Monti Triomen e Ponteranica Centrale e Orientale dal Rifugio Avaro




Sabato 8 Luglio 2017: Rifugio Avaro (1720) - Monte Triomen (2245) – Laghi Ponteranica (2100) – Monte Ponteranica Centrale (2360) – Monte Ponteranica Orientale (2375) – Colletto (2210) – Rifugio Avaro (1720).


Partecipanti: Piera e soundofsilence.


Lunghezza: 10,3 Km. circa.


Dislivello: 1000 metri circa.


Difficoltà: EE gli ultimi metri per la vetta del Triomen, su erba ripida e leggermente esposta, EE tutta la cresta del Ponteranica con vari tratti esposti in cui fare attenzione. Tutto il resto E.


Percorso in macchina: da Genova in autostrada A7 fino a Milano, poi tangenziale ovest e quindi l’A4 Milano-Venezia fino all’uscita di Dalmine. A Dalmine si seguono le indicazioni per la Val Brembana e la si percorre fino a Scalvino, dove si prende a sinistra il bivio per il Passo San Marco, lasciando a destra per Foppolo e San Simone. Dopo 5,5 Km circa, giunti ad Olmo al Brembo, si lascia la strada per il Passo San Marco sulla destra, per prendere a sinistra per il Rifugio Monte Avaro. Dopo qualche Km, seguendo le indicazioni si paga il pedaggio di 2 Euro al parchimetro automatico e quidi si prosegue fino al termine dell’asfalto e si percorrono quindi gli ultimi metri su sterrata fino a parcheggiare presso il Rifugio Avaro e il prospiciente laghetto.


Percorso a piedi: dal parcheggio si scende brevemente al sottostante laghetto e quindi si traversa sull’erba verso destra per ricongiungersi ad una sterrata in salita verso nord. Dopo poco più di 300 metri di sterrata prendiamo il sentiero a sinistra (segnato 109) che sale per prati. Dopo ulteriori 300 metri arriviamo ad un bivio, dove prendiamo a destra per i Laghi Ponteranica, come da segnalazioni. Saliamo quindi per 900 metri circa e giungiamo ad un nuovo bivio, continuando sempre a destra verso i Laghi Ponteranica e sempre sul sentiero 109. Dopo ancora 300 metri circa giungiamo ad un colletto tra il Monte Triomen a sinistra e un punto panoramico segnato con un grosso ometto a destra. Possiamo brevemente raggiungere il punto panoramico (100 m. circa) e quindi tornare al colletto; da qui, continuando sul sentiero, segnato che scende leggermente, si arriva in breve ai Laghi Ponteranica, noi invece iniziamo a salire a sinistra, per crinale e senza granchè traccia, verso l’evidente ometto di pietra sull’anticima del Triomen. Saliamo quindi il crinale erboso e passiamo sotto l’ometto di pietra dell’anticima, per portarci quindi ad un colletto e poi traversare sotto la cima (meglio non salirvi per crinale), per poi prendere a destra e giungere in breve in vetta. Dalla vetta sembrerebbe possibile scendere verso sinistra, attraverso un canale con qualche traccia, al sentiero che faremo al ritorno e che passa alle pendici del Monte Avaro, il che, sapendolo, avrebbe reso consigliabile di fare il giro in senso contrario, evitando così di ripercorrere all’indietro il sentiero di salita al Triomen. Altre vie di discesa che non sconfinino nell’alpinismo non ne notiamo, quindi torniamo indietro sui nostri passi fino al sunnominato colletto, da cui prendiamo a sinistra verso i laghi Ponteranica, che raggiungiamo in una decina di minuti. Continuiamo quindi sul sentiero che passa in mezzo ai due laghi Ponteranica per incrociare, a quota 2190, un sentiero che imbocchiamo verso destra continuando la salita verso il Monte Ponteranica. Il sentiero ci porta ad un grosso ometto posto su un’anticima, dalla quale, prendendo brevemente a sinistra, giungiamo sulla vetta Centrale del Ponteranica (attenzione alcuni brevi passi esposti). Torniamo quindi al grosso ometto di pietra e iniziamo a percorrere, con attenzione, la stretta, e a tratti esposta, cresta che va verso la Cima Orientale. Seguiamo la cresta quindi fin sotto la predetta Cima Orientale, dove seguiamo un sentiero che traversa sotto, per poi salirvi da dietro. Dalla vetta notiamo in effetti una antistante e vicinissima altra vetta che sembrerebbe più alta di poco, ma non sembra affatto facile giungervi, quindi, non avendo informazioni in merito, preferiamo rinunciare ripromettendoci di informarci per tentare semmai una prossima volta. Torniamo quindi, ripercorrendo la cresta al contrario, fino al grosso ometto di pietra e da qui ridiscendiamo sui nostri passi fino all’incrocio di sentieri a quota 2190, sopra i laghi Ponteranica; qui invece di tornare ai Laghi Ponteranica in discesa verso sinistra, prendiamo in falsopiano verso destra, dirigendoci ad un colletto a destra del Monte Triomen. Dal Colletto seguiamo il sentiero in discesa sull’altro versante e giungiamo fino ad una pozza d’acqua poco sotto il Monte Avaro. Qui continuiamo dritti, lasciando a destra il sentiero per il Rifugio Benigni e Passo Salmurano (101), e a sinistra un sentiero che ci ricollega col percorso dell’andata (sempre 101). Siamo sul sentiero 109a che scende sulla destra di un ruscello, per poi guadarlo e compiere un traverso su sterrata che ci riporta sul sentiero dell’andata, che seguiamo fino al parcheggio.


Conclusioni: gita che partendo da morbidi prati giunge quasi senza accorgersene su una affilata e spettacolare cresta con bellissime visuali sui bei laghi sottostanti, breve e assai suggestiva.




Lago presso Rifugio Avaro



Lago presso Rifugio Avaro più da lontano



Lago e Rifugio Avaro



Mucche al pascolo con Grigne sullo sfondo



Monte Avaro e malga



Monte Cavallo e Pegherolo andando verso il Triomen



Finestra di roccia andando verso il Triomen



Monte Disgrazia andando verso il Triomen



Sentiero per Triomen e Monte Valletto



Triomen e Valletto salendo il primo



Laghi Ponteranica salendo al Triomen



Vetta Ponteranica salendovi



Anticima Ponteranica dalla vetta



Cresta sommitale Ponteranica



Laghi Ponteranica dal Triomen



Laghi Ponteranica dal Triomen più da vicino



Cresta sommitale Triomen e Monte Valletto



Monte Avaro dal Triomen



Laghi Ponteranica dal Triomen più da vicino



Grignone Pizzo 3 Signori e Pizzo di Trona dal Triomen



Gruppo Bernina scendendo dal Triomen



Lago Ponteranica Inferiore vista parziale



Lago Ponteranica Inferiore parte centrale



Lago Ponteranica Inferiore e Monte Ponteranica



Lago Ponteranica Inferiore vista parziale da sopra



Lago Superiore Ponteranica salendo al Monte



Lago Superiore Ponteranica salendo al Monte con Pegherolo sullo sfondo



Lago Superiore Ponteranica salendo al Monte



Lago Superiore Ponteranica salendo al Monte con Pegherolo sullo sfondo



Lago Ponteranica Inferiore salendo al Monte



Laghi Ponteranica salendo al Monte più da vicino



Primo piano Monte Valletto salendo al Ponteranica



Monte di Sopra e Valletto salendo al Ponteranica



Primo piano Monte Valletto salendo al Ponteranica



Monte Ponteranica Centrale e Occidentale



Grignetta dal Ponteranica Centrale



Grignetta dal Ponteranica Centrale



Monte Valletto da Ponteranica Centrale



Monte Disgrazia da Ponteranica Centrale



Ponteranica Occidentale dal Centrale



Passagio esposto per Ponteranica Centrale



Ponteranica Centrale e Occidentale



Ponteranica Occidentale



Laghi Ponteranica dalla cresta



Ponteranica Centrale e Occidentale più da lontano



Dentino e Monte Ponteranica Occidentale



Cresta Ponteranica percorrendola



Ponteranica Centrale e Occidentale più da lontano



Dentino e Monte Ponteranica Occidentale



Anticima Ponteranica Orientale



Laghi Ponteranica dalla cresta



Cresta Ponteranica con sullo sfondo Valletto e Pizzo 3 Signori



Cresta con sullo sfondo Valletto e Pizzo 3 Signori da Ponteranica Orientale



Cresta con sullo sfondo Valletto e Pizzo 3 Signori da Ponteranica Orientale più da vicino



Lago Pescegallo dal Ponteranica Orientale



Laghi Ponteranica da anticima Orientale



Ponteranica Centrale e Occidentale da anticima Orientale



Dentino e Ponteranica Occidentale



Lago Ponteranica Superiore



Lago Ponteranica Superiore con Pegherolo sullo sfondo andando al colletto sotto il Triomen



Laghi Ponteranica andando al colletto sotto il Triomen



Laghi Ponteranica andando al colletto sotto il Triomen



Monte Avaro e laghetto sottostante



Laghetto sotto Monte Avaro con Grigne sullo sfondo



Laghetto presso Rifugio Avaro