Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

La Nuda anello da Cerreto Laghi

La Nuda anello da Cerreto Laghi

13-03-2022
Cerreto Laghi (1345) – La Nuda (1895) – Bivacco Rosario (1625) – Lago Padule (1150) – Cerreto Laghi (1345).
11,5 Km.
800 m. circa.
Ornella, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
in condizioni estive tutto E (per escursionisti medi), a parte, eventualmente, il superamento del recinto del Lago Lungo, in condizioni invernali EEAI (escursionisti esperti con attrezzatura invernale), in quanto soprattutto la disesa dal colle susseguente la vetta risulta piuttosto ripida e richiede uso ramponi a patto di non sprofondare.
Da Genova fino a Spezia con autostrada A12, quindi si prende per Parma e si esce alla prima uscita di Aulla. Ad Aulla si seguono le indicazioni per Fivizzano prima e Passo del Cerreto poi, quindi, giunti al passo, si prende a destra per Cerreto Laghi, dove parcheggiamo in uno degli ampi spazi a disposizione.
dal parcheggio continuiamo su asfalto fino al Lago Cerretano, dove partoni gli impianti da sci, quindi iniziamo la risalita di una delle piste, tanto convergono tutte in cima. Noi abbiamo percorso la pista più a destra, sfruttando il fatto era chiusa. Risaliamo la pista, in alcuni punti ripidi (eventualmente mantenendoci al margine o poco fuori) fino a raggiungere l’ultima seggiovia, dove, in corrispondenza della partenza della stessa saliamo una ripa sulla destra, e raggiungiamo una sterrata pianeggiante, che seguiamo verso sinistra, fino sotto il cocuzzolo sommitale della Nuda, che saliamo a piacimento. Dalla vetta scendiamo sul versante opposto sul sentiero diretto a nord, quindi continuiamo sul crinale, superando un’elevazione fino ad un’evidente sella, dove troviamo cartelli segnaletici. Qui scendiamo sul ripido pendio a destra, fino a giungere nei pressi del Bivacco Rosario, che possiamo visitare sulla destra o continuare dritti sul sentiero segnato in biancorosso. Dal Bivacco Rosario continuiamo per circa 700 metri e fino a quota 1450 circa, per trovarci ad un bivio, dove abbiamo preso a sinistra, cosa che allunga il percorso e aumenta il dislivello, ma che permette di visitare alcuni laghi, volendo fare prima occorre invece prendere a destra. Seguiamo quindi i nuovi segni biancorossi, guadando dopo poco un torrente e quindi risalendo un poco, Continuiamo quindi fino a giungere al bivio per il Passo Crocetta, dove troviamo cartelli e dove proseguiamo dritti in direzione della Casa Cantoniera sulla strada del Cerreto. Passati quindi sulla destra di un traliccio giungiamo alla predetta Casa Cantoniera, sbucando su asfalto che seguiamo per pochi metri verso destra, per imboccare quindi una carrareccia nel bosco con indicazioni per l’anello dei Geositi. Subito la nuova traccia sembrerebbe guadare il Torrente Rosaro, ma noi dobbiamo invece seguirne una meno evidente che procede in parallelo al predetto corso d’acqua sulla sua sinistra. Giungiamo quindi in vista dello sbarramento del Lago Padule, che superiamo salendo qualche metro col sentiero. Giunti sulla sponda possiamo percorrere per quanto possibile la caratteristica penisola, quindi ci dirigiamo verso sinistra (guardando il lago) su un sentiero che si dirige alla strada del Cerreto e, subito, prima di raggiungerla, pieghiamo a destra su un sentiero che procede in parallelo alla stessa. Dopo circa 300 metri, giunti al termine del Lago Padule, possiamo risalire la ripa a sinistra, senza traccia, per giungere in vista di una recinzione che impedisce l’accesso al bel Lago Lungo. La recinzione circonda, a quanto sembra, l’intero lago, ma non vi sono indicazioni se si tratti di un’opera lecita od abusiva, quindi, individuata una breccia nella stessa, abbiamo visitato il predetto lago. Visitato il lago ritorniamo al sentiero precedentemente abbandonato, e proseguiamo in direzione Passo del Gatto, come da cartelli. Saliamo quindi fino alla strada asfaltata, che imbocchiamo brevemente verso destra, per poi, alla prima curva, continuare dritti su strada sterrata pianeggiante. Dopo circa 300 metri, lasciamo la sterrata, per prendere a sinistra un sentiero segnato per Cerreto Laghi che sale a sinistra nel bosco. Dopo una breve salita costeggiamo sulla destra un camping, quindi proseguiamo più o meno in piano, paralleli alla soprastante strada asfaltata. Giunti quinid in vista del Palaghiaccio, imbocchiamo un viottolo asfaltato verso sinistra che, in breve, ci porta alla strada principale, con la quale arriviamo ai parcheggi presso Cerreto Laghi, dove abbiamo la macchina.
Poco interessante l’andata sulle piste, mentre più alpestre la discesa per sentiero, nonché carino il Lago Lungo, anche se non si sa bene se sia lecito visitarlo, data la recinzione, ma non vi sono cartelli in merito che ne spieghino la liceità e le eventuali motivazioni. Potrebbe essere interessante la variante per il Gendarme e la visita al Lago Pranda, che ampliano però notevolmente il giro e in condizioni invernali la prima variante potrebbe risultare problematica.
13-03-2022
Cerreto Laghi (1345) – La Nuda (1895) – Bivacco Rosario (1625) – Lago Padule (1150) – Cerreto Laghi (1345).
11,5 Km.
800 m. circa.
Ornella, Maury76 e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

La Nuda anello da Cerreto Laghi