Radicofani




Mercoledì 25 aprile 2012: Radicofani (814).


Partecipanti: Erika Federica e Davide.


Percorso in macchina: da Genova i navigatori consigliano di fare l’A1 fino all’uscita di Valdichiana, ma io direi che è assolutamente più conveniente passare per Siena percorso che risulta più corto (378 contro 385 Km) e soprattutto decisamente meno caro, sosituendo buona parte dell’autostrada con la superstrada Firenze-Siena che ha il pregio di continuare ben oltre quest’ultima località; finita comunque la superstrada si continua sulla veloce Cassia, invece delle più tortuose stradine che si percorrerebbero facendo l’altro percorso. Si lascia la Cassia presso Bagni San Filippo, dove si prende a sinistra la ss478 che si segue fino a Radicofani.


Percorso a piedi: noi abbiamo percorso la strada principale del paese e visitato le due chiese che si fronteggiano quasi e poi ci siamo diretti alla Rocca, cercando di percorrere il cosiddetto sentiero delle scalette, ma probabilmente abbiamo sbagliato qualcosa perché vi siamo arrivati praticamente sempre percorrendo strade (un tratto sterrata). In ogni caso abbiamo rinunciato alla visita della stessa dato il costo, 15 euro a testa, e la tempistica 60-90 minuti a visita, non confacentisi al programma della nostra gita.


Conclusioni: Paesino carino perché in stile omogeneo e molto pulito e curato, con un bel panorama sulle sottostanti colline e vallate. Della rocca posso dire poco e niente non avendola visita. In conclusione gita piacevole se si è in zona, un po’ meno venendo da Genova, ma è sempre possibile unirla a tanti altri posti anche più interessanti nei dintorni.




Federica in via Magi a Radicofani più da lontano



Chiesa Radicofani



Mosaico in portale Chiesa Radicofani più da vicino



Rocca Radicofani dalla piazza della chiesa più da vicino



Campanile Chiesa Radicofani e Rocca più da vicino



Via Magi a Radicofani



Porta delle mura andando a Rocca Radicofani