Il messaggio è stato inoltrato correttamente!


 - 

Forte Diamante anello da Forte Sperone

Forte Diamante anello da Forte Sperone

25-03-2017
Cancello Sperone (425) – Forte Sperone (485) – Forte Puin (500) – Fratello Maggiore (630) – Forte Diamante (650) – Cancello Sperone (425).
8 Km. circa.
380 m. circa.
Piera e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
E, per escursionisti medi, quasi T (per turisti) direi, ma il sentiero in qualche tratto è un poco ripido e scivoloso.
dall’uscita di Genova Est continuiamo lungo la sponda destra del Bisagno imobccando subito un sottopasso e, quindi, girando a destra in via Montaldo. Saliamo quindi via Montaldo fino a Piazza Manin, dove la segnaletica ci costringe ad un giro in tondo per dirigerci verso i Forti, Castello Mackenzie e il Parco del Peralto (almeno una delle 3 segnalazioni spero ci sia): Giungiamo quindi in breve di fronte al caratteristico Castello Mackenzie e quindi continuiamo a salire lungo Via Carso, per imboccare quindi sulla destra la ripidissima salita (30%) di via Mura di Sant’Erasmo. Continuiamo quindi in ripida salita fino al piazzale di arrivo della funicolare del Righi, dove prendiamo a sinistra la stretta Via Mura delle Chiappe. Proseguiamo quindi in via del Peralto, lasciando a sinistra Via Costanzai e passando sotto un archivolto presso il Forte Castellaccio. Percorriamo via del Peralto poi fino a notare un cancello socchiuso sulla destra, pochi metri prima del quale, parcheggiamo in uno spiazzo sulla sinistra (possibile anche parcheggiare nel piccolo spiazzo davanti al cancello).
dal parcheggio proseguiamo un centinaio di metri fino al cancello, entriamo, e prendiamo a destra. In breve arriviamo sotto le mura del Forte Sperone; individuiamo quindi una traccettina in una breve rampa terrosa che ci permette di accedere alle mura esterne del forte e proseguire lungo il crinale. Da qui in avanti proseguiremo sempre lungo il crinale, che pur costandoci qualche metro in più di dislivello, offre i panorami, e anche i prati, migliori. Così facendo giungiamo prima ad un belprato panoramico, purtroppo in parte rovinato da un’antenna e quindi al cancello del Forte Puin, continuando poi a destra dello stesso. Ridiscesi quindi alla strada principale, riprendiamo in breve il crinale verso la collina dove sorgeva il Fratello Maggiore (avendo tempo, cosa che nell’occasione non avevamo, da qui si può deviare a sinistra per visitare il Fratello Minore, l’unico, tra l’altro, aperto), dalla quale scendiamo poi verso la Sella del Diamante e quindi risaliamo fino all’omonimo forte. Visitato il Diamante torniamo sui nostri passi fino alla Sella e quindi prendiamo la sterrata a sinistra in piano che ci consente di tornare velocemente al punto di partenza evitando i saliscendi e il crinale affrontati all’andata.
Classicissima fattibile comodamente in mezza giornata, sempre piacevole per il bel crinale panoramico e gli interessanti forti, che, purtroppo, si possono visitare solo in parte (lo Sperone e il Puin sono chiusi, nel Diamante attualmente si entra attraverso il primo cancello, ma non si può salire oltre, l’unico visitabile completamente è il Fratello Minore, ma salire alla torretta aggrappandosi ad un tubo di ferro non è per tutti).
25-03-2017
Cancello Sperone (425) – Forte Sperone (485) – Forte Puin (500) – Fratello Maggiore (630) – Forte Diamante (650) – Cancello Sperone (425).
8 Km. circa.
380 m. circa.
Piera e soundofsilence.
Scarica la traccia Gps
Torna all'escursione

Forte Diamante anello da Forte Sperone