Falesie della Caprazoppa




Sabato 19 gennaio 2019: Verezzi (45) – Falesia del Cimitero (185) – Grotta del Letto di Pietre (200) – Falesia Pietra del Sole (250) – Verezzi (45).


Partecipanti: Stefs e soundofsilence.


Lunghezza: 4,9 Km quelli fatti da noi con uno sbaglio di percorso, altrimenti si possono risparmiare svariate centinaia di metri.


Dislivello: 400 m. circa.


Difficoltà: E fino al bivio per le falesie, quindi EE per vari passaggi in cui usare le mani tra il I ed il II grado.A questo bisogna poi aggiungere le difficoltà di orientamento tra le tante traccette che percorrono le falesie, meglio utilizzare una traccia GPS per avere un filo conduttore.


Percorso in macchina: da Genova in autostrada A10 fino all’uscita di Finale, quindi seguiamo l’Aurelia verso ovest. Subito superato il promontorio della Caprazoppa continuiamo sul lungo rettilineo a sinistra della ferrovia e svoltiamo quindi alla prima a destra, su passaggio a livello, in direzione Verezzi. Superato il passaggio a livello prendiamo ancora a destra, sempre per Verezzi, ed affrontiamo quindi un tornante, poco dopo il quale parcheggiamo in un ampio parcheggio sulla destra.


Percorso a piedi: dal parcheggio torniamo indietro fino al primo tornante, dove imbocchiamo delle scalette in discesa che ci portano ad una strada che imbocchiamo verso sinistra. Seguiamo quindi la nuova strada (via della Cornice), fino al primo tornante, dove proseguiamo dritti su sterrata. Dopo poco più di 400 metri troviamo un bivio a sinistra in salita (va verso la Cava Vecchia), mentre noi proseguiamo a destra, tralasciando subito un bivio a destra ed uno a sinistra per percorrere ancora 100 metri sulla sterrata (dal primo bivio per la Cava Vecchia) e, quindi, lasciarla per prendere un sentiero a sinistra in salita. Dopo 180 metri sul nuovo sentiero, troviamo un bivio a destra, segnato da un ometto di pietra, che imbocchiamo. Da qui in poi diventa indubbiamente difficile orientarsi tra la miriade di traccette presenti, in ogni caso si dovrebbe proseguire per poco più di 100 metri in direzione falesie, per poi voltare a destra (quota 180 circa) e quindi giungere in breve alla falesia del Cimitero, dove possiamo ammirare un anfratto con belle canne d’organo. Da qui torniamo indietro al bivio e riprendiamo a salire verso le falesie superiori. Giunti quindi in prossimità di tali falesie le seguiamo verso destra e, dopo 230 metri circa, una breve deviazione verso le pareti ci porta alla Grotta del Letto di Pietre in corrispondenza della Falesia Canazei. Si tratta di un piccolo anfratto giallo comunque, riconoscibile anche per la scritta F236 dell’elenco gotte del Borbonese. Torniamo quindi al sottostante sentiero e continuiamo verso sinistra (est) per altri 170 metri, raggiungendo così la falesia Pietra del Sole, riconoscibile per gli scenografici anfratti gialli e la vista mare. Da qua torniamo poi indietro sui nostri passi fino al punto in cui abbiamo iniziato a costeggiare le falesie, dopo la visita alle canne d’organo, e continuiamo quindi a costeggiarle invece di ridiscendere al sentiero principale. Dopo un centinaio di metri notiamo a destra una grotticella con muretto e, dopo un’ulteriore trentina di metri, possiamo risalire a destra alla falesia soprastante, dove si apre un’interessante grotta. Visitata la grotta riprendiamo a seguire il sentiero pressochè in piano e, dopo un’ottantina di metri, prendiamo a sinistra in discesa ad un chiaro bivio. In breve giungiamo al sentiero segnato sottostante che imbocchiamo verso sinistra in discesa, ed, in ulteriori 160 metri incrociamo il sentiero principale, che imbocchiamo verso sinistra. Dopo 100 metri troviamo un bivio a destra che ignoriamo e, dopo ulteriori 100 metri, troviamo il bivio imboccato all’andata per salire alle falesie, quindi, da qui, torniamo fino alla macchina sul tragitto dell’andata.


Traccia GPS: Pietra del Sole (Per scaricare la traccia fate click col tasto destro sul link e selezionate “Salva link con nome”)


Conclusioni: breve giro di mezza giornata, estendibile comunque a piacimento con le numerose altre cose da vedere in zona, che permette di vedere alcune cose interessanti anche se attraverso un percorso un poco infrascato. Indubbiamente spettacolari le falesie, soprattutto le canne d’organo e la Pietra del Sole ed abbastanza interessante l’ultima grotta che presenta all’interno un arco naturale.




Isola Gallinara andando verso falesie Caprazoppa più da vicino



Canne d'organo in falesia del Cimitero più da lontano



Canne d'organo in falesia del Cimitero



Canne d'organo in falesia del Cimitero



Stalattite in falesia del Cimitero più da vicino



Primo piano canne d'organo in falesia del Cimitero



Canne d'organo in falesia del Cimitero con mare sullo sfondo



Canne d'organo in falesia del Cimitero più da vicino



Vista mare andando verso Falesia Canazei



Falesie andando verso falesia Canazei



Anfratto andando verso falesia Canazei



Falesia Canazei



4 Colonne in falesia Canazei



Grotta del Letto di Pietre più da lontano



Falesia Canazei



Falesie andando alla Pietra del Sole



Tetto di roccia giallo alla Pietra del Sole



Rocce bucherellate alla Pietra del Sole



Falesie gialle sotto tetto alla Pietra del Sole



Riccio fossile alla Pietra del Sole



Tetto di roccia e mare alla Pietra del Sole



Falesia Pietra del Sole e costa ovest



Falesia Pietra del Sole e costa ovest vista verticale



Falesia Pietra del Sole



Falesia Pietra del Sole più da lontano



Falesia Pietra del Sole



Tetto giallo in falesia Pietra del Sole



Falesia Pietra del Sole e costa ovest più da vicino



Grotticella con muretto



Uscita grotticella con muretto



Grotticella con muretto



Ingresso grotta



Uscita grotta



Uscita grotta sotto arco naturale



Uscita grotta



Uscita grotta sotto arco naturale



Uscita grotta sotto arco naturale vista verticale