Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Rocca del Prete anello per Canale Acquapendente dal Passo della Lepre

Rocca del Prete anello per Canale Acquapendente dal Passo della Lepre

Percorso Inedito
02-06-2021
Sp654 sotto Passo della Lepre (1380) – Passo della Lepre (1400) - Canale Acquapendente (1550-1620) – Rocca del Prete (1666) – Monte Maggiorasca (1799) – Sp654 sotto Passo della Lepre (1380).
6,5 Km. circa.
500 m. circa.
Ivonne e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E (per escursionisti medi) fino all’inizio del sentiero dell’Acquapendente, EE (per escursionisti esperti) dopo per sentiero ripido ed a volte stretto, qualche passo facile ma esposto nel canale. Tutto il resto E.
Da Genova in autostrada fino a Lavagna, risalire quindi a Borzonasca e poi a Parazzuolo per la Sp586. Da Parazzuolo si procede verso Rezzoaglio, dove si prende a sinistra, proprio in corrispondenza del cartello che indica invece Santo Stefano a destra (si risparmiano così 7 Km.), si passano le località Caselle e Casa Rossa e si giunge a Santo Stefano. A Santo Stefano si svolta a destra su Via Costignola e, quindi, sempre a destra su via Piacenza, seguendo così sempre la sp654 e si parcheggia 1,7 Km prima del passo, in corrispondenza di uno slargo a destra, alla fine del quale un cartello stradale indica 1,5 Km di strada tortuosa.
dal parcheggio si torna indietro sull’asfalto per qualche metro, quindi si imbocca il sentiero sulla destra che traversa nel bosco verso sinistra, fino a sbucare in un incrocio in corrispondenza di una radura pianeggiante. Qui prendiamo a sinistra il senetiero diretto al Passo della Lepre, che in 80 metri raggiungiamo. Qui troviamo un ulteriore bivio, dove continuiamo dritti a destra ed in piano. Ancora centocinquanta metri e troviamo un nuovo bivio, dove prendiamo nuovamente a destra iniziando a salire gradatamente. Arriviamo quindi, dopo 550 metri circa ad un ulteriore bivio, sulla sinistra continua dritto il sentiero che stavamo percorrendo, mentre noi seguiamo le indicazioni su un cartello posto su un grosso masso, invero un po’ sbiadite, ma seguiamo comunque la direzione della freccia gialla. Continuiamo quindi facendo attenzione alle tacche gialle che si susseguono sugli alberi, fino ad arrivare ad un nuovo cartello posto su un albero, dove proseguiamo in salita seguendo la direzione per la Cascata T. Bassani. Se abbiamo preso giusto la traccia gira subito verso destra costeggiando le pareti soprastanti, per giungere quindi all’imbocco dell’evidente canale dell’acquapendente, dove un sentierino ed i segni gialli ci guidano nel canale, che si risale senza grandi difficoltà, se non quella di non bagnarsi sotto la cascata, esigua, ma che spruzza da tutte le parti. Giunti in vetta al canale invertiamo marcia compiendo un tornante verso sinistra e superiamo un piccolo risalto roccioso oltre il quale ci troviamo su prati, dove individuiamo una traccetta dove continuano le tacche gialle (probabilmente occorreva proseguire qualche metro nella stessa direzione usciti dal canale per immettersi nel sentiero segnato verso sinistra e percorrerne qualche metro fino ad individuare la deviazione gialla a sinistra). La traccetta prosegue quindi sul ciglio delle falesie della Rocca del Prete fino al punto in cui finiscono, qui giriamo a destra ed in pochi metri tocchiamo il punto più alto che è la vetta della Rocca del Prete. Dalla vetta continuiamo nella stessa direzione sul sentiero segnato leggermente a destra rispetto alla vetta, fino ad incontrare un bivio, dove prendiamo a sinistra seguendo le indicazioni per il monte Maggiorasca. Dopo 100 metri, al bivio successivo prendiamo invece a destra, sempre seguendo le indicazioni per il Monte Maggiorasca. Dopo ulteriori 200 metri lasciamo il sentiero che stavamo seguendo per prendere a sinistra un sentiero segnato con X gialle, che sale nel bosco fino a sbucare sotto le rocce che sostengono la vetta del Maggiorasca, alla quale arriviamo in breve. Dalla vetta (presso i ripetitori, non la statua della Madonna), invertiamo marcia e lasciando a destra il sentiero da cui siamo venuti, ne imbocchiamo uno immediatamente a sinistra, sempre segnato con X gialla, in quanto ne è la continuazione. Scendiamo quindi nel bosco per arrivare ad un bivio, dove continuiamo dritti, ignorando il cartello che indica a destra per il Passo della Lepre (a meno che non vogliamo allungare un poco il percorso salendo anche sulla Croce Martincano) e, dopo 200 metri continuiamo ancora dritti in corrispondenza della reimmissione da destra del sentiero proveniente dalla Croce Martincano, iniziando da qui in poi a seguire le indicazioni per il Passo della Lepre, indicazioni che altri 200 metri dopo ci invitano a prendere a destra e così facciamo. Scendiamo quindi nel bosco per circa 1,2 Km, fino ad immetterci sul sentiero pianeggiante diretto verso il Passo della Lepre, che imbocchiamo verso destra. Percorriamo quindi 200 metri sul nuovo sentiero e ci troviamo all’incrocio trovato all’inizio, dove girando a sinistra in discesa arriviamo in breve al parcheggio.
breve gita di mezza giornata, magari ampliabile, ma comunque di soddisfazione, il canale dell’acquapendente è indubbiamente spettacolare con i suoi torrioni che non ci si aspetta di trovare in Val d’Aveto, belle anche le pareti verticali della Rocca del Prete e del Maggiorasca.
Percorso Inedito
02-06-2021
Sp654 sotto Passo della Lepre (1380) – Passo della Lepre (1400) - Canale Acquapendente (1550-1620) – Rocca del Prete (1666) – Monte Maggiorasca (1799) – Sp654 sotto Passo della Lepre (1380).
6,5 Km. circa.
500 m. circa.
Ivonne e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Rocca del Prete anello per Canale Acquapendente dal Passo della Lepre