Aiguille Large de Mary da Maljasset




Mercoledì 12 Agosto 2015: Maljasset (1900) – Laghi Marinet Inferiori (2540) – Aiguille Large de Mary (2858) – Laghi Marinet Superiori (2750) – Maljasset (1900).


Partecipanti: Aldo, Stefania, Gheroppa, Kay, Piera e Soundofsilence.


Lunghezza: 13 Km. circa.


Dislivello: 1050 circa.


Difficoltà: Tutto E tranne uno o due punti della discesa del ritorno dove il sentiero rovinato richiede un poco di attenzione.


Percorso in macchina: Da Genova fino a Savona sull’Autostrada dei Fiori, poi fino a Mondovì sulla Savona Torino. Da Mondovì si segue per Cuneo e, poi, per Borgo San Dalmazzo e il Colle della Maddalena. Si segue la strada per il Colle della Maddalena e si svalica in Francia dove si giunge a Larche prima e Meyronnes dopo; si giunge quindi a un bivio dove si prende a destra per Saint-Paul-sur-Ubaye sulla D902. Giunti a Saint-Paul si continua a destra sulla D25 che si percorre tutta fino a Maljasset, dove si prende in discesa a destra su sterrata, si raggiunge in breve un ponte e si parcheggia quindi nell’ampio spazio che si raggiunge subito dopo.


Percorso a piedi: Dal parcheggio si continua sulla sterrata in direzione prima est e poi sud, seguendo il corso del Torrente Mary. Giunti a quota 2370 circa il sentiero prosegue dritto per il Col de Mary (Col Maurin in italiano), mentre noi giriamo a destra verso i Laghi del Marinet. Dopo poco meno di un km si giunge quindi a uno dei Laghi Marinet Inferiori, dal quale, volendo, si può risalire la collinetta sulla sinistra per avere una vista anche sull’altro lago. Dal Lago Marinet si lascia sulla sinistra il sentiero che prosegue dritto per il Col du Marinet, per piegare invece decisamente a destra, attraversando subito l’emissario del lago e poi iniziando a salire verso l’Aiguille Large de Mary. Si giunge quindi a un colle dove si prende la traccia sulla destra che risale il pendio sommitale dell’Aiguille. Si giunge quindi in breve sull’aerea vetta, con un po’ di attenzione negli ultimi metri, che non presentano difficoltà, ma sono pur sempre a breve distanza da un salto di centinaia di metri. Dall’Aiguille si ridiscende quindi al colle, da dove facciamo una breve digressione verso i Laghi Superiori del Marinet prendendo a sinistra, per percorrere poi la cresta sovrastante i Laghi che permette un buon punto di vista sugli stessi. Terminata la visita ai laghi si torna ancora al colletto e si inizia a scendere sulla sinistra. Dopo 400 metri circa la traccia piega sulla destra passando sotto l’Aiguille Pierre Andrè e riprende poi a discendere verso il fondovalle percorso dal Torrent de Mary. In questo tratto troviamo qualche punto in cui il sentiero è stretto e rovinato e occorre usare un poco di attenzione. Giungiamo poi ad attraversare il torrente e ci riammettiamo sul sentiero dell’andata che ci riporta quindi alla macchina.


Conclusioni: Gita piacevole in una zona inconsueta, se non altro perché assai distante. Belle lungo la salita le pareti dolomitiche dell’Aiguille Large e della Aiguille Pierre Andrè, belli anche tutti i Laghi del Marinet, anche se mi è mancato un punto di vista da cui cogliere per intero i due Inferiori, che dati i due diversi colori, creano un quadro decisamente pittoresco; punto di vista che comunque sicuramente esiste (Probabilmente dalla cresta sulla sinistra dei Laghi Superiori, ma non c’è stato tempo di verificare). Bella infine la vertiginosa vetta e con un buon panorama sui laghi, anche se uno dei due Inferiori risulta purtroppo invisibile.




Pic de la Font Sancte salendo da Maljasset



Aiguille Large de Mary e Aiguille Pierre Andrè che inizia a spuntare



Ripiano erboso e sullo sfondo Pic de Panestrel e de la Font Sancte salendo da Maljasset



Primo piano Aiguille Large de Mary e Pierre Andrè salendo da Maljasset



Sommità Aiguille Pierre Andrè spunta salendo al Lago Marinet



Aiguille Large de Mary salendo al Lago Marinet



Cascata salendo ai Laghi Marinet



Ruderi avvicinandosi ai Laghi Marinet



Torrente Mary salendo ai Laghi Marinet



Torrente Mary e sullo sfondo Tete de Girandin



Lago Marinet minore con sullo sfondo Pointe des Cirques e Aiguille de Chambeyron



Lago Marinet minore parte sinistra con sullo sfondo Pointe des Cirques e Aiguille de Chambeyron



Immissario Lago Marinet minore e Aiguille Large de Mary



Lago Marinet minore e immissario dall'alto



Lago Marinet maggiore parte destra



Denti di Maniglia Pointe du Fond de Roure e Maniglia



Lago Marinet minore dall'alto più da vicino



Lago Marinet minore dall'alto più da lontano



Lago Marinet maggiore parte destra



Pointe des Cirques e Aiguille de Chambeyron



Primo piano sommità Aiguille Large de Mary



Parte sinistra Lago Marinet maggiore



Lago Marinet minore dall'alto



Lago Marinet minore dall'alto primo piano



Lago Marinet Minore sotto Pointe des Cirques e Aiguille de Chambeyron



Gruppo attraversa torrente e sullo sfondo Aiguille Large de Mary



Lago Marinet minore salendo all'Aiguille Large



Lago Marinet minore salendo all'Aiguille Large



Aiguille de Chambeyron salendo all'Aiguille Large



La Roche Noire e in secondo piano il Cervet salendo all'Aiguille Large



Laghi Superiori del Marinet salendo all'Aiguille Large più da vicino



Laghi Superiori Marinet sotto Pointe des Cirques e Aiguille de Chambeyron salendo all'Aiguille Large



Guglia in dirupo presso vetta Aiguille Large più da vicino



Guglia presso vetta Aiguille Large e Lago Marinet più da vicino



Lago Marinet dall'Aiguille Large



Lago Marinet dall'Aiguille Large più da vicino



Laghi Superiori del Marinet da sopra



Laghi Superiori del Marinet e Aiguille de Chambeyron



Laghi Marinet dalla cresta dei Superiori



Laghi Superiori del Marinet primo piano



Guglie sopra la cresta dei Laghi Marinet Superiori



Gruppo in discesa con sullo sfondo la Pierre Andrè



Aiguille Large de Mary da sotto