Orrido di Caino e Buco del Piombo da Erba




Domenica 18 novembre 2018: Erba (400) – Ponte Romano (450) – arco naturale (530) – Scala di Legno (550) – Orrido di Caino (555) – Scala di Legno (550) – Buco del Piombo (655) – Ponte Romano (450) – Erba (400).


Partecipanti: Stefs e soundofsilence.


Lunghezza: 7 Km. circa, escluso un Km circa, tra andata e ritorno, in grotta.


Dislivello: 500 m. circa.


Difficoltà: EE l’attraversamento del torrente per la visita alla prima piccola grotta, che la sponda è un po’ ripida e scivolosa. E quindi fino al secondo ponte. EE poi il tratto di sentiero precedente e susseguente alla Scala di Legno fino all’Orrido, che è attrezzato a tratti con cavo, ma è facile. Vertiginosa la scala di legno, divisa in 3 tronconi che raggiungono un’altezza di più di venti metri, meglio non soffrire di vertigini o portarsi imbrago e set da ferrata per assicurarsi al cavo laterale. EE poi, ma non particolarmente difficile, lo scavalcamento del cancello per accedere alla passerella in ferro, così come il percorso sul fondo dell’orrido e il rientro attraverso il fiume. EE ancora il sentiero fino al Buco del Piombo, assai vago ed infrascato, e con qualche difficoltà in più proprio negli ultimi metri per raggiungere la scalinata che da accesso alla grotta tramite l’attraversamento di terreno ripido e scivoloso nei pressi del torrente in uscita dalla grotta. La visita della grotta è poi elementare fino ad un cancello, aperto (situato dopo circa 300 metri di percorrenza in grotta), un po’ più scomdo dopo, che bisogna accucciarsi, e ancora più scomodo dopo un ulteriore piccolo cancelletto arrugginito, dopo il quale bisogna quasi strisciare, per di più nell’acqua. Noi ci siamo fermati poco dopo, quando la galleria si abbassava ancora e bisognava strisciare veramente immersi nell’acqua, non essendo attrezzati con tuta e\o vestiti di ricambio, ma la grotta continua ancora per molto, non so con quali difficoltà, non avendo reperito piante e sezioni in rete. Possibile poi anche la visita di un paio di gallerie laterali, anche esse facili ed attrezzate con corrimano e passerelle in legno. Si raccomanda in ogni caso di effettuare la visita con casco, lampada e pile e fonti di illuminazione di riserva e, possibilmente, non da soli, regole che, indubbiamente valgono per tutte le grotte. Usciti dalla grotta unica difficoltà rimane lo scavalcamente, comunque facile, mentre tutto il resto del sentiero di ritorno è E, prima su facile carrareccia poi su sentieri comunque senza difficoltà.


Percorso in macchina: Da Genova in autostrada fino a Milano, superato il casello si prende la tangenziale ovest (quella più a destra) fino ad incrociare la A4 (Milano – Venezia), che si imbocca e si segue fino a Cinisello Balsamo, dove si prende la Superstrada (SS36) che si segue fino all’uscita di Erba. Usciti dalla superstrada continuiamo quindi seguendo le indicazioni per Erba appunto (distante una quindicina di Km da qui). Giunti ad Erba percorriamo Corso XXV aprile e, al suo termine, svoltiamo a destra in via Fatebenefratelli, quindi prendiamo la prima a sinistra in Via Clerici, per immetterci quindi in via Foscolo che imbocchiamo verso destra. Continuiamo quindi dritti in quella che diventa Via San Giorgio, per poi svoltare a destra in corrispondenza dell’imbocco di Via Minoretti. Continuiamo quindi su quella che è ancora Via San Giorgio, passando accanto ad un cimitero, e cercando quindi il primo parcheggio disponibile.


Percorso a piedi: dal parcheggio torniamo sui nostri passi lungo la strada asfaltata, passando a destra del cimitero e, quindi, giunti ad un incrocio, imbocchiamo a destra, in ripida salita, via Minoretti. Giunti in cima alla salita continuiamo a destra sempre in Via Minoretti. Dopo100 metri, alla prima curva, lasciamo sulla destra via Minoretti e continuiamo dritti su sterrata, come indicato dai cartelli dei sentieri per il Buco del Piombo. Dopo poco più di 400 metri di sterrata, giungiamo ad un bivio segnato da cartelli, dove prendiamo a sinistra, seguendo sempre per il Buco del Piombo. Subito dopo troviamo un nuovo bivio, dove continuiamo dritti su sentiero, lasciando a sinistra l’attraversamento del torrente su un ponte detto romano, dal quale torneremo poi. Il sentiero prosegue parallelo e vicino sulla destra del torrente Bova e, un’ottantina di metri dopo il bivio per il ponte, notiamo a sull’altra sponda una grotta, che andiamo a visitare. Si tratta della Tana del Bova, una grotta di pochi metri, ma con qualche piccola concrezione. Torniamo quindi sui nostri passi e riprendiamo a costeggiare il torrente per trovare poi un nuovo bivio a destra, che ignoriamo, per continuare a costeggiare il torrente ancora per pochi metri, per poi guadarlo e passare sull’altra sponda. Il sentiero sull’altra sponda continua in leggera salita e costeggiando sempre il torrente, per poi prendere quota e proseguire abbastanza stretto e alto sopra il letto del Bova. Si scende quindi nuovamente al torrente e si continua sulla parte sinistra del letto dello stesso che è asciutta. Sempre nel letto del torrente passiamo poi sotto un suggestivo arco\galleria naturale, per poi continuare su sentiero nell’erba per arrivare quindi ad una piccola cascatella a salti su rocce rosse, che scorre sotto un ponte. Traversiamo quindi ancora il torrente imboccando a sinistra il ponte, dopo il quale, in circa 50 metri, giungiamo ad un bivio segnalato, dove prendiamo a destra per Scala di Legno e Orrido di Caino, lasciando a sinistra le indicazioni per il Buco del Piombo, che seguiremo in seguito. Seguiamo quindi il nuovo sentiero, segnato con bolli blu, e incontriamo quindi, quasi subito, un primo facile tratto attrezzato, passato il quale giungiamo in vista della vertiginosa scala di legno, divisa in tre tronconi, che sommano una trentina di metri di dislivello circa. Salita la scala scendiamo con nuovi attrezzati fin sopra il torrente, proprio nel punto in cui questo forma lo stretto canyon chiamato Orrido di Caino. Ammirato l’Orrido dall’alto, torniamo sui nostri passi fino al primo ponte, che attraversiamo, per notare quindi a sinistra, un cancelletto che chiude l’accesso ad una passerella metallica che segue il corso del torrente verso l’Orrido appena visitato. Scavalchiamo quindi il cancello di lato e percorriamo la passerella, un po’ rovinata, ma facilmente percorribile, fino al suo termine di fronte all’Orrido; qui una scaletta metallica permette di entrare nell’Orrido e ammirarlo da dentro. Nell’occasione abbiamo proseguito fin praticamente sotto il ponte di roccia da cui l’abbiamo ammirato dall’alto, ma si può probabilmente proseguire oltre. Torniamo quindi indietro sulla passerella, notando però, dopo pochi passi, una breve scala di cemento che scende al torrente. Scendiamo quindi la scala e percorriamo il torrente in direzione dell’Orrido per vederlo anche da sotto. Visto quindi l’Orrido da tutti i punti di vista possibili, torniamo indietro lungo il torrente fino al bivio per il Buco del Piombo, che imbocchiamo. Tale sentiero è in evidente stato di abbandono e non è facile seguirne le labili tracce tra la fitta, e spinosa vegetazione (consiglio guanti e maniche lunghe). Si segue comunque approssimativamente la direzione sud ed, in caso di dubbio, ci si mantiene il più bassi possibile. Si giunge quindi ad una cascata che precipita, con poca acqua però, da un’alta parete. Da qui il sentiero, almeno per un poco, diventa più chiaro ed è presente anche qualche segnavia, occorre però fare attenzione a non seguire una deviazione a destra che sale verso le pareti rocciose, ma continuare invece dritti in basso, senza salire molto. Arriviamo quindi al corso d’acqua che scende dal Buco del Piombo e lo attraversiamo per poi raggiungere, con qualche difficoltà, dato il terreno ripido e scivoloso, le scale in cemento di fronte a noi. Scavalchiamo quindi la recinzione delle scale e saliamo alla grotta. Per quanto riguarda la grotta i primi 300 metri circa sono elementari, e si cammina come su un facile sentiero all’aperto, poi, si passa un cancello aperto intorno alla grotta e si procedono ulteriori 100 metri circa, con qualche difficoltà in più, che occorre chinarsi in qualche punto. Dopodichè troviamo un basso cancelletto arrugginito ed aperto che dà accesso ad una parte decisamente più stretta, dove occorre quasi strisciare nell’acqua. Di quest’ultima parte abbiamo percorso solo una trentina di metri, in quanto non attrezzati per strisciare nell’acqua. Torniamo quindi sui nostri passi, notando comunque un’interessante ramo laterale, anch’esso attrezzato con passerelle e corrimano, sulla sinistra, nel tratto tra i due cancelli. Visitiamo quindi anche questo ramo, caratterizzato da bei laghetti in vaschette concrezionali, per poi tornare sui nostri passi fino all’uscita della grotta. Dall’uscita scendiamo le scale in cemento, quindi scavalchiamo il cancello e proseguiamo sulla sterrata per poco più di 200 metri, fino a notare un cartello sulla sinistra che indica il sentiero per il Ponte Romano, che imbocchiamo. Il nuovo sentiero ci porta quindi fino al predetto ponte, che attraversiamo per tornare quindi sui nostri passi fino al parcheggio.


Traccia GPS: Buco del Piombo (Per scaricare la traccia fate click col tasto destro sul link e selezionate “Salva link con nome”)


Conclusioni: L’Orrido di Caino in effetti ci ha un po’ deluso, che la chiusa dell’acquedotto sicuramente lo rovina abbastanza, e camminare nel letto di un torrente ricoperto di lamiera non è proprio quello che ci si aspetta di fare all’interno di una forra. E’ stato comunque interessante poterci entrare nella forra e vedere l’orrido da tutti i punti di vista possibili. Ma, alla fine, mi è piaciuto forse di più l’arco naturale incontrato prima lungo il torrente e, soprattutto il Buco del Piombo, che, da solo, vale sicuramente la gita. Si tratta in effetti di una grotta con non molte concrezioni, molto belli comunque i limpidi laghetti nelle vaschette concrezionali, ma che da sicuramente una sensazione di maestosità e fa sentire di essere veramente dentro un altro mondo.




Concrezione in Tana del Bova



Uscita Tana del Bova



Bozzolo di ragno in Tana del Bova primo piano



Ingresso Tana del Bova



Sentiero in sponda destra Torrente Bova



Torrente Bova



Cascatelle nel Torrente Bova



Arco naturale nel Torrente Bova più da vicino



Arco naturale nel Torrente Bova visto da dietro



Torrente Bova



Cascatella su roccia rossa in Torrente Bova



Cascatella su roccia rossa in Torrente Bova vista dal ponte



Primo tratto attrezzato andando verso Orrido Caino



Scala di legno vista verticale



Marmitte nell'alveo di un rio andando all'Orrido di Caino più da vicino



Orrido di Caino da sopra



Orrido di Caino da sopra vista verticale



Orrido di Caino da sopra più da lontano



Orrido di Caino vista verticale col flash



Persona su Scala di Legno



Cascata Orrido Caino dalla passerella vista verticale



Cascata Orrido Caino dalla passerella vista verticale più da vicino



Canyon Torrente Bova dalla passerella



Cielo sopra Orrido Caino



Orrido di Caino dall'interno vista verticale



Orrido di Caino dall'interno vista verticale



Orrido di Caino dall'interno vista verticale



Orrido di Caino dall'interno con arco soprastante vista verticale



Orrido di Caino dall'interno con arco soprastante vista verticale



Passerella sopra Torrente Bova



Cascata a fianco Orrido di Caino vista verticale



Scaletta in cemento scende al Torrente Bova



Passerella verso Orrido di Caino



Percorrendo il Torrente Bova verso l'Orrido di Caino



Cascata e Orrido di Caino dal Torrente Bova



Cascata Orrido di Caino dal Torrente



Canyon Torrente Bova call'Orrido di Caino



Cascata Orrido di Caino dal Torrente



Cascata di fianco ad Orrido di Caino vista verticale



Passerella a fianco cascata Orrido di Caino più da vicino



Cascata andando al Buco del Piombo



Cascata pietrificata andando al Buco del Piombo vista verticale



Sentiero andando verso Buco del Piombo



Ingresso Buco del Piombo



Uscita Buco del Piombo



Uscita Buco del Piombo vista verticale



Corridoio iniziale Buco del Piombo



Uscita Buco del Piombo più da lontano



Grossa colata concrezionale ocra in Buco del Piombo



Grossa colonna bianca in Buco del Piombo più da lontano



Grossa colata concrezionale ocra in Buco del Piombo più da vicino



Galleria Buco del Piombo



Colata concrezionale ocra a sinistra e Galleria Buco del Piombo



Colata concrezionale ocra a sinistra e Galleria Buco del Piombo più da lontano



Galleria Buco del Piombo



Concrezione ocra bianca e grigia in Buco del Piombo



Galleria Buco del Piombo



Galleria Buco del Piombo



Grande concrezione beige in seconda parte Buco del Piombo



Grande concrezione beige in seconda parte Buco del Piombo e laghetto sottostante



Cancelletto d'accesso a terza parte Buco del Piombo



Cascata dorata in galleria laterale Buco del Piombo



Stefs su passerella in galleria laterale Buco del Piombo



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo più da vicino



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo primo piano



Passerella sopra laghetto in galleria laterale Buco del Piombo



Concrezioni sopra corrimano in galleria laterale Buco del Piombo



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo più da vicino



Grande laghetto in galleria laterale Buco del Piombo



Bassorilievo votivo in Buco del Piombo



Galleria laterale in Buco del Piombo



Laghetto con anfratto in galleria laterale Buco del Piombo



Galleria laterale con vaschette in Buco del Piombo



Passerella con Acquasantiera in galleria laterale in Buco del Piombo



Laghetto con sporgenze rocciose



Concrezioni sopra corrimano in galleria laterale Buco del Piombo



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo primo piano



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo primo piano



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo primo piano



Vaschette in galleria laterale Buco del Piombo primo piano senza flash



Galleria laterale con vaschette in Buco del Piombo senza flash



Galleria laterale con vaschette in Buco del Piombo



Vaschette in galleria laterla Buco del Piombo



Vaschette in galleria laterla Buco del Piombo senza flash



Cascata dorata in galleria laterale Buco del Piombo senza flash



Cascata dorata in galleria laterale Buco del Piombo



Passerella sopra laghetto in galleria laterale Buco del Piombo



Base concrezione ad inizio galleria laterale in Buco del Piombo



Base concrezione ad inizio galleria laterale in Buco del Piombo senza flash



Scaletta per accedere a galleria laterale in Buco del Piombo



Primo piano gocciolamento in grande concrezione beige in seconda parte Buco del Piombo



Grande concrezione beige in seconda parte Buco del Piombo



Galleria e cancello in Buco del Piombo



Galleria in Buco del Piombo



Cunicolo laterale in Buco del Piombo



Passerelle in Buco del Piombo



Galleria e passerella in Buco del Piombo



Luce Stefs in galleria Buco del Piombo



Primo piano colata concrezionale ocra in Buco del Piombo



Galleria in Buco del Piombo



Galleria in Buco del Piombo



Grossa colata concrezionale ocra in Buco del Piombo vista da sotto



Grossa colata concrezionale ocra in Buco del Piombo



Grossa colonna bianca in Buco del Piombo più da lontano



Galleria Buco del Piombo con grossa colata concrezionale



Passerella e uscita Buco del Piombo



Uscita Buco del Piombo



Uscita Buco del Piombo più da vicino



Scala in galleria iniziale Buco del Piombo



Laghetto e uscita Buco del Piombo



Laghetto in parte iniziale Buco del Piombo senza flash



Laghetto in parte iniziale Buco del Piombo



Laghetto in parte iniziale Buco del Piombo



Stalattiti orizzontali in uscita Buco del Piombo



Uscita Buco del Piombo più da vicino



Ingresso Buco del Piombo