Punta Rims e Piz Umbrail




Martedì 20 luglio 2010: III Cantoniera Stelvio – Bocchetta Forcola – Punta Rims – Piz Umbrail – III Cantoniera Stelvio.


Partecipanti: Soundofsilence.


Lunghezza: 12,5 Km circa.


Dislivello: 800 circa.


Difficoltà: EE. Il traverso tra Punta Rims e il Piz Umbrail e anche l’ultima parte della salita alla prima cima e la prima parte della discesa dalla seconda possono dar fastidio a chi soffra di vertigini e, soprattutto i ripidi ghiaioni. Non vi però mai esposizione particolare, né quasi mai vi è la necessità di usare le mani; l’unico punto un poco più esposto è attrezzato con un utile catena. In conclusione basta un minimo di attenzione quando la traccia si fa un po’ più stretta e ripida, ma è altresì vero che questo tipo di percorsi ad alcune persone dà parecchio fastidio, come testimoniato anche da una recensione in inglese che ho trovato su internet che descrive in maniera piuttosto drammatica questo percorso, mi sembrava quindi doveroso farne cenno anche se a me la gita non mi è parsa per niente difficile…
Il resto del percorso è decisamente facile, però se si taglia il ritorno, saltando Passo Umbrail, come ho fatto io, bisogna fare un discreto pezzo fuori sentiero, cosa non problematica in condizioni di buona visibilità, ma non consigliabile altrimenti.


Percorso in macchina: Da Bormio si prende la statale dello Stelvio e si arriva fino alla terza casa cantoniera, poco prima della quale vi è uno slargo che permette un buon parcheggio.


Percorso a piedi: Poco prima dello slargo dove si è parcheggiato inizia il sentiero per Bocchetta Forcola, non è necessario però tornare indietro i 100 metri che separano dall’inizio del sentiero: si può invece salire pochi metri direttamente per prati per ricongiungersi alla traccia ufficiale.
Raggiunta la traccia si sale per gli ampi tornanti della ex-strada militare fino a raggiungere le Foppe della Mogenaccia (dove un cartello segnala un’altitudine superiore di 100 metri a quella reale, forse per incoraggiare gli escursionisti stanchi…).
Qui la strada diventa sentiero e porta rapidamente alla Bocchetta di Forcola. Alla Bocchetta un cartello indica il percorso per la Punta di Rims e sembra puntare a una evidente traccia che si mantiene poco sotto il crinale. Col senno di poi sarebbe stato meglio seguire la meno evidente traccia più in alto che passa proprio sul crinale, il che mi avrebbe evitato l’attraversamento di una lingua di neve un poco insidiosa e altresì di dover rimontare pochi metri fuori sentiero su ripidissima pietraia.
Passato questo punto la traccia presa alla Bocchetta si ricongiunge a una ben più larga e comoda proveniente dalla Val Forcola, che porta rapidamente in vetta alla Punta Rims.
Dalla vetta è evidente il percorso in cresta, comunque segnato, che porta verso il Piz Umbrail, scavalcando anche varie cime intermedie. Giunti in vetta si scende verso il Pass Umbrail fino ad incontrare un bivio a circa 2750 metri di altitudine: sulla sinistra si scende al passo, sulla destra si risalgono pochissimi metri e si scavalca un crinale che apre la vista su un bel laghetto e sulle pareti sud del Piz Umbrail.
La vista è bella, ma il sentiero scompare subito; se non si vuole procedere fuori traccia si può tornare indietro al precedente bivio e scendere al Pass Umbrail e quindi imboccare il sentiero sulla destra che porta verso la Bocchetta Forcola da cui si può ridiscendere alla macchina; volendo invece proseguire, in condizioni di buona visibilità, già da qui si scorge il punto di arrivo e esistono varie opzioni per arrivarci, la prima è quella di scendere direttamente al sentiero sottostante che non si vede (basta però scendere verso la strada dello Stelvio anch’essa sottostante) e che è quello che dal Passo Umbrail porta alla Bocchetta di Forcola. Scendendo però dal laghetto al sentiero si perde parecchia quota, che poi va risalita, è quindi meglio, proseguire pressochè in piano per raggiungere lo stesso sentiero che si vede chiaramente molto più avanti.
Raggiunto il sentiero si può seguirlo fino alla Bocchetta di Forcola e da lì ridiscendere, ma questa opzione prevede una risalita di circa 200 metri, o, come ho fatto io, imboccare poco più avanti il sentiero Life, e seguirlo fino a che si dirige verso la terza cantoniera, poi si prosegue a vista su tracce e anche senza sentiero un po’ in piano e un po’ in leggera discesa fino a ricongiungersi al sentiero dell’andata che in breve porta alla macchina.


Racconto: Bormio è dove, agli inizi degli anni ’90, ha avuto inizio la mia ‘carriera’ escursionistica, da allora il mio modo di andare in montagna è cambiato molto: 20 anni fa avevo una cartina e una guida dell’azienda turistica e credevo che i percorsi lì indicati fossero tutti quelli realizzabili e poi non ci fosse altro da vedere…
Oggi le cartine neanche me le porto e, se le porto, le tengo rigorosamente chiuse nello zaino… I percorsi, oggi, mi piace studiarli dal vero, osservando direttamente le montagne, per capire dove sarebbe bello passare e come arrivarci, i sentieri, poi, se ci sono, meglio, se no fa lo stesso, non è colpa mia se nessuno li ha tracciati dove avrebbero dovuto esserci…
Questo naturalmente semplificando e idealizzando un po’, una prima conoscenza dei posti percorrendo i principali sentieri segnati è comunque quasi sempre indispensabile, insieme a uno studio preliminare con la documentazione disponibile a casa e su internet. Erano un po’ di anni, in effetti, che non tornavo a Bormio, forse ancora un po’ convinto che, esaurita la guida dell’azienda di soggiorno, non ci fosse altro da vedere…
Quest’anno, avendo l’occasione di tornarci, mi sono proposto di dimostrare quanto mi sbagliavo…
In effetti già questa traversata da Punta Rims al Piz Umbrail merita un posto tra le gite da non perdere per chi si trovi a fare una vacanza da queste parti…


Conclusioni: Magnifica la vista dalla Bocchetta di Forcola sulle dune carsiche della Val Forcola, magnifica la vista dalle cime sulle vette del Gruppo Ortles, in particolare sull’aguzza triade Zebrù, Gran Zebrù e Thurwieser, magnifico l’intenso blu del Lai da Rims, al quale con un po’ più di tempo e gambe sarebbe stato il caso di scendere, interessante la frastagliata cresta tra le 2 cime e bello il laghetto sotto le dolomitiche pareti del Piz Umbrail… Insomma una gita varia e sempre interessante, sicuramente meritevole, specie in una giornata di bel tempo.




Prati e cresta della Reit salendo a Bocchetta Forcola



Dune erbose con sullo sfondo Ortles e Scorluzzo più da vicino



Vista nord con Passo dei Pastori da Bocchetta Forcola più da vicino



Forcella Schumbraida Piz Murtarol e Monte Forcola più da vicino



Trincee e vista da Ortles a Cristallo da Bocchetta Forcola



Vista nord con Passo dei Pastori da Bocchetta Forcola ancora più da vicino



Forcella Schumbraida Piz Murtarol e Monte Forcola più da vicino



Caserme sotto Bocchetta Forcola e vista dal Piz Schumbraida al Monte Forcola



Zebrù Thurwieser e Trafoier Eiswand salendo a Punta Rims



Ortles Zebrù Thurwieser e Eiswand salendo a Punta Rims più da vicino



Vista da Piz Schumbraida a Piz Murtarol salendo a Punta Rims più da lontano



Rocce di vetta Punta Rims e vista da Ortles a Cristallo



Rocce di vetta Punta Rims e vista da Ortles a Punta Spiriti più da lontano



Da Piz Schumbraida a Piz Murtarol da Punta Rims



Cippo sotto vetta Punta Rims e vista da Ortles a Cristallo



Piz Schumbraida dalla Punta Rims



Cippo sotto vetta Punta Rims e vista da Ortles a Cristallo



Trincee e cresta verso Piz Umbrail



Lai da Rims completo e vette svizzere da cresta Piz Umbrail



Lai da Rims completo da cresta Piz Umbrail molto più da vicino



Lai da Rims completo e vette svizzere da cresta Piz Umbrail più da lontano



Punta Rims dalla cresta Umbrail



Lai da Rims completo e vette svizzere da cresta Piz Umbrail



Torrioni e vista da Ortles a Eiswand da cresta Piz Umbrail



Altri torrioni e vista da Ortles a Eiswand da cresta Piz Umbrail



Lai da Rims e vette svizzere avvicinandosi al Piz Umbrail



Lai da Rims avvicinandosi al Piz Umbrail



Punta Rims e Piz Schumbraida da anticima Piz Umbrail



Lai da Rims e vette svizzere da anticima Piz Umbrail



Spunzoni di roccia e sullo sfondo Zebrù Gran Zebrù Thurwieser e Eiswand da cresta Umbrail più da vicino



Buco in cresta Umbrail e sullo sfondo Gran Zebrù Thurwieser e Eiswand



Zebrù Gran Zebrù e Thurwieser dal Piz Umbrail



Zebrù e Gran Zebrù dal Piz Umbrail



Zebrù Gran Zebrù e Thurwieser dal Piz Umbrail con meno cielo sopra



Zebrù Gran Zebrù e Thurwieser dal Piz Umbrail più scura



Laghetto sotto Piz Umbrail



Laghetto e Piz Umbrail