Lech Sant




Domenica 27 luglio 2014: Parcheggio funivia Col Raiser (1570) – Baita Gamsblut (1960) – Lech Sant (2100) – Baita Gamsblut (1960) – Parcheggio funivia Col Raiser (1570).


Partecipanti: Claudia e soundofsilence.


Lunghezza: 10 Km. circa


Dislivello: 650 circa.


Difficoltà: Tutto E.


Percorso in macchina: Da Selva di Val Gardena si scende verso Santa Cristina, girando a destra quando si incontrano le indicazioni per il Col Raiser. Si raggiunge quindi il parcheggio della funivia (a pagamento, 2,50 Euro), dove lasciamo la macchina.


Percorso a piedi: dal parcheggio si continua si continua sul sentiero n. 1 fino a quota 1800 circa, dove si prende a sinistra per le Baite Sangon e Gamsblut. Giunti alla Baita Gamsblut si lascia a destra il sentiero n. 4 per il Col Raiser e si continua dritti verso il Rifugio Fermeda. Giunti quindi al Rifugio Fermeda, lo si oltrepassa di pochi metri e si prende a sinistra una traccia in leggera discesa in direzione sud-ovest che in poco più di 500 metri raggiunge una carrareccia che seguiamo per circa 300 metri, per trovarci quindi ad un bivio dove prendiamo a destra e in quasi 400 metri giungiamo al Lech Sant. Il ritorno avviene per la stessa via. Volendo, dalla sponda sud del Lech Sant, si può continuare su sentiero segnato verso ovest, che porta in quasi 500 metri ad incrociare il sentiero n. 2, che, imboccato verso sinistra, porta in poco meno di 900 metri, e oltre 250 di dislivello, sulla vetta del Monte Pic, non salito nell’occasione, ma su cui ero stato diversi anni fa.


Conclusioni: Incantevoli prati e malghe in un paesaggio da Heidi, dolce e morbido ma comunque con vista sulle inconfondibili guglie dolomitiche.Volendo, come accennato, si può completare l’escursione con la salita al facile e panoramico Monte Pic.




5 Gigli Martagoni andando al Lech Sant



4 Gigli Rossi aperti e 4 chiusi andando al Lech Sant



Prato fiorito e baite andando al Lech Sant



Lech Sant da sopra



Lech Sant e Fermeda



Lech Sant



Lech Sant più da vicino



Lech Sant tra le fronde



Morbide ondulazioni verdi tornando dal Lech Sant



Morbide ondulazioni verdi tornando dal Lech Sant