Giro della Rocca di Perti da Cianassi




Sabato 13 gennaio 2018: Cianassi (225) – Cappella San Carlo (230) – Grotta Montesordo (270) – Castelletti (350) – Arma do Pilin (340) – Pian Marino (270) – Cappella San Carlo (230) – Cianassi (225) – Arma della Rocca di Perti (260) – Grotta Superiore della Rocca di Perti (270) – Grottino del Bric della Croce (310) – Rocca di Perti (395) – Formaggette (345) – Grotta del Mulo (245) – Grotta della Valle (245) – Tartaruga (295) – Arma delle Anime (340) – Tartaruga (295) – Cianassi (225).


Partecipanti: Simona e soundofsilence.


Lunghezza: 9 Km. circa.


Dislivello: 650 m. circa.


Difficoltà: EE la deviazione per la Grotta Montesordo e il successivo collegamento con il sentiero dei Castelletti, più che altro per le difficoltà di orientamento, EEA la Grotta do Pilin che richiede casco lampada e di strisciare per qualche metro; EE il collegamento con Pian Marino, sempre per difficoltà di orientamento. EE il sentiero per l’Arma della Rocca di Perti, un po’ stretto e nell’accesso alla grotta con qualche passo in cui prestare un minimo di attenzione. F la salita alla Grotta Superiore della Rocca di Perti, con 2 paretine di un paio di metri non semplicissime, soprattutto la prima (forse di II grado). F+ la risalita alle camere superiori della Gortta, attrezzata con corda, ma comunque impegnativa e assai esposta. EE, ma facile il percorso dalla Grotta del Mulo a quella della Valle, solo su tracciato non evidentissimo, EE la risalita verso Tartaruga e Arma delle Anime, molto ripida e non chiarissima. Tutto il resto E.


Percorso in macchina: Da genova in autostrada fino all’uscita di Finale Ligure. Dallo svincolo ci si immette sulla sp490 che si imbocca verso sinistra in discesa verso il mare. Dopo 1,5 Km circa si prende a sinistra per Finalborgo e si gira immediatamente nuovamente a sinistra di fronte alla porta del borgo per continuare sulla sp17 in direzione parallela e opposta alla sp490 appena percorsa. Dopo 2 Km. circa imbocchiamo una stretta stradina in salita sulla destra (Indicazioni x Osteria Castel Gavone e Azienda Turistica 5 Campanili). Percorriamo la predetta stradina per circa 1,5 Km arrivando quindi alla Chiesa di Perti, subito prima della quale troviamo un cartello divieto di cricolazione ai non residenti, al quale non dobbiamo fare caso, in quanto tutti proseguono oltre e non vengono date multe. Si prosegue quindi sulla stretta stradina asfaltata per circa 2 Km dalla chiesa fino a giungere ad uno spiazzo con fontanella e tavoli da pic-nic dove termina l’asfalto e dove parcheggiamo.


Percorso a piedi: dal parcheggio di Cianassi imbocchiamo sulla destra la sterrata\sentiero per Pian Marino e ne tagliamo un tornante seguendo i segnavia tra due muretti, quindi giungiamo in breve alla Cappella di San Carlo. Poco oltre la cappella lasciamo la sterrata per prendere a sinistra un sentierino non molto evidente (un grosso segno blu di grotta, u rovesciata, su un masso alla destra) che porta, se seguito correttamente (attualmente la zona è stata un po’ ripulita ed è più facile), alla Grotta di Montesordo, circa 100 metri a nord-ovest della cappella. Visitata la grotta e spalle alla stessa, prendiamo una traccia sulla destra che porta ad un radura dove il sentiero sembra perdersi. Qui probabilmente avremmo dovuto deviare a sinistra in discesa, abbiamo invece proseguito dritto, ritrovando comunque una specie di traccia che in meno di 200 metri pressochè orizzontali in direzione nord-ovest, ci hanno portato sul sentiero Fossati per i Castelletti, che abbiamo imboccato verso destra. Dopo circa 500 metri di Sentiero Fossati arriviamo quindi sulla vetta dei Castelletti, interessanti sporgenze rocciose a strapiombo. Dei Castelletti possiamo percorrere la sommità in entrambe le direzioni (con prudenza) e quindi scendere attraverso uno stretto passaggio al sottostante riparo murato, denominato Grotta dei Castelletti. Qui il sentiero Fossati prosegue sulla destra, ma possiamo anche fare una breve digressione a sinistra per ammirare i Castelletti anche da sotto. Riprendiamo quindi il Sentiero Fossati e, 100 metri dopo la Grotta dei Castelletti, possiamo prendere a destra un sentierino che scende verso l’Arma do Pilin, che raggiungiamo in circa 70 metri. Visitata l’Arma do Pilin riprendiamo a seguire il Sentiero Fossati e dopo 180 metri incontriamo un bivio a destra segnalato con tacche gialle, che imbocchiamo. Dopo un po’, purtroppo, le tacche gialle tendono a perdersi, proseguendo comunque nella stessa direzione, magari dirigendosi, se ricordo bene, verso un traliccio dell’alta tensione e quindi percorrendo ancora qualche metro si dovrebbe incrociare un nuovo sentiero sempre segnalato con tacche gialle, ma che stavolta conducono fino a Pian Marino (si poteva anche continuare sul sentiero Fossati per altri 200 metri e prendere quest’altro sentiero dall’inizio.). Ci immettiamo quindi sul vasto prato di Pian Marino e imbocchiamo la sterrata a destra che, in circa 600 metri, ci riporta sul sentiero segnato e, subito dopo, alla Cappella San Carlo e, quindi, sui passi dell’andata, a Cianassi. A Cianassi lasciamo a sinistra il sentiero segnato 3 boli rossi diretto alla Rocca di Perti e ne prendiamo uno a destra, non segnato, ma in ripida salita verso lo spigolo della Rocca di Perti. Dopo 200 metri ignoriamo una deviazione a sinistra che useremo al ritorno, per aggirare quindi lo spigolo nord della Rocca di Perti e proseguire sotto le pareti ovest su un sentierino in leggera discesa. Poco più di 150 metri dopo aver aggirato lo spigolo possiamo notare sulla sinistra una deviazione su una ripida pietra inclinata (forse un segno di grotta sulla pietra, ma non ricordo bene) che in pochi metri porta all’ampia apertura dell’Arma della Rocca di Perti. Da qui vi sono 3 vie per accedere alla Grotta Superiore: la prima si trova immediatamente a destra dell’ingresso dell’Arma della Rocca di Perti ed è indicata da un simbolo di freccia verniciato sulla roccia che indica di salire una paretina non attrezzata su cui probabilmente ci si può aiutare con un albero; questa via mi sembra però la più difficile delle 3 e non consiglierei di seguirla, pochi metri più avanti, in effetti, una seconda paretina più gradinata (anche se in discesa potrebbe essere bene aiutarsi con una corda) consente un pù facile accesso ed è da qui che io sono salito (e sceso); la terza via si trova una quindicina di metri pià avanti proseguendo lungo il sentierino: seminascosto dalla vegetazione si può notare un cordino che permette di superare un saltino di roccia, che anch’esso conduce verso la Grotta Superiore. Superato quindi il primo risalto roccioso, in uno dei 3 modi descritti, ulteriori due più facili saltini portano in breve all’ingresso della Grotta. Visitate le due grotte torniamo fino alla deviazione descritta in precedenza e prendiamo a destra. Il nuovo sentierino ci porta, in poco meno di 150 metri, sul sentiero segnato 3 bolli rossi, che imbocchiamo in salita verso destra. Seguendolo in breve giungiamo al caratteristico Grottino del Bric della Croce. Visitato il Grottino proseguiamo in salita, trovandoci subito ad un bivio, dove prendiamo a destra i coincidenti sentieri della Via del Purchin e Fossati, lasciando a sinistra il sentiero che percorreremo al ritorno. Giungiamo quindi in vetta alla Rocca di Perti (Bric della Croce). Dalla croce di vetta continuiamo sul sentiero segnato verso sud e, ad un primo bivio, teniamo la destra. A quota 330 circa giungiamo ad un nuovo bivio, dove prendiamo a destra (il sentiero di sinistra riporta in breve al bivio incontrato all’andata subito dopo il Grottino del Bric della Croce). Dopo 100 metri, troviamo a destra la breve deviazione per le Formaggette, visitate le quali riprendiamo il sentiero che stavamo percorrendo, che, subito, giunge ad un bivio: a sinistra si va verso l’Arma delle Anime, mentre noi proseguiamo a destra. Dopo poco più di 200 metri nuovo bivio: a destra la Via del Purchin va verso la Chiesa di Perti, mentre noi imbocchiamo a sinistra la Via del Mulo, che ci porta in meno di 350 metri, all’omonima grotta. Visitata la grotta imbocchiamo, di fronte alla stessa, un sentiero che traversa in piano in direzione nord, subito non facilmente individuabile, ma poi più chiaro. In 250 metri circa pressochè in piano giungiamo ad un bivio non evidentissimo: a destra in discesa si scende alla rotabile per Cianassi, mentre noi saliamo a sinistra, trovandoci in breve ad un ulteriore bivio. Qui prendiamo a sinistra in piano e giungiamo in circa 50 metri alla Grotta della Valle. Visitata la Grotta torniamo sui nostri passi fino al primo bivio, dove proseguiamo nell’altra direzione giungendo in pochi metri alla caratteristica Tartaruga, dalla quale proseguiamo salendo ripidamente verso le Arme delle Anime. Tocchiamo quindi prima l’Arma delle Anime 2 e quindi la scenografica Arma delle Anime. Ritorniamo quindi sui nostri passi fino al bivio per la rotabile per Cianassi e lo imbocchiamo in discesa, seguendo appunto fino all’asfalto, che imbocchiamo in salita, verso sinistra, fino a giungere al parcheggio.


Traccia GPS: Giro Rocca di Perti (Per scaricare la traccia fate click col tasto destro sul link e selezionate “Salva link con nome”)


Conclusioni: dopo il giro “definitivo” del Bric del Frate provo a proporre anche quello della Rocca di Perti, che mette insieme il meglio di varie escursioni già descritte in questo sito. Forse il giro si potrebbe migliorare ancora un poco partendo dalla Chiesa di Perti, aggiungendo un tratto un po’ più panoramico, ma, avendo, bisogno di fare in fretta abbiamo preferito partire da Cianassi. Il giro che ne è risultato, seppur non all’altezza di quello del vicino Bric del Frate, presenta comunque alcune cose imperdibili come le Formaggette, l’Arma delle Anime e la Grotta Superiore della Rocca di Perti, e molte altre decisamente interessanti, assolutamente da fare.




Grotta di Montesordo



Muro Grotta di Montesordo



Uscita Grotta di Montesordo



Muro e uscita Grotta di Montesordo



Castelletti 3 falesie sporgenti



Castelletti una falesia sporgente con Monte Carmo sullo sfondo



Castelletti una falesia sporgente vista di profilo



Grotta dei Castelletti



Buco e Grotta dei Castelletti



Stalattiti Arma do Pilin



Stalattiti Arma do Pilin più da vicino



Due colonne e stalattiti in Arma do Pilin



Primo piano stalattiti in Arma do Pilin



Simona sorridente in Arma do Pilin più da vicino



6 Stalattiti con goccia in Arma do Pilin



Uscita Arma do Pilin



Uscita Arma della Rocca di Perti



Interno Arma della Rocca di Perti



Galleria Arma della Rocca di Perti



Doppia uscita in sala superiore Grotta Superiore Rocca Perti



Doppia uscita in sala superiore Grotta Superiore Rocca Perti col flash



Uscita destra sala superiore Grotta Superiore Rocca Perti



Uscita sinistra sala superiore Grotta Superiore Rocca Perti



Simona in discesa da Grotta Superiore Rocca Perti più da vicino



Salita a sale superiori in Grotta Superiore Rocca Perti



Uscita Grotta Superiore Rocca Perti



Uscita Grotta Superiore Rocca Perti col flash



Grottino del Bric della Croce



Passaggio tra le camere e uscita Grottino del Bric della Croce



Simona sorridente in passaggio tra camere Grottino del Bric della Croce



Panorama dalla Rocca di Perti



Resti Villaggio delle Anime



Formaggette



Formaggette da dietro



Grotta del Mulo



Uscita Grotta del Mulo



Uscita Grotta del Mulo senza flash



Colonne in Grotta del Mulo



Acquasantiera e uscita Grotta del Mulo più da lontano



Colonne in Grotta del Mulo più da vicino



Colonne e uscita Grotta del Mulo



Grotta dell'Edera andando verso Tartaruga



Grotta della Valle più da lontano



Uscita Grotta della Valle



Secondo portale Grotta della Valle



Tartaruga



Arma delle Anime 2



Ingresso Arma delle Anime



Interno Arma delle Anime col flash



Interno Arma delle Anime col flash



Interno Arma delle Anime col flash