Mulo. Dal Colle prendiamo a sinistra in discesa per circa 200 metri, quindi, in corrispondenza di un grosso masso con scritta sentiero Claudio Fulcheri in blu, ed una picozza inchiodata a fianco, lasciamo la sterrata per seguire i segni blu che ci guidano a risalire la ripida pietraia. Giunti a quota 2645 circa noi abbiamo lasciato i segni blu per dirigerci a sinistra verso la bella finestra intravista da più sotto. Il percorso però è piuttosto scomodo e faticoso e non consiglio di effettuarlo, molto meglio raggiungere la finestra dopo aver superato la vetta ovest del Becco Grande, visto che da lì basta una deviazione di una cinquantina di metri, con una trentina di dislivello, con la finestra sempre in vista. Ometto quindi di descrivere come abbiamo raggiunto la finestra noi, ma, volendo, avete la traccia. Continuando invece a salire seguendo gli evidenti segni blu, giungiamo ad un colletto sulla cresta del Becco Grande, poco sotto la vetta sulla destra. Raggiungiamo quindi la vetta seguendo sempre i segni blu sulla destra, con facile arrampicata di I grado. Giunti alla vetta con campana blu, prestiamo attenzione alla grande esposizione e quindi torniamo sui nostri passi fino al colletto, quindi puntiamo ad un colletto sulla destra, subito dopo il primo torrione della cresta (possibile forse anche superarlo direttamente tenendosi a destra). In breve giungiamo al colletto dal quale scendiamo brevemente a destra per aggirare il secondo torrione della cresta, quindi risaliamo verso la cresta individuando un bollo rosso che segna il successivo percorso. Affrontiamo quindi, dopo uno stretto passaggio presso il bollo rosso, una stretta ed un poco esposta cengia, ma comunque facile, sulla quale troviamo anche un paio di chiodi per assicurarsi, piuttosto inutili direi. In breve ci troviamo quindi in vista della Cima Ovest, che raggiungiamo senza più difficoltà. Dalla Cima Ovest seguiamo quindi il sentiero che ne percorre il crinale verso destra, giungendo ad una prima anticima, dalla quale, o poco prima, possiamo vedere e raggiungere la finestra di cui ho parlato all’inizio. Proseguiamo quindi passando sotto e a destra di due vette biancastre, che volendo si possono anche salire. Superate le due elevazioni iniziamo la discesa al Colletto della Meja, caratterizzato da un bel torrione, dal quale pieghiamo a sinistra su sentiero segnato, fino a giungere al laghetto della Meja. Dal Laghetto saliamo a sinistra, su sentiero segnato, verso il Colle d’Ancoccia, che con breve salita raggiungiamo. Dal Colle continuiamo sulla sterrata diretta al Colle Valcavera, già visibile in lontananza, tagliandola, volendo, con varie scorciatoie, tra cui l’ultima sulla sinistra e segnata in biancorosso, poco prima del colle, che ci permette di saltare un lungo tornante, arrivando così in breve al Colle ed al parcheggio adiacente.
Premesso che la finestra sarebbe stato molto più breve e facile raggiungerla dal sentiero di cresta in discesa dalla vetta Ovest, il giro comunque, seppur breve, è veramente molto interessante, sia per la predetta finestra, sia per i tanti torrioni, sia per l’attraversamento delle doline, nonché per l’ambiente sempre fantastico della Meja e dei suoi dintorni.
Percorso Inedito
26-06-2021
Colle Valcavera (2416) – Cima di Test (2620) – Colle del Mulo (2527) – Becco Grande (2775) – Becco GrandeOvest (2773) – Colletto Meja (2551) – Lago della Meja (2480) – Col d’Ancoccia (2533) – Colle Valcavera (2416).
10,2 Km. Circa.
750 m. circa.
Em, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Cime e finestra Becco Grande anello per Cima di Test dal Colle Valcavera