Mont Roisettaz da Cheneil




Domenica 13 agosto 2017: Cheneil (2000) – Roisettaz Sud (3320) – Cheneil (2000).


Partecipanti: Maury76 (http://www.finoincima.altervista.org/) e Soundofsilence.


Lunghezza: 11 Km. circa.


Dislivello: 1330 circa, di cui 40 circa in ascensore gratuito.


Difficoltà: direi tutto E se in buone condizioni, anche se con tratti ripidi e alcuni piccoli saltini risalendo lungo le cascate in cui servono le mani. Buona parte del percorso diventa EE se con neve, come l’abbiamo trovato noi, o con fango, che possono rendere il sentiero particolarmente scivoloso e insidioso.


Percorso in macchina: Da Genova con l’A10 fino a Voltri, dove si prende l’A26 (Alessandria-Torino) e la si segue fino a poco oltre Casale Monferrato, dove si prende per Santhià e Aosta e si prosegue fino ad Ivrea, dove si continua sulla Aosta-Torino (A5) fino all’uscita di Chatillon. A Chatillon si imbocca la Valtournenche e la si segue fino al paese omonimo, dove prendiamo a destra il bivio per Cheneil, segnalato da un cartello. Passate le località Bringaz e Champleve continuiamo fino al termine della strada, dove troviamo un ampio parcheggio.


Percorso a piedi: dal parcheggio raggiungiamo il vicino ascensore gratuito che ci permette di risalire una quarantina di metri e di evitare un decisamente più tortuoso sentiero per raggiungere Cheneil. Usciti dall’ascensore\funicolare, ci dirigiamo dritti alle case di Cheneil che, in breve, raggiungiamo, qui prendiamo a sinistra raggiungendo il sentiero 29 per il Roisetta; qui lasciamo a sinistra la sterrata che si dirige verso la Cappella di Cheneil, e saliamo invece verso un vicino gruppetto di case sopra una rupe. Superate le case continuiamo lasciando a sinistra le bianche falesie che sorreggono la Becca d’Aran e quindi raggiungiamo una cascata, accanto alla quale risaliamo dopo averla guadata. Giunti in cima alla cascata troviamo un sentiero sulla destra diretto al Colle Tourmalin, mentre noi continuiamo a salire sul 29. Poco più di 250 metri dopo questo bivio ne troviamo uno a destra per la Becca d’Aran, che parimenti tralasciamo, per continuare dritti trovando subito un guado. Ci avviciniamo quindi alla cupola sommitale, ormai evidente davanti a noi, seguendo ora gli ometti che ci guidano nella pietraia fino alla vetta. Il ritorno avviene per la stessa via.


Traccia GPS: Roisettaz (Per scaricare la traccia fate click col tasto destro sul link e selezionate “Salva link con nome”)


Conclusioni: se non avessimo trovato neve avremmo provato la traversata alla vetta nord e, quindi, compiuto un anello attraverso il Colle Croce, e, sicuramente, ne sarebbe uscito un giro più interessante, ma nelle condizioni in cui abbiamo trovato il sentiero sarebbe stato pericoloso, inoltre il meteo nebbioso ha contribuito a rendere la gita non proprio esaltante, essendo che il pezzo forte sarebbe dovuto essere il panorama di vetta, di cui abbiamo goduto ben poco. Per il resto la salita è resa più interessante dalle belle falesie che sorreggono la Becca d’Aran e dalle cascate che si risalgono e si attraversano.




'Bianche scogliere' salendo al Roisettaz



Dent d'Herens da parcheggio Cheneil



Mont Blanc e Tour du Creton e Les Jumeaux da Cheneil



Tour du Creton Les Jumeaux e Dent d'Herens



Cervino da ascensore



Dent d'Herens e Cervino da ascensore



Dent d'Herens da Cheneil



Cervino da Cheneil



Vista da Chateau des Dames a Cervino da Cheneil



Maury a Cheneil



Cervino da Cheneil



Punta Cian da Cheneil



Case Cheneil



Torrente a Cheneil con Grand e Petit Tournalin e Becca Trecare sullo sfondo



Ponte e Cheneil



Cheneil salendo



Case sopra Cheneil con Punta Cian sullo sfondo



Bianche falesie sotto la Becca d'Aran divise in due



Bianche falesie sotto la Becca d'Aran divise in due più da vicino



Bianche falesie sotto la Becca d'Aran divise in due più da vicino



Grand e Petit Tournalin



Sentiero accanto al torrente



Guado cascata



Cascata accanto al sentiero più da vicino



Cascata a fianco del sentiero



Vista con Monte Emilius salendo al Roisettaz



Inizio neve salendo al Roisettaz



Pendii nevosi verso Roisettaz



Grand Tournalin nella nebbia salendo al Roisettaz



Pendii nevosi verso Roisettaz



Pendii nevosi verso Roisettaz



Lago Cignana e Mont Pancherot salendo al Roisettaz



Sigari di Bobba salendo al Roisettaz



Maury salendo cupola sommitale Roisettaz



Roisettaz cresta finale innevata e croce di vetta



Cima Nord Roisettaz dalla Sud



Croce vetta Roisettaz



Maury in vetta al Roisettaz



Grand Tournalin dal Roisettaz



Punta Gastaldi dal Roisettaz



Grand Tournalin dal Roisettaz



Monterosa spunta tra le nuvole dal Roisettaz



Cresta sommitale Roisettaz



Cresta sommitale Roisettaz e croce di vetta



Grand Tournalin scendendo dal Roisettaz



Maury scendendo dal Roisettaz con Grand Tournalin di fronte



Grand Tournalin scendendo dal Roisettaz



Stella Alpina scendendo dal Roisettaz primo piano



Cascata scendendo dal Roisettaz



Cascata scendendo dal Roisettaz guadandola più da vicino



Bianche falesie sotto Becca d'Aran divise in due



Cheneil e malghe soprastanti scendendovi



Maury guarda la piana di Cheneil



Torrente a Cheneil con Grand Tournalin nella nebbia



Cupola sommitale Cervino spunta dall'ascensore