Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Sasso di Sesto anello per Giro 3 Cime e Gallerie Paterno dal Rifugio Auronzo

Sasso di Sesto anello per Giro 3 Cime e Gallerie Paterno dal Rifugio A...

31-07-2014
Rifugio Auronzo (2320) – Rifugio Lavaredo (2350) - Forcella Lavaredo (2450) - Rifugio Locatelli (2420) – Prima Galleria Paterno (2450) – Seconda Galleria Paterno (2550) – Rifugio Locatelli (2420) - Sasso di Sesto (2535) – Rifugio Locatelli (2420) – Col Forcellina (2230) - Col di Mezzo (2320) – Rifugio Auronzo (2320).
13 Km. circa.
670 m. circa.
Claudia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Tutto E, per escursionisti medi, tranne la seconda Galleria del Paterno che necessita di illuminazione e possibilmente anche casco, quindi EA (escursionisti medi con attrezzatura), nochè la discesa al Locatelli per i ghiaioni esterni alle gallerie, decisamente ripidi e con traccia a tratti labile, quindi EE, per escursionisti esperti.
da Cortina d’Ampezzo si sale al Passo 3 Croci seguendo le indicazioni per Misurina; si scende quindi a Misurina, appunto, si costeggia il lago sulla sponda ovest e, poco dopo, si imbocca sulla destra la strada per le 3 Cime che, dopo pochi Km presenta il casello per il pedaggio (attualmente 22 euro a macchina); si prosegue quindi fino al grandissimo parcheggio presso il Rifugio Auronzo.
dal Rifugio Auronzo si prende ‘l’autostrada’ per il Rifugio Lavaredo che si raggiunge dopo poco più di 1,5 Km in piano; da qui si sale alla Forcella Lavaredo, dalla quale si scende verso il Rifugio Locatelli, che obbliga a una risalita finale per raggiungerlo. Dal Rifugio Locatelli si prende a destra il sentiero per le gallerie del Paterno e la Forcella del Camoscio, si sale quindi sul crinale passando a fianco al caratteristico e grande torrione chiamato: “Salsiccia di Francoforte (Frankfurter Wurstel)” e quindi si percorre la prima galleria del Paterno che non necessita di particolare illuminazione. Alla fine della prima galleria vi è un breve intervallo scoperto e quindi la seconda più ripida, lunga e buia galleria, che richiede casco e lampada; all’uscita della seconda galleria si può scendere a sinistra per ripidi ghiaioni e tornare quindi al Rifugio Locatelli, da dove prendiamo il sentiero diretto alla Torre di Toblin e lo seguiamo fin quasi alla base dell’ardita torre, qui, praticamente alla sella tra la torre in questione e il Sasso di Sesto, giriamo a sinistra e imbocchiamo il crinale, ancora a sinistra, che ci porta in breve alla vetta del Sasso di Sesto. Dalla vetta torniamo al Rifugio Locatelli per lo stesso percorso e quindi imbocchiamo sulla destra il sentiero 102 per il Col Forcellina e il Col di Mezzo. Dopo poco meno di 200 metri dobbiamo svoltare a sinistra seguendo il sentiero 102 e lasciando a destra una traccia che va ancora verso la Torre di Toblin. Dopo 450 metri passiamo poi vicini al sentiero percorso all’andata e, dopo altri 200 metri, ci troviamo ad un bivio dove è indifferente andare a sinistra o a destra, entrambe i sentieri portano al Col Forcellina, noi comunque prendiamo a sinistra. Dopo 900 metri di discesa giungiamo quindi nei pressi di un laghetto, che possiamo visitare sulla destra. Dopo il laghetto il sentiero inizia a salire verso il Col Forcellina, che comunque raggiungeremo in discesa dopo 1,3 Km dal laghetto. Subito dopo il colle possiamo visitare 3 laghetti sulla sinistra, proprio sotto le 3 Cime. Dal Col Forcellina saliamo poi al Col di Mezzo, dal quale, senza grossi dislivelli, torniamo al Rifugio Auronzo.
Giro in uno dei posti più belli del mondo, che presenta indubbiamente il rovescio della medaglia di essere invaso da miriadi di turisti (nonché del pedaggio per la strada), data anche la facilità e la brevità di alcuni percorsi, ma direi che basta concentrarsi sul panorama, o salire verso le vette, per scordarsi la folla. In effetti, nell’occasione è bastato solo salire il semplicissimo Sasso di Sesto per non trovare più nessuno. In conclusione questo è un po’ il giro base, per prendere, per così dire, confidenza con il posto, per poi magari salire qualcuna delle magnifiche vette in zona (Paterno, Torre Toblin, Lastron dei Scarperi per esempio), ma non per questo è meno bello e consigliabile.
31-07-2014
Rifugio Auronzo (2320) – Rifugio Lavaredo (2350) - Forcella Lavaredo (2450) - Rifugio Locatelli (2420) – Prima Galleria Paterno (2450) – Seconda Galleria Paterno (2550) – Rifugio Locatelli (2420) - Sasso di Sesto (2535) – Rifugio Locatelli (2420) – Col Forcellina (2230) - Col di Mezzo (2320) – Rifugio Auronzo (2320).
13 Km. circa.
670 m. circa.
Claudia e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Sasso di Sesto anello per Giro 3 Cime e Gallerie Paterno dal Rifugio Auronzo