Mont Pelat dal Col de la Cayolle




Giovedì 22 settembre 2011: Col de la Cayolle (2320) – Col de la Petite Cayolle (2600) – Mont Pelat (3050) e ritorno.


Partecipanti: Em, Maury76 e Soundofsilence.


Lunghezza: 15 Km. circa. La tempistica per la salita al Mont Pelat è indicata in loco in 3h e 45, noi ci abbiamo impiegato 2h e 20 circa


Dislivello: 1200 circa (1000 all’andata e 200 al ritorno).


Difficoltà: senza neve, come l’abbiamo trovato noi, direi tutto E, probabilmente il più facile 3000 che abbia mai fatto.


Percorso in macchina: Da Genova fino a Savona sull’Autostrada dei Fiori, poi fino a Mondovì sulla Savona Torino. Da Mondovì si segue per Cuneo e, poi, per Borgo San Dalmazzo e il Colle della Maddalena. Si segue la strada per il Colle della Maddalena e si svalica in Francia; si scende quindi dal Colle della Maddalena, passando per Larche, e quindi si arriva a incrociare la D902, che si imbocca verso sinistra; si giunge quindi a Jausiers e quindi a Barcelonnette dove si continua sulla D902, svoltando a sinistra per il Col de la Cayolle, che si raggiunge dopo oltre 20 Km. di stretta stradina e qui si parcheggia. In totale 280 Km e 4 ore di viaggio circa.


Percorso a piedi: Dal parcheggio si prende il sentiero sulla destra per il Col de la Petite Cayolle. Si giunge prima a un laghetto e quindi al colle. Dal Colle si prende il sentiero sulla destra, che passa sulla destra del Lac de la Petite Cayolle, e si continua a scendere lasciando sulla sinistra 2 deviazioni per il Lac d’Allos e, in corrispondenza della seconda, a quota 2400 circa, si ricomincia a salire verso la vetta, dove si giunge dopo circa 600 metri di salita. Il ritorno si effettua per la stessa via.


Conclusioni: Veramente bella la vista sul Lac d’Allos e le cime sovrastanti salendo e dalla vetta. Carino il Lac de la Petit Cayolle, ma sarebbe stato molto più bello trovarlo azzurro come nelle foto che avevamo visto su quotazero e non verde. Per il resto non molto da dire, bello in panorama di vetta ma non eccezionale, sicuramente ha il vantaggio di essere una salita breve e facile per un 3000, anche se, partendo dal Lac d’Allos sarebbe stata ancora più breve, ma con un viaggio in macchina assai più lungo.




Laghetto andando alla Petite Cayolle visto da sopra



Altopiano verso il Lac d'Allos salendo al Pelat più da vicino



Lac d'Allos inizia a spuntare sotto le Tours du Lac salendo al Pelat più da vicino



Lac d'Allos spunta di più sotto le Tours del Lac salendo al Pelat più da vicino



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac salendo al Pelat



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac salendo al Pelat molto più da lontano



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac salendo al Pelat ancora più da lontano



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac dal Pelat



Lac d'Allos dal Mont Pelat



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac dal Pelat più scura



Grand Seolane dal Pelat



Monviso e Oronaye dal Pelat



Fort Carra con dietro Matto e Argentera dal Pelat



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac dal Pelat molto più da lontano



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac dal Pelat più da lontano



Lac d'Allos sotto le Tours du Lac dal Pelat più da vicino



Lac d'Allos dal Mont Pelat più da vicino



Lac d'Allos sotto Tours du Lac scendendo dal Pelat



Lac d'Allos sotto Tours du Lac scendendo dal Pelat più da lontano



Lac d'Allos sotto Tours du Lac contro il cielo scendendo dal Pelat più da lontano



Lac d'Allos vista parziale sotto Tours du Lac scendendo dal Pelat



Lac de la Petite Cayolle scendendo dal Pelat



Laghetto scendendo dal Pelat con Fort Carra sullo sfondo