Arma Strapatente




Domenica 28-12-2008: Boragni – Arma Strapatente – Orco


Partecipanti: Andrea e Davide.


Racconto: Dopo 6 anni di nuovo alla Strapatente, non per mia scelta in realtà: mio figlio vuole tornare a fare una gita con me e vuole anche scegliere il posto, vuole assolutamente andare nel finalese; siccome il finalese l’abbiamo girato tutto e anche più volte scelgo il posto da cui è più tempo che manchiamo, tra l’altro una delle prime escursioni che ho fatto (del 1991 sono le prime foto che ho, ma credo di esserci stato anche un’altra volta prima nel 90).
Sarebbe probabilmente stato meglio andare in riviera per scongelarsi un po’, ma preferisco accontentare mio figlio, che, dopotutto, penso, vengo soprattutto per farmi contento e, forse, per un pizzico di nostalgia che non posso che assecondare portandolo in un posto conosciuto…
Nostalgia la provo anch’io a rivedere dopo tanto tempo un posto che ha sempre qualcosa di magico, non solo perché mi ricorda gli albori della mia carriera escursionistica…
Non posso comunque esimermi dal tentare qualcosa di nuovo, seppur non molto in verità: progetto quindi, invece di salire alla Strapatente dal primo bivio che si incontra venendo da Boragni, quello delle ex mutande sporche (non ci sono più!) come ho sempre fatto per arrivare all’ingresso est, vorrei invece proseguire sul sentiero principale per trovare una nuova deviazione che porti all’entrata ovest della Grotta; vorrei poi proseguire verso Orco e arrivare a San Lorenzino, come avevo fatto nel 91, seguendo un sentiero non segnato e, perdipiù, appena percorso dal fuoco il giorno prima.
Parcheggiato quindi a Boragni imbocchiamo la sterrata che parte dal parcheggio che adesso presenta 2 segnavia (anzi 3 col sentiero natura) che sulla mia cartina non sono riportati e sento quindi il dovere di capire dove vanno…
Finita la sterrata, o meglio, lasciata proseguire sulla destra mentre noi continuiamo sulla sinistra seguendo il segnavia punto rosso ci si immerge in un ambiente spettacolare caratterizzato da un caos di rocce e massi scolpiti dall’erosione calcarea. Il posto è altamente suggestivo e sono contento di trovarlo immutato nel tempo, sono però diversi gli occhi con cui lo guardo io, dopo 6 anni, grazie anche a mia moglie, è cambiato il mio modo di andare per sentieri e adesso noto e cerco punti di vista che prima ignoravo, seguendo fin troppo scrupolosamente la traccia…
Non è facile, però, rendere la suggestione del posto nelle foto…. ed è ancora più difficile a causa del freddo (siamo a 0 dalla macchina, ma, qui, in questo posto dove non batte mai il sole, come testimoniano anche le numerose stalattiti di ghiaccio, è sicuramente anche più freddo), a causa della poca luce e a causa di Andrea che non ama le pause per le fotografie… Me ne dispiace un po’, mi sembra mi manchi qualcosa, forse non sono più capace a serbare le sensazioni nell’animo, senza aver la necessità di portar via qualcosa di materiale e di questo mi dispiace ancor di più…
Proseguiamo quindi fino al bivio delle ex-mutande sporche, sempre ben individuabile, nonostante l’assenza delle mutande, e quindi continuiamo dritti, cercando di capire dov’è la seconda deviazione. Con grande sorpresa scopro che non è un compito così difficile come pensavo: un cartello indicatore segna la giusta via – allora è questa la ‘via normale’ per la Strapatente, ci sono venuto tante volte e ci ho anche portato più di una volta gente, ma non l’ho mai saputo!
La salita è breve e neanche troppo ripida e tutto sommato è più facile dell’altro sentiero. In breve siamo alla grotta dei Balconi. Prima sosta quindi per le relative foto, un po’ rovinate, purtroppo dalla presenza di un gruppo di climbers svizzeri e dalla loro attrezzatura… Esploro comunque un anfratto che non ricordavo così carino con 3 colonne allineate… Passiamo quindi alla Strapatente, cinquanta metri più avanti: l’ingresso è sempre bellissimo sorretto com’è dall’elegante colonna sulla destra, è, a mio parere, il più bello tra le grotte che ho visto, a parte quello della Grotta San Giovanni a Laorca…
L’interno per fortuna è immutato, cosa che non sempre capita, purtroppo, nelle grotte, ed è un sollievo, ho occasione quindi di recuperare le foto mai fatte in precedenza…
Finita l’esplorazione e constatato che gli svizzeri sono sempre tra i piedi alla Grotta dei Balconi, decido di proseguire verso Orco, riprendiamo quindi il sentiero segnato col triangolo rosso, che pare aver sostituito, se i miei ricordi non mi ingannano, quello non segnato percorso nel 91, fino ad arrivare ad un bivio col sentiero natura a sinistra, proseguiamo invece a destra fino ad arrivare ad una casa in costruzione: qui i segnavia finiscono, ma proseguendo diritti (c’è in realtà anche una sterrata sulla sinistra che non so dove porti) si arriva in breve alla partenza del sentiero presso la chiesa di Orco. Se fossi solo o con qualcuno più interessato di mio figlio proseguirei per San Lorenzino e tornerei indietro a percorrere il Sentiero Natura per vedere dove porta, ma Andrea è già abbastanza stufo per il tempo perso per le foto e così torniamo in breve alla macchina.


Conclusioni: una gita che non mi è dispiaciuto rifare e che, anzi, mi ha lasciato la voglia di tornarci a breve per le cose lasciate in sospeso, nonostante non fosse per niente nei miei piani tornare da queste parti dopo l’intensa frequentazione di qualche anno fa…




Vista uscita Strapatente con colonna laterale



Uscita Strapatente con colonna sulla sinistra e Andrea sulla destra dall'interno



I Frati dalla strada



I Frati dalla strada più da lontano



I Frati dalla strada più da sinistra



Parete bucherellata e sentiero a Boragni più da sinistra



Monte Carmo dalla Grotta dei Balconi molto più da lontano



Grotta dei Balconi ingresso principale



Grotta dei Balconi ingresso principale più scura



Grotta dei Balconi ingresso principale col flash



Grotta dei Balconi ingresso principale più da vicino



Monte Carmo da ingresso Grotta dei Balconi



Monte Carmo da ingresso Grotta dei Balconi più da vicino



Monte Carmo da ingresso Grotta dei Balconi ancora più da vicino



Muro e ingresso principale Grotta Balconi



Ingresso Arma Strapatente



Ingresso Arma Strapatente più chiara



Ingresso Arma Strapatente dall'interno



Ingresso Arma Strapatente dall'interno più chiara



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno col flash



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno col flash più da vicino



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno più da vicino



Stalagmite al centro Strapatente e uscita grotta più da destra



Concrezione in anfratto Strapatente a centro grotta



Uscita Strapatente leggermente più da vicino



Stalagmite e uscita Strapatente



Uscita Strapatente primo piano senza flash



Uscita Strapatente primissimo piano



Stalattiti di ghiaccio in uscita inferiore Strapatente



Stalattiti di ghiaccio in uscita inferiore Strapatente



Stalattiti di ghiaccio in uscita inferiore Strapatente scura



Stalattiti di ghiaccio in uscita inferiore Strapatente scura più da vicino



Stalattiti di ghiaccio in uscita inferiore Strapatente scura più da lontano



Stalagmite e uscita Strapatente ancora più da lontano



Stalagmite e uscita Strapatente più da vicino più scura



Uscita Strapatente più da vicino



Uscita Strapatente ancora più da vicino più scura



Colonne e stalattiti in Strapatente



Ingresso Arma Strapatente dall'interno più da destra



Ingresso Arma Strapatente dall'interno più da destra più da vicino



Ingresso Arma Strapatente dall'interno più da destra più da lontano



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno col flash più da lontano



Ingresso Arma Strapatente dall'interno più da destra più chiara



Ingresso Arma Strapatente dall'interno più da destra più chiara primo piano



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno col flash più da lontano con Andrea



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno più da lontano



Ingresso Arma Strapatente più dall'interno da lontanissimo



Primo piano acquasantiera in Arma Strapatente



Acquasantiera e ingresso Arma Strapatente più da lontano



Primo piano acquasantiera in Arma Strapatente più da vicino



Colonna davanti a ingresso Strapatente



Monte Carmo dalla Grotta dei Balconi pi da vicino



Andrea di spalle e ingresso principale Grotta dei Balconi



Alpinista da Grotta dei Balconi più da lontano



Colonna in anfratto e ingresso principale Grotta Balconi più da sinistra



Muro e ingresso principale Grotta Balconi più da vicino senza flash



3 Colonne in anfratto Grotta Balconi più da vicino



Stalattiti di ghiaccio di profilo a Boragni più da lontano



Stalattiti di ghiaccio a Boragni vista verticale



Crepaccio tra le rocce a Boragni vista verticale



Rampicante presso crepaccio tra le rocce a Boragni



Parete bucherellata a Boragni più da vicino