Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Rocca Parvo, Parvetto, Punta Parvo, Viridio e Viribianc anello da Chiappi

Rocca Parvo, Parvetto, Punta Parvo, Viridio e Viribianc anello da Chia...

26-05-2021
Chiappi (1620) – Pont du Moulin (1620) - Pont Fornirola (1995) – Rocca Parvo (2394) – Colle Nais (2460) – Parvetto (2486) – Punta Parvo (2521) – Col d’I Cussiers (2400) – Monte Viridio (2495) – Passo Viridio (2395) – Monte Viribianc ovest (2477) – Monte Viribianc est (2465) – Col Mulets (2310) – Cresta Mulets (2405) – Colle Viribianc (2190) – Pont du Moulin (1620) – Chiappi (1620).
14 Km circa.
1350 m. circa.
Ivonne, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E (escursionisti medi) fino alla base della Rocca Parvo, EE (Escursionisti esperti) la salita alla vetta, che comunque è semplice, anche se un poco ripida all’inizio, diciamo che anche una valutazione E non sarebbe sbagliata. La salita verso il Colle Nais nelle condizioni in cui l’abbiamo trovata, con neve non dura, risulta sicuramente EE, per la neve ed il terreno ripido appunto, senza neve probabilmente resterebbe nell’E. EE poi la salita al Parvetto, che può diventare F (alpinistico facile) se non si seguono esattamente gli ometti che con percorso un poco contorto permettono di evitare quasi ogni saltino, in ogni caso il sentiero è leggermente esposto in qualche punto e non è escluso si debbano usare le mani. E (escursioniti medi) il successivo tratto fino alla vetta della Punta Parvo, mentre la discesa su ripidi prati senza traccia è EE. E (escursionisti medi) tutto il successivo tratto fino al Monte Viribianc est, mentre la discesa al Col Mulets, nelle condizioni in cui l’abbiamo trovata, almeno per i primi passi, è un EE piuttosto sostenuto avendo dovuto fare alcuni passi su ripido e rado ghiaietto su cui l’aderenza era assai precaria, ma questo solamente perché la vera traccia era coperta di neve. E (escursionisti medi) la salita dal Col Mulets poi alla cima della Cresta, mentre è EE la discesa successiva al Colle Viribianc, che, seppur facile, è un po’ stretta e scomoda. E (escursionisti medi) infine tutto il resto.
da Genova a Savona sull’A10 e quindi fino all’uscita di Mondovì sulla Savona-Torino.A Mondovì si segue per Cuneo e, poco prima di entrarvi, si prende a sinistra in una rotonda seguendo le indicazioni per la Val Maira (per la Val Grana non ricordo se ci sono). Arriviamo quindi a Caraglio dove si prende a sinistra per la Val Grana, giungendo quindi a Pradleves, poi a Campomolino, da cui proseguiamo fino alla località Chiappi, poco prima del Santuario di San Magno. A Chiappi prendiamo una strada che scende a sinistra, segnalata con cartelli in legno e proprio sotto a un segnale stradale di pericolo per possibilità di trovare mucche, ed al primo bivio prendiamo a destra, attraversiamo quindi le case e prendiamo subito a sinistra in discesa e dopo pochi metri parcheggiamo in uno spiazzo a destra, di fronte ad un garage.
dal parcheggio risaliamo pochi metri su asfalto fino ad incrociare la strada principale, che imbocchiamo verso sinistra, sempre per pochi metri, perché subito prendiamo una sterrata a sinistra che scende al Pont du Moulin, sul quale attraversiamo il torrente Grana. Attraversato il ponte prendiamo un sentierino segnato in biancorosso sulla destra (mentre dalla sterrata a sinistra torneremo) seguendo le indicazioni, tra le altre, per Rocca Parvo. Il sentierino nella prima parte non è comodissimo per la vegetazione e perché stretto ed un po’ dilavato, ma comunque sempre ben segnato. Salendo comunque il sentiero migliora ed arriviamo ad un bivio, dove prendiamo a destra ancora per Rocca Parvo, lasciando a sinistra per il Passo Viridio. Continuiamo quindi a salire seguendo i segni biancorossi fino a ritrovarci sulla strada per il Colle Fauniera in località Langra, come da cartelli. Qui seguiamo l’asfalto in salita per poco meno di 300 metri, ignorando un primo sentiero a sinistra (dopo neanche 100 metri), ed imboccando invece il secondo in località Pont Fornirola, dove prendiamo il sentierino appunto sulla sinistra, seguendo sempre le indicazioni per Rocca Parvo. Giunti a quota 2200 ci troviamo ai margini di un chiaro canalino erboso, che punta alla base della cresta della Rocca Parvo, qui abbandoniamo la traccia principale, che si dirige invece a sinistra verso un colletto che ci farebbe allungare un po’ il percorso, per seguire una traccetta che inizia a risalire il canale. La traccetta prima chiara poi si perde un po’, ma non ci sono problemi a salire a piacimento, magari evitando la zona di pietraia sulla destra. Pochi metri prima di arrivare alla fine del canalone, imbocchiamo un chiaro sentierino a destra, con il quale risaliamo fino alla vetta di Rocca Parvo. Scendiamo quindi sui nostri passi fino al punto in cui abbiamo lasciato il canale erboso, qui in pochi passi giungiamo ad un primo colletto sulla destra, dove un chiaro sentiero segnato ci porta ad aggirare sulla sinistra un risalto roccioso e quindi giungere ad un secondo colletto dove troviamo dei cartelli. Qui prendiamo il sentiero che sale ripidamente a destra verso il Colle di Nais e, poco prima di raggiungerlo, deviamo a sinistra per giungere alla base delle pareti del Parvetto. Qui una breve deviazione a sinistra consente di visitare due belle guglie di roccia. Visitate le guglie una chiara traccia omettata ci consente di salire da sud al Parvetto, tramite un canale roccioso tra le due cime.Saliti al Parvetto torniamo alla base delle pareti e prendiamo quindi a sinistra il sentiero diretto alla Punta Parvo. Dopo poco meno di 200 metri troviamo un bivio, dove imbocchiamo a destra la cresta, che ci porta facilmente e brevemente in vetta. Dalla vetta scendiamo senza traccia per ripidi prati verso est, cercando di trovare a vista i punti migliori di passaggio, fino ad intercettare un sentierino che taglia verso sinistra e raggiunge in breve il Col Cussiers, come da cartelli. Dal Colle seguiamo la cresta verso destra, salendo quindi al Monte Viridio e quindi scendendo al successivo omonimo Passo. Dal Passo continuiamo sempre sul crinale, salendo quindi alla Cima Ovest del Monte Viribianc, dalla quale proseguiamo, incontrando quasi subito un sentiero segnato in discesa sulla sinistra che appunto dovremo seguire, prima però raggiungiamo in breve anche la vetta Est, dalla quale tornando sui nostri passi per circa 100 metri possiamo imboccare il predetto sentiero ora sulla destra (noi in realtà siamo scesi senza traccia verso destra una decina di metri prima della vetta, per raggiungere comunque in una settantina di metri il sentiero segnato). Il sentiero segnato quindi traversa sotto le pareti del Monte Viribianc offrendo belle vedute su alcuni torrioni, fino a raggiungere il Col Mulets (cartelli), da qui, se si vuole abbreviare il percorso, è possibile, anche se non è indicato, scendere a vista e per tracce di sentiero verso sinistra fino a tornare alla base di partenza, noi invece abbiamo continuato per cresta, superando una nuova elevazione (Cresta Mulets) e quindi continuato sul crinale, piuttosto ripido e tormentato, fino a giungere al Colle Viribianc. Dal Colle abbandoniamo il crinale per prendere il sentiero segnato a sinistra per Chiappi (come da cartelli). Il sentiero scende quindi in direzione nord, fino a raggiungere una sterrata, che imbocchiamo in discesa e che ci porta fino al Pont du Moulin, dal quale torniamo sui nostri passi alla macchina.
giro sicuramente interessante, sia perché sempre aperto e panoramico ed in buona parte in cresta, sia perché permette di salire ad alcuni monti decisamente suggestivi, come soprattutto il Parvetto, ma anche Rocca Parvo e il Viribianc che presentano forme abbastanza ardite e bei torrioni di roccia.
26-05-2021
Chiappi (1620) – Pont du Moulin (1620) - Pont Fornirola (1995) – Rocca Parvo (2394) – Colle Nais (2460) – Parvetto (2486) – Punta Parvo (2521) – Col d’I Cussiers (2400) – Monte Viridio (2495) – Passo Viridio (2395) – Monte Viribianc ovest (2477) – Monte Viribianc est (2465) – Col Mulets (2310) – Cresta Mulets (2405) – Colle Viribianc (2190) – Pont du Moulin (1620) – Chiappi (1620).
14 Km circa.
1350 m. circa.
Ivonne, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Rocca Parvo, Parvetto, Punta Parvo, Viridio e Viribianc anello da Chiappi