Rocca di Perti per il sentiero Fossati e ritorno da Pian Marino




Giovedì 14 aprile 2016: Chiesa Perti (150) – Grotta del Ghiro (240) – Grotta del Mulo (245) – Rifugio San Benedetto (110) – Grotta della Valle (245) – Tartaruga (270) – Cavernetta Bric della Croce (280) – Grottino Bric della Croce (310) – Grotta Cisque (280) – Arma delle Anime (320) – Formaggette (350) – Grottino Bric della Croce (310) – Grotta Superiore della Rocca di Perti (270) - Cianassi (225) – Castelletti (355) – Arma do Pilin (340) – Pian Marino (270) – Grotta Sant’Eusebio (270) . Chiesa di Perti (150).


Partecipanti: Soundofsilence.


Lunghezza: 11 Km circa il giro pulito, io ho fatto un po’ di più tra vari avanti e indietro ed esplorazioni. Si può poi risparmiare oltre un Km evitando di scendere e risalire dalla Grotta del Mulo al Rifugio San Benedetto, cosa che non aggiunge niente al giro.


Dislivello: 700 m. circa il dislivello, senza scendere al Rifugio San Benedetto occorre considerare 135 metri in meno.


Difficoltà: EE la salita dalla Chiesa di Perti alla Grotta del Ghiro lungo il sentiero Fossati, vi sono in effetti vari tratti attrezzati con corde e staffe, EE anche la risalita al sentiero Fossati dalla Grotta del Ghiro, senza sentiero e abbastanza ripida. EE poi il tratto tra la Grotta del Mulo e il Grottino del Bric della Croce, stretto, in alcuni punti un poco esposto e con qualche punto in cui usare le mani. EE anche il breve tratto dalla Tartaruga all’Arma delle Anime, piuttosto ripido se ricordo bene. EE anche la zona delle Formaggette, piuttosto infrascata e, a seconda di dove si passa, potrebbe anche essere necessario usare lemani. Decisamente EE la salita alla Grotta Superiore della Rocca di Perti, anche se vi sono varie possibilità di salita (direi 3) tutte richiedono l’uso delle mani e potrebbe far comodo piazzare una corda per la discesa, anche se non indispensabile. EE poi anche la salita al piano superiore della Grotta in questione, attrezzato con una corda, ma che, soprattutto per la discesa, potrebbe richiedere, perlomeno per i meno esperti, l’uso di tecniche alpinistiche come la discesa in corda doppia o la calata col mezzo barcaiolo. Tutto il resto direi E, anche se vi sono vari tratti di sentiero in cui occorre un buon senso dell’orientamento causa la mancanza di segnavia e segnalazioni.


Percorso in macchina: Da genova in autostrada fino all’uscita di Finale Ligure. Dallo svincolo ci si immette sulla sp490 che si imbocca verso sinistra in discesa verso il mare. Dopo 1,5 Km circa si prende a sinistra per Finalborgo e si gira immediatamente nuovamente a sinistra di fronte alla porta del borgo per continuare sulla sp17 in direzione parallela e opposta alla sp490 appena percorsa. Dopo 2 Km. circa imbocchiamo una stretta stradina in salita sulla destra (Indicazioni x Osteria Castel Gavone e Azienda Turistica 5 Campanili). Percorriamo la predetta stradina per circa 1,5 Km arrivando quindi alla Chiesa di Perti, subito prima della quale e del cartello divieto di cricolazione ai non residenti (in realtà tutti proseguono all’occorrenza fino al parcheggio di Cianassi senza che nessuno abbia mai preso multe) uno slargo consente di parcheggiare.


Percorso a piedi: Dal parcheggio si imbocca la Via del Purchin (segni biancorossi con lettere VP) prendendo a sinistra attraverso il piccolo prato davanti alle case e quindi subito a destra la stradina in salita tra le stesse, seguendo appunto i segnavia. Dopo 30 metri possiamo fare una breve deviazione a destra attraverso uno strettissimo e caratteristico passaggio tra il retro della Chiesa e rocce incombenti per arrivare quindi di fronte alla Chiesa stessa. Ritorniamo quindi in breve sul sentiero e subito dopo (20 m.) lasciamo la Via del Purchin per seguire a destra il Sentiero Fossati. Il sentiero sale ripido con vari tratti attrezzati che finiscono a quota 230 circa; qui incontriamo prima una deviazione a sinistra, che scende presumibilmente alla Via del Purchin, e subito dopo una a destra che imbocchiamo per visitare la Grotta del Ghiro. Dopo una trentina di metri giungiamo in effetti alla predetta Grotta e possiamo poi decidere se tornare indietro sui nostri passi e riprendere il Sentiero Fossati o ricollegar visi più avanti proseguendo sul sentiero della Grotta del Ghiro; in questa seconda ipotesi si prosegue fino a quando il sentiero non incomincia ad infrascarsi (circa 100 metri dalla Grotta del Ghiro) e quindi si piega a sinistra risalendo alla meglio il ripido versante fino a ritrovarsi sul sentiero Fossati. Proseguiamo quindi sul Sentiero Fossati e a quota 295 circa troviamo una deviazione a sinistra, segnato con ometto di pietra, che in breve porta a visitare l’impressionante pozzo della cava, coperto da una grata. Riprendiamo quindi il Sentiero Fossati per altri 500 metri e giungiamo quindi ad un bivio dove prendiamo a destra la Via del Mulo che in circa 250 metri ci porta alla omonima Grotta. Dalla grotta continuiamo poi a scendere sul sentiero fino a giungere alla strada asfaltata, dove possiamo anche notare la piccola grotticella denominata Rifugio di San Benedetto. Risaliamo quindi alla Grotta del Mulo e prendiamo la traccia sulla destra, più o meno di fronte alla grotta. Questa procede abbastanza pulita e pressoché pianeggiante per circa 260 metri; qui, a quota 250 circa, troviamo un bivio dove prendiamo a sinistra e in breve (50 m.) arriviamo all’interessante Grotta della Valle. Visitata la Grotta torniamo al bivio e proseguiamo a sinistra giungendo in circa 40 metri alla strana formazione della “Tartaruga”. Trenta metri dopo la “tartaruga” troviamo un ulteriore bivio dove per il momento prendiamo a destra in piano su una cengia che con un passaggio leggermente esposto ci porta alla Grotta di Fronte al Buio (visibile in effetti sull’altro versante l’Arma del Buio) e quindi proseguendo giungiamo in breve alla Cavernetta del Bric delle Anime; proseguendo poi per ulteriori 40 metri possiamo notare, subito sotto il sentiero, anche la Cavernetta del Bric della Croce; da qui proseguiamo per altri 85 metri e giungiamo a ricollegarci al sentiero segnato proprio sotto al caratteristico Grottino del Bric della Croce. Torniamo quindi indietro sui nostri passi fino al bivio poco prima della “Tartaruga” e prendiamo a destra in salita, giungendo subito alla piccola fessura della Grotta Cisque e, quindi, all’Arma delle Anime due, grotticella sormontanta da vari caratteristici buchetti. Da qui, in breve, si giunge alla suggestiva Arma delle Anime, da dove continuiamo lungo il sentiero fino a raggiungere la Via del Purchin che imbocchiamo verso destra. Subito però (poco più di 10 metri) deviamo a sinistra per visitare le “Formaggette” e l’Acropoli. La zona è piuttosto infrascata ed è impossibile darne una descrizione dettagliata, ma le distanze sono comunque assai ridotte e non è certo difficile arrivare al cospetto delle “Formaggette”, grossi massi impilati in un gigantesco ometto di pietra, presumibilmente eretto in epoca preistorica. Proseguendo si può salire, con attenzione, sulla destra sulla vetta della cosidetta Acropoli, imponente e caratteristica formazione rocciosa. Si ridiscende quindi dall’Acropoli e dirigendosi a destra, sulla sinistra della pareti della stessa, si torna alla Via del Purchin che riprendiamo a seguire verso sinistra. Dopo neanche 100 metri troviamo quindi un bivio, dove prendiamo a destra (a sinistra si va in vetta al Bric della Croce) giungendo in breve al Grottino del Bric della Croce. Duecento metri dopo il Grottino una deviazione a sinistra permette di abbreviare il percorso verso l’Arma della Rocca di Perti, la imbocchiamo quindi e, se abbiamo preso giusto, dopo circa 120 metri ci immettiamo su un nuovo sentiero, un poco prima (30 metri) dello spigolo della Rocca di Perti, che imbocchiamo verso sinistra. Girato quindi lo spigolo Il sentiero, in leggera discesa, ci porta in circa 170 metri ad un bivio, dove prendiamo a sinistra attraverso un passaggio su un masso ripido e liscio (sul quale mi pare comunque vi sia qualche simbolo verniciato) e in pochi metri giungiamo all’ampio ingresso dell’Arma della Rocca di Perti, che, volendo si può visitare muniti di illuminazione e casco. Io nell’occasione, essendoci già stato più volte, ho tralasciato la visita e ho proseguito verso la Grotta Superiore della Rocca di Perti. Per giungere alla Grotta Superiore dall’Arma della Rocca di Perti vi sono 3 vie: la prima si trova immediatamente a destra dell’ingresso dell’Arma della Rocca di Perti ed è indicata da un simbolo verniciato sulla roccia che indica di salire una paretina non attrezzata su cui probabilmente ci si può aiutare con un albero; questa via mi sembra però la più difficile delle 3 e non consiglierei di seguirla, pochi metri più avanti, in effetti, una seconda paretina più gradinata (anche se in discesa potrebbe essere bene aiutarsi con una corda) consente un pù facile accesso ed è da qui che io sono salito (e sceso). La terza via si trova una quindicina di metri pià avanti lungo il sentierino che continua dall’Arma della Rocca di Perti, seminascosto dalla vegetazione si può notare un cordino che permette di superare un saltino di roccia che anch’esso conduce verso la Grotta Superiore. Superato quindi il primo risalto roccioso in uno dei 3 modi descritti, ulteriori due più facili saltini portano in breve all’ingresso della Grotta, per la visita completa della quale (alle due stanze superiori), potrebbe essere prudente usare attrezzatura alpinistica, come descritto nelle difficoltà. Visitata la Grotta Superiore si ritorna sui propri passi fino allo spigolo della Rocca di Perti e quindi, invece di prendere la scorciatoia dell’andata sulla destra, scendiamo dritti fino al parcheggio di Cianassi. Da Cianassi proseguiamo dritti per pochi metri (lasciando a destra la strada asfaltata che torna alla Chiesa di Perti e a sinistra una sterrata che va verso la località Campogrande) e quindi si prende subito a sinistra una sterrata (segnata Sentiero Forssati), lasciando a destra il sentiero segnato per Pian Marino. Al primo tornante si lascia la sterrata e si continua a sinistra sul Sentiero Fossati. Dopo circa 900 metri di Sentiero Fossati arriviamo quindi sulla vetta dei Castelletti, interessanti sporgenze rocciose a strapiombo. Dei Castelletti possiamo percorrere la sommità in entrambe le direzioni (con prudenza) e quindi scendere attraverso uno stretto passaggio al sottostante riparo murato, denominato Grotta dei Castelletti. Qui il sentiero Fossati prosegue sulla destra, ma possiamo anche fare una breve digressione a sinistra per ammirare i Castelletti anche da sotto. Riprendiamo quindi il Sentiero Fossati e, 100 metri dopo la Grotta dei Castelletti, possiamo prendere a destra un sentierino che scende verso l’Arma do Pilin, che raggiungiamo in circa 70 metri. Visitata l’Arma do Pilin riprendiamo a seguire il Sentiero Fossati e dopo 180 metri incontriamo un bivio a destra segnalato con tacche gialle, che imbocchiamo. Dopo un po’, purtroppo, le tacche gialle tendono a perdersi, proseguendo comunque nella stessa direzione, magari dirigendosi, se ricordo bene, verso un traliccio dell’alta tensione e quindi percorrendo ancora qualche metro si dovrebbe incrociare un nuovo sentiero sempre segnalato con tacche gialle, ma che stavolta conducono fino a Pian Marino (si poteva anche continuare sul sentiero Fossati per altri 200 metri e prendere quest’altro sentiero dall’inizio.). Ci immettiamo quindi sul vasto prato di Pian Marino prendendo a destra e lo attraversiamo tutto e alla sua fine prendiamo a sinistra il sentiero segnato con due bolli rossi. Trecento metri circa dopo Pian Marino un bivio sulla sinistra consente di giungere in breve (50 metri) alla Grotta di Sant’Eusebio, visitata la quale ritorniamo sul sentiero segnato e proseguiamo la discesa che ci porta in 200 metri circa al bivio sulla sinistra in salita per la Grotta Pollera, subito dopo il quale il sentiero si biforca: a sinistra si va verso l’Arma del Buio e a destra seguiamo invece il sentiero segnato verso Cianassi. Giunti a Cianassi imbocchiamo la strada asfaltata e la percorriamo fino al parcheggio presso la Chiesa di Perti.


Conclusioni: Giro splendido quasi all’altezza di quello del vicino Bric del Frate (del quale comunque se ne percorre una parte) con tantissime cose da vedere e alcune veramente spettacolari. In particolare tra le Grotte: l’Arma delle Anime, la Grotta del Mulo (specie la parte concrezionata a cui si accede procedendo a carponi per un paio di metri) e la Grotta Superiore della Rocca di Perti sono veramente suggestive, ma anche l’Arma della Rocca di Perti, il Grottino del Bric della Croce e la Grotta Sant’Eusebio valgono sicuramente la visita. Tra le “non grotte” poi le Formaggette, la Tartaruga, i Castelletti, la Chiesa dei 5 Campanili, lo stesso spettacolare prato di Pian Marino sono anch’essi sicuramente da non perdere.




Strettoia a fianco Chiesa di Perti



Cielo da strettoia a fianco Chiesa di Perti



Strettoia a fianco Chiesa di Perti



Chiesa di Perti e Castel Gavone salendo dal Fossati



Chiesa dei 5 Campanili salendo dal Fossati



Chiesa dei 5 Campanili salendo dal Fossati più da vicino



Tratto attrezzato con staffe in sentiero Fossati



Altro tratto attrezzato con staffe in sentiero Fossati



Grotta del Ghiro



Uscita Grotta del Ghiro



Apertura in Grotta del Ghiro col flash



Bivio per Grotta del Ghiro



Grata su Pozzo Vecchia Cava



Pozzo Vecchia Cava



Ometto pietra segnala bivio per Pozzo Vecchia Cava



Grotta del Mulo più da vicino



Uscita Grotta del Mulo più da vicino



Finestrelle in Grotta del Mulo



Interno Grotta del Mulo col flash



Uscita Grotta del Mulo da cunicolo



Colonna in cunicolo Grotta del Mulo e uscita



Colonne e stalattiti in cunicolo Grotta del Mulo



Colonna in cunicolo Grotta del Mulo e uscita senza flash



Colonna in cunicolo Grotta del Mulo e uscita



Stalattiti in cunicolo Grotta del Mulo



Colonna e stalattiti in cunicolo Grotta del Mulo



Colonna e uscita da cunicolo Grotta del Mulo



Cunicolo Grotta del Mulo



Acquasantiera e uscita Grotta del Mulo da cunicolo



Acquasantiera e uscita Grotta del Mulo da cunicolo



Acquasantiera e uscita Grotta del Mulo da cunicolo senza flash



Uscita Grotta del Mulo



Grotta del Mulo



Rifugio di San Benedetto



Bivio per Grotta della Valle e Tartaruga



Ometto di pietra al bivio per Grotta della Valle



Sentiero per Grotta della Valle



Grotta della Valle



Uscita Grotta della Valle



Uscita Grotta della Valle



Uscita Grotta della Valle col flash



Interno Grotta della Valle



Concrezioni in Grotta della Valle



Concrezioni in Grotta della Valle



Uscita Grotta della Valle dall'interno senza flash



Uscita Grotta della Valle col flash



Tartaruga



Gambe Tartaruga



Sentiero per Arma delle Anime



Sentiero per Grotta di fronte al Buio



Grotta di Fronte al Buio



Uscita Grotta di Fronte al Buio



Cavernetta del Bric delle Anime



Cavernetta del Bric delle Anime più da lontano



Uscita Cavernetta Bric delle Anime



Cavernetta del Bric della Croce



Grotta Cisque



Arma delle Anime 2



Arma delle Anime 2



Arma delle Anime



3 Finestre Arma delle Anime



3 Finestre Arma delle Anime



Uscita Arma delle Anime



3 Finestre Arma delle Anime col flash



3 Finestre Arma delle Anime col flash



3 Finestre Arma delle Anime



Finestra in volta Arma delle Anime



2 Finestre in Arma delle Anime



Ingresso in volta Arma delle Anime



Formaggette pilastro secondario



Formaggette



Formaggette



Formaggette più da vicino



Grottino Bric della Croce più da vicino



Uscita Grottino Bric della Croce



Uscita Grottino Bric della Croce col flash



Riparo presso via Vecchie Beline



Arma della Rocca di Perti



Uscita Arma della Rocca di Perti



Uscita Grotta Superiore della Rocca di Perti



Corda in Grotta Superiore della Rocca di Perti



Archetto in Grotta Superiore della Rocca di Perti



Uscite sovrapposte in Grotta Superiore della Rocca di Perti vista verticale



Paretina per salire alla Grotta Superiore della Rocca di Perti



Grotta dei Castelletti da sopra



Castelletti parte sud



Castelletti e Rocca di Perti



Castelletti parte nord



Castelletti parte nord



Castelletti parte nord



Castelletti e Rocca di Perti



Castelletti parte nord



Grotta dei Castelletti



Buco e Grotta dei Castelletti



Arma do Pilin



Uscita Arma do Pilin



Uscita Arma do Pilin



Grotta Sant'Eusebio



Grotta Sant'Eusebio più da vicino



Uscita Grotta Sant'Eusebio



Uscita Grotta Sant'Eusebio più da lontano



Uscita Grotta Sant'Eusebio più da lontano



Chiesa dei 5 Campanili



Chiesa dei 5 Campanili più da vicino



Chiesa dei 5 Campanili più da vicino