Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Truc Peyron, Punta Galambra e Cima delle Monache anello da Grange della Valle

Truc Peyron, Punta Galambra e Cima delle Monache anello da Grange dell...

Percorso Inedito
17-08-2021
Grange della Valle (1835) – Rifugio Levi Molinari (1850) – Cima delle Monache (2567) – Bivacco Sigot (2940) – Lago Galambra (2935) – Truc Peyron (3189) – Passo Galambra (3066) – Punta Galambra (3122) – Passo Meridionale Fourneaux (3075) – Laghetti glaciali (2960) - Bivacco Sigot (2940) – Rifugio Levi Molinari (1850) – Grange della Valle (1835).
17 km. circa.
1500 m. circa.
Em, Ornella, Ivonne e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E (per escursionisti medi) fino al bivacco Sigot. La discesa al Lago Galambra è invece EE (per escursionisti esperti), avvenendo su ghiaione abbastanza ripido ed instabile, nonché senza traccia. E invece la salita al Truc Peyron, senza alcuna difficoltà, così come la discesa sulla cresta sud-ovest fino al Passo Galambra. Tenere presente però che si tratta di alta montagna e queste difficoltà possono aumentare molto se le condizioni non sono ottimali. E anche la salita alla Punta Galambra, tranne gli ultimi passi un poco esposti: EE. E ancora la discesa verso il bivacco Sigot e anche la visita ai due laghetti glaciali, che però avviene senza traccia, quindi al limite dell’EE.
da Genova si prende la A21 fino ad Alessandria, dove si prende la A26 per Torino. A Torino si segue la tangenziale per prendere poi la A32 per Bardonecchia, quindi usciamo a Oulx est e prendiamo subito a destra per Exilles ed al successivo incrocio continuiamo dritti per Salbertrand, lasciando a sinistra le indicazioni per Bardonecchia. Giungiamo quindi dopo 2 Km. a Salbertrand, dove proseguiamo ancora e, passati due tornanti, prendiamo la strada a destra con indicazioni per Eclause e Pramand, giungendo quindi al bivio tra le due predette località, dove prendiamo a destra per Eclause e Grange della Valle. Continuiamo quindi su strada asfaltata fino ad un primo parcheggio in località Grange della Valle, oltre il quale la strada diventa sterrata, ma possiamo comunque continuare per oltre 500 metri, se abbiamo una macchina alta, fino ad un secondo parcheggio, dove in effetti noi abbiamo parcheggiato.
dal parcheggio imbocchiamo il sentiero sulla sinistra per il Rifugio Levi Molinari, al successivo e vicino bivio prendiamo quindi a destra (ma anche prendere a sinistra è indifferente) sempre per il Rifugio, come da cartelli. Giungiamo quindi in prossimità di un ponte, prima del quale vi è un bivio per il Colle d’Ambin sulla destra, mentre noi attraversiamo il ponticello sulla sinistra. Subito dopo il ponte ci troviamo in faccia al Rifugio Levi Molinari, che volendo possiamo visitare, ma noi dobbiamo invece prendere il sentiero sulla destra. Il sentiero inizia quindi a salire nel bosco, quindi oltrepassiamo un guado, poi passiamo sulla destra di una cascatella dalle rocce a fianco al sentiero, quindi iniziamo a salire a tornanti verso la Cima e il Lago delle Monache. Troviamo quindi a sinistra il bivio per Monte Chabriere (cartelli), mentre noi continuiamo dritti. Riprendiamo quindi a salire giungendo in vista dei ruderi della caserma posta sulla Cima delle Monache, che raggiungiamo con una breve deviazione. Sotto di noi anche il Lago delle Monache, purtroppo quasi asciutto, riprendiamo quindi il sentiero segnato riprendendo a salire verso il bivacco Sigot. A quota 2720 circa troviamo a destra un nuovo bivio per il Colle d’Ambin, mentre noi pieghiamo a sinistra, sempre verso il bivacco Sigot. Si prende quindi a salire più ripidamente, incontrando anche alcuni vecchi pali della luce che illuminavano una volta la mulattiera militare, fino a giungere al vasto ripiano dove si trova il piccolo Bivacco Sigot. Dal Bivacco seguiamo l’unico sentiero segnato diretto verso il Passo Meridionale dei Fourneaux ma, giunti sopra al Lago Galambra, vi scendiamo per visitarlo alla meglio. Ci portiamo quindi sulla sponda nord-ovest del lago e quindi fiancheggiamo il ghiacciaio che precipita nel lago, per poi piegare a sinistra aggirandolo quindi sulla destra. Saliamo quindi puntando verso la cresta del Truc, a vista o guidati da ometti, ma comunque senza difficoltà fino alla cima. Dalla Cima scendiamo per un breve tratto sul percorso dell’andata, poi continuiamo sul crinale della sud ovest, in direzione della Cima del Vallonetto, quindi, percorso un tratto di cresta, pieghiamo verso destra puntando verso il Passo ed il Monte Galambra, riconoscibili anche per la caserma sulla destra. Così facendo intercettiamo comunque quasi subito il sentiero segnato proveniente dalla Cima del Vallonetto, che seguiamo verso destra fino a giungere al Passo Galambra. Dal Passo saliamo facilmente fin sotto la vetta, costituita da un dente di roccia esposto che saliamo aggirandolo con prudenza su esile traccia. Riscendiamo quindi dalla vetta e prendiamo a sinistra verso la vicina Caserma, dalla quale continuiamo su sentiero segnato, raggiungendo subito il vicino Passo Meridionale dei Fourneaux. Dal Passo prendiamo il sentiero a destra (a sinistra si va verso il Sommeiller) che torna al Bivacco Sigot. Giungiamo quindi in vista dei ruderi di alcune caserme, subito prima delle quali lasciamo il sentiero segnato per prendere a destra per un vicino laghetto, allineato col più lontano Lago Galambra. Continuiamo quindi seguendo un crinale di pietraia sulla sinistra del predetto laghetto, passando poi un centinaio di metri sulla destra del Lago Galambra, per poi giungere ad un primo laghetto e, quindi, ad un secondo più azzurro, sotto i versanti del Truc Peyron. Dal secondo laghetto pieghiamo a sinistra in direzione nord-est, tornando in breve al Bivacco Sigot, dal quale torniamo alla macchina sul sentiero dell’andata.
I colorati altipiani sommitali di alta quota sono molto suggestivi, bello anche il Lago Galambra con i suoi iceberg, nonché i due laghetti glaciali visitati fuori sentiero al ritorno, un po’ monotona la salita fino al Pian delle Monache, tanto più che si deve percorrere anche al ritorno.
Percorso Inedito
17-08-2021
Grange della Valle (1835) – Rifugio Levi Molinari (1850) – Cima delle Monache (2567) – Bivacco Sigot (2940) – Lago Galambra (2935) – Truc Peyron (3189) – Passo Galambra (3066) – Punta Galambra (3122) – Passo Meridionale Fourneaux (3075) – Laghetti glaciali (2960) - Bivacco Sigot (2940) – Rifugio Levi Molinari (1850) – Grange della Valle (1835).
17 km. circa.
1500 m. circa.
Em, Ornella, Ivonne e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Truc Peyron, Punta Galambra e Cima delle Monache anello da Grange della Valle