Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Monte Calvo e Bric Scaglione Anello per Lago delle Brigne da Tiglieto

Monte Calvo e Bric Scaglione Anello per Lago delle Brigne da Tiglieto

Percorso Inedito
09-02-2019
Tiglieto (600) – Lago delle Brigne (410) – Bric Scaglione (645) – Monte Calvo (735) – Tiglieto (600).
13,8 Km quelli fatti da me, probabilmente sui 13 il giro pulito, causa qualche avanti e indietro in alcuni bivi non chiari.
500 m. circa.
soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
senza neve potrebbe anche essere tutto E, per escursionisti medi, anche se la risalita il percorso lungo il torrente, pur facile, necessita comunque di una certa esperienza, visto che si deve comunque passare in parte in acqua ed in parte saltare sulle rocce, senza mai grosse difficoltà comunque, se poi ci si munisce di un paio di stivali il tutto diventa ancora più semplice, che il torrente raramente è profondo, quindi alla fine propenderei per un EE, per escursionisti esperti, così come la discesa senza sentiero dal Monte Calvo, un poco ripida, ma comunque semplice. Tutto il resto E. Per quanto riguarda le condizioni invernali in cui l’ho trovato non hanno aumentato le difficoltà più di tanto che la neve non ghiacciata non presentava pericolo di scivolare quasi in nessun punto, magari, indubbiamente, un po’ la fatica. Bene comunque portarsi dietro i ramponi che non si sa in che condizioni si può trovare il percorso. Le ciaspole è ben difficile che servano su un percorso del genere invece, ed io eviterei di portarle a priori.
Da Genova fino a Masone in autostrada, poi si prosegue fino a Rossiglione, dove si svolta a sinistra per Tiglieto. Dopo 6,9 Km. incrociamo il sentiero che attraversa la strada, non facilissimo comunque scorgerlo guidando, e, se possibile, sarebbe meglio parcheggiare qui, nell’occasione non l’ho fatto perché il poco spazio era completamente innevato; in casi simili occorre proseguire per poco più di 500 metri, e, passato un recinto con scritta “amministrazione provinciale”, si arriva subito ad uno slargo sulla destra, dove si può parcheggiare.
dal parcheggio si torna indietro lungo l’asfalto fino all’incrocio coi sentieri e si imbocca quello di sinistra (a destra un cartello di legno indica per il Monte Calvo e da lì torneremo). Dopo 200 metri circa troviamo un bivio a sinistra, ma noi proseguiamo dritti. Dopo quindi un lungo tratto in cui manteniamo più o meno la stessa quota, si giunge ad un bivio, dove prendiamo a sinistra, mantenendo il crinale, mentre a destra si scende verso l’asfalto. Dopo 100 metri circa si piega a sinistra, mantenendosi sempre in quota per poi iniziare a scendere lungo il crinale, facendo attenzione a non perdere la traccia, non sempre chiara, specie con terreno innevato. Non sono in effetti presenti evidenti segnavia, o non sono riuscito a vederli, tranne forse qualche rarissimo e stinto segno blu. La discesa segue più o meno il ripido crinale, ma capita di perdere la traccia per poi ritrovarla cercando di seguire le zone più pulite da vegetazione. Giunti al torrente lo si segue verso sinistra, passando da una sponda all’altra o anche dentro, ma seguendone sempre fedelmente il corso, decisamente pianeggiante comunque. Si arriva così in breve alla bella Cascata che si getta nel lago delle Brigne. Torniamo quindi sui nostri passi fino al punto in cui abbiamo raggiunto il torrente e continuiamo a seguirne il corso per una sessantina di metri almeno, per poi risalire al sentiero sulla riva destra. Seguiamo quindi il sentiero per un’ottantina di metri arrivando quindi a guadare il torrente ed a seguirne adesso la sponda sinistra. Dopo 180 metri notiamo a destra una forra del torrente e andiamo a raggiungerela attraversando una zona pianeggiante. Giunti sopra la forra scendiamo seguendo il corso del torrente e giunti al livello delle acque, torniamo indietro per ammirare la cascata da vicino. Visitata la cascata riprendiamo a seguire il corso del torrente od il sentiero sulla sponda sinistra, dove proseguire nel letto fosse difficile. Ammirate quindi belle formazioni di ghiaccio in sponda sinistra, riprendiamo definitivamente il sentiero che ci porta in breve all’asfalto, che imbocchiamo verso sinistra. Seguiamo quindi l’asfalto per 400 metri, passando in mezzo ad alcune case, e prendiamo quindi un sentiero non segnato a sinistra, subito prima che la strada passi sopra un piccolo corso d’acqua. Il sentiero quindi sale fino ad immetterci su una mulattiera che imbocchiamo verso sinistra. La mulattiera procede quindi pianeggiante per circa 800 metri, quindi troviamo un bivio, dove prendiamo a sinistra in salita, mentre la mulattiera continua a destra in piano. Dopo ulteriori 300 metri (quota 535) ci troviamo ad un nuovo non evidentissimo bivio, dove lasciamo a sinistra il sentiero più evidente, per continuare invece in salita lungo il crinale su una traccia, che, almeno con neve, non è subito evidentissima. Saliamo quindi fino a quota 620 e scendiamo poi fino a raggiungere l’alveo del torrente delle Brigne, di cui siamo praticamente alla sorgente. Guadiamo quindi l’alveo e risaliamo brevemente il versante opposto per intercettare una chiara ma stretta traccia che taglia in orizzontale e che imbocchiamo verso destra e seguiamo per 170 metri circa, fino ad un colletto a quota 620 m. circa; qui prendiamo a sinistra il crinale che ci porta in vetta al Bric Scaglione, dal quale proseguiamo brevemente sul crinale, per poi scendere a sinistra ed intercettare una sterrata che imbocchiamo verso destra. Procediamo quindi su sterrata che scorciamo in un tratto, fino a giungere ad una recinzione in località crocetta, dove lasciamo la sterrata che piega a siistra, per seguire a destra segnavia biancorossi che in pochi metri ci portano all’asfalto, che imbocchiamo verso sinistra. 30 Metri appena, e prendiamo quindi a destra la strada panoramica per il Monte Calvo, come da cartello indicatore, seguendo anche il segnavia due quadrati gialli vuoti. Dopo 600 metri circa ci troviamo ad un bivio, dove prendiamo la strada asfaltata di destra, sempre seguendo segnavia e indicazioni per Monte Calvo. Dopo altri 850 metri di strada, a quota 700 circa, lasciamo la strada, per prendere a sinistra un sentiero segnato bollo rosso che risale il crinale del Monte Calvo. Seguiamo quindi il crinale fino in vetta e quindi anche oltre fino alla croce. Dalla croce torniamo sui nostri passi per almeno una trentina di metri e quindi iniziamo a scendere a destra verso la strada, senza percorso obbligato. Giunti all’asfalto lo imbocchiamo verso destra, tornando sui nostri passi per circa 600 metri, fino al primo bivio fra strade asfaltate, dove torniamo ancora sui nostri passi prendendo a sinistra, ma solo per poco più di 30 metri; qui infatti prendiamo un sentiero che scende a destra, subito sotto una ripa rocciosa. L’evidente sentiero, in circa 400 metri, ci riporta sull’asfalto in corrispondenza del cartello per il Monte Calvo visto all’inizio del giro, se non siamo riusciti a parcheggiare la macchina qui, prendiamo quindi l’asfalto verso sinistra e torniamo sui nostri passi fino al parcheggio.
Con la neve il percorso diventa indubbiamente più interessante, e ancora di più lo sono le formazioni di ghiaccio formate dalle cascate del Torrente Brigne, peccato che la giornata troppo calda me ne abbia fatte ammirare meno di quanto speravo, in ogni caso bello anche così. Il resto del percorso indubbiamente è meno interessante, ma la neve lo ingraziosisce alquanto.
Percorso Inedito
09-02-2019
Tiglieto (600) – Lago delle Brigne (410) – Bric Scaglione (645) – Monte Calvo (735) – Tiglieto (600).
13,8 Km quelli fatti da me, probabilmente sui 13 il giro pulito, causa qualche avanti e indietro in alcuni bivi non chiari.
500 m. circa.
soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Monte Calvo e Bric Scaglione Anello per Lago delle Brigne da Tiglieto