Monte Nero e Lago Nero dal Passo dello Zovallo




Sabato 30 luglio 2016: Passo Zovallo (1390) – Monte Nero (1740) – Lago Nero (1545) – Passo Zovallo (1390).


Partecipanti: Piera e Soundofsilence.


Lunghezza: 7 Km. circa, io ne ho fatti 10 per tornare a prendere il mangiare dimenticato in macchina.


Dislivello: 400 circa, 650 quelli fatti da me


Difficoltà: EE un piccola tratto attrezzato con catene scendendo dal Monte Nero, trattassi di una parete di 5-6 metri comunque gradinata, tutto il resto E.


Percorso in macchina: Da Genova si possono scegliere vari percorsi, più o meno tutti equivalenti. Per chi soffre le curve conviene andare in autostrada fino a Lavagna risalire quindi a Borzonasca e poi a Parazzuolo per la Sp586 dove ci si ricongiunge con il percorso alternativo che da Genova arriva a Bargagli e quindi scende in val Fontanabuona per la Galleria delle Ferriere per poi risalire il Passo della Scoglina e arrivare infine al predetto bivio di Parazzuolo. Plausibile anche una terza alternativa (suggerita dal mio GPS) che prevede che da Bargagli si continui vero Torriglia e Montebruno e quindi si svolti a destra per Reisoni, Casoni e Cabanne, dove ci si ricollega con gli altri itinerari. Da Parazzuolo si procede verso Rezzoaglio, dove si prende a sinistra, proprio in corrispondenza del cartello che indica invece Santo Stefano a destra (si risparmiano così 7 Km.), si passano le località Caselle e Casa Rossa e si giunge a Santo Stefano. A Santo Stefano si svolta a destra su Via Costignola e, quindi, sempre a destra su via Piacenza, seguendo così sempre la sp654 fino al Passo dello Zovallo, dove c’è ampio parcheggio.


Percorso a piedi: dal parcheggio si prende a sinistra (nord) il sentiero per il Lago Nero e dopo 500 metri circa troviamo un bivio dove prendiamo a sinistra per il Monte Nero, lasciando a destra il sentiero che va direttamente al lago. Troviamo quindi un ulteriore bivio dove prendiamo stavolta a destra il ripido sentiero per la vetta. Giunti in vetta si continua in cresta e, affrontato un tratto attrezzato, si continua la discesa e quindi si risale brevemente sull’altro versante, per poi prendere a destra il sentiero per il Lago Nero, che raggiungiamo dopo una discesa nel bosco. Si costeggia quindi il lago sulla sponda sinistra e si continua sul sentiero che ci riporta al bivio iniziale, dal quale torniamo alla macchina sul percorso dell’andata.


Conclusioni: piacevole passeggiata, probabilmente più adatta alle mezze stagioni per il troppo caldo estivo, comodamente fattibile in mezza giornata. Interessante la cresta di discesa dal Monte Nero e suggestivo il Lago Nero, uno dei pochissimi laghi naturali della liguria.




Lago Nero dal Monte Nero



Primo piano Lago Nero dal Monte Nero



Croce vetta Monte Nero



Cresta Monte Nero con sullo sfondo il Bue



Tomarlo e Penna dal Monte Nero



Groppo delle Ali dal Monte Nero



Ragola dal Monte Nero



Lago Nero e Groppo delle Ali scendendo dal Monte Nero



Cresta rocciosa scendendo dal Monte Nero



Piera scende paretina attrezzata al Monte Nero vista verticale



Cresta Monte Nero dal basso



Piera scende cresta Monte Nero con sullo sfondo Bue e Maggiorasca



Pratogrande scendendo dal Monte Nero



Lago Nero scendendo dal Monte Nero



Primo piano Lago Nero scendendo dal Monte Nero



Piera scendendo dal Monte Nero



Tomarlo e Penna scendendo dal Monte Nero



Pratogrande e Tomarlo scendendo dal Monte Nero



Lago Nero dalla sponda



Lago Nero dalla sponda



Alberi e Lago Nero



Lago Nero dalla sponda est