Cappelle Rupestri Madonna del Colpo d’Orlando (Degli Scalpellini) e Madonna delle Rose degli Uccelli da Ponte Cornei




Sabato 31 Ottobre 2015: Ponte Cornei (70) – Torrente Sciusa (75) – Cappella rupestre Madonna del Colpo d’Orlando (75) – Ponte Cornei (70) – Cappella Rupestre Madonna delle Rose degli Uccelli (130) – Ponte Cornei (70)


Partecipanti: Gheroppa, Kay, Piera, Stefania e Soundofsilence.


Lunghezza: 2,4 Km.


Dislivello: 60 m. circa.


Difficoltà: E, anche se a seconda delle condizioni del Torrente Sciusa può anche presentare qualche passaggio EE per evitare di bagnarsi i piedi…. La salita alla Madonna delle Rose degli Uccelli è un poco ripida ma direi che non si sconfina nell’EE. Decisamente EE invece se ci si arrampica al piano superiore della Madonna delle Rose degli Uccelli, cosa che si può fare in due punti: nella parte bassa arrampicando una paretina di 2 metri appigliata, ma non semplicissima (Forse secondo grado) e nella parte alta risalendo il sentiero fino in cima (già questo molto ripido ed EE) e poi salendo su una stretta cengia esposta; si tratta di due brevi passaggi, ma se non fosse appunto per la brevità si potrebbe anche passare a una valutazione alpinistica di F.


Percorso in macchina: Da Genova in autostrada fino a Spotorno. Da Spotorno si prende a destra la SP8 per Tosse e Vezzi Portio. Giungiamo quindi alla località Tosse e la attraversiamo, superiamo cartelli indicanti località Vezzi Portio e Magnone e quindi giungiamo a un bivio con indicato a destra per San Giorgio e San Filippo, mentre noi prendiamo a sinistra per Portio, Finale e Noli. Dopo 300 metri incontriamo un altro bivio, dove prendiamo a destra per Portio e Finale Ligure, lasciando a sinistra la strada per le Manie (indicazioni anche per Voze e Noli). Poco meno di 3 Km di discesa e raggiungiamo la strada di fondovalle che imbocchiamo verso sinistra. Seicento metri ancora e tralasciamo sulla destra il bivio per Boragni e Orco continuando invece dritti per altri 700 metri fino a scorgere sulla destra la Pizzeria Cornei, subito dopo la quale raggiungiamo infine la località Ponte Cornei, dove possiamo parcheggiare in un piccolo slargo sulla destra alla partenza del sentiero segnato una linea e due pallini rossi (lo spazio non è molto, ma è comunque possibile parcheggiare qui anche più di una macchina).


Percorso a piedi: Dal parcheggio si imbocca il sentiero segnato (un trattino e due pallini rossi, l’unico che c’è comunque…) e dopo 200 metri circa, in corrispondenza di uno slargo (riconoscibile anche per un cancello verde visibile di fronte) scendiamo a destra nell’alveo del torrente, abbandonando il sentiero segnato. Si risale quindi il letto del torrente Sciusa (giunti sul greto prendiamo a sinistra) per circa 180 metri, cercando passaggi laterali per non bagnarsi i piedi se il corso d’acqua non è in secca, e giungiamo così alla Cappella Rupestre del Colpo d’Orlando. Si ritorna quindi per la stessa strada fino a Ponte Cornei (interessante sarebbe comunque proseguire lungo il letto del torrente e vedere se ci sono possibilità più avanti per risalire sulla soprastante e assai vicina strada); da qui seguiamo la strada asfaltata per poco più di 700 metri (60 circa prima del bivio sulla sinistra per Boragni e Orco) e individuiamo sulla destra un appena visibile sentierino che si addentra nella fitta vegetazione. Dopo pochi metri di ripida salita giungiamo a un bivio pressoché in piano, dove occorre prendere a sinistra e in breve si giunge in vista delle pareti butterate che ospitano la Cappella Rupestre Madonna delle Rose degli Uccelli. Si può quindi arrampicare brevemente (ma non facilmente) sulla destra per portarsi al livello superiore e quindi ridiscendere o per la stessa via, o proseguendo a destra fino a limite della cengia e addentrandosi quindi nel bosco per un sentierino che piega quindi a destra e si ricongiunge al succitato bivio con quello percorso all’andata. Si può ancora mantenersi alla base della parete risalendo la ripida traccia fino in cima (pochi metri comunque), per poi, su esposta cengia, passare ancora ad un livello superiore. Il ritorno avviene poi per la stessa strada.


Conclusioni: Due posti altamente suggestivi, ma praticamente sconosciuti e dimenticati, vale la pena sicuramente di riscoprirli, magari abbinando la breve gita ad un’altra, come abbiamo fatto noi proseguendo per la vicina Arma Strapatente, spostandoci però con la macchina per evitare ulteriori 2 Km di asfalto, da replicare oltretutto al ritorno.




Nicchia in Cappella Rupestre Madonna Colpo d'Orlando



Cappella Rupestre Madonna Colpo d'Orlando di profilo



Cappella Rupestre Madonna Colpo d'Orlando più da lontano



Cappella Rupestre Madonna Colpo d'Orlando



Stefania lungo il torrente Sciusa



Torrente Sciusa



Punto in cui inizia la risalita del Torrente Sciusa



Punto in cui si scende nel Torrente Sciusa



Alveare Madonna Rose degli Uccelli da sotto



Particolare Alveare Madonna Rose degli Uccelli da sotto più da vicino



Affresco Madonna Rose degli Uccelli



Alveare e pareti Madonna Rose degli Uccelli da sotto



Particolare Alveare Madonna Rose degli Uccelli



Alveare Madonna Rose degli Uccelli di profilo da sopra più da vicino



Particolare Alveare Madonna Rose degli Uccelli



Particolare Alveare Madonna Rose degli Uccelli da sopra più da vicino



Aveare Madonna Rose degli Uccelli di profilo da sotto