Monte Cas




Venerdì 27 maggio 2016: Santuario Montecastello (660) – Monte Cas (775) – Santuario Montecastello (660).


Partecipanti: Piera e soundofsilence.


Lunghezza: 3 Km. circa.


Dislivello: 290 m. circa.


Difficoltà: E, anzi si potrebbe dire T, data la facilità e la brevità del percorso, anche se il fatto che il sentiero del ritorno non sia segnato e anche un poco infrascata, mi fa pensare sia più adatto a persone con un minimo di esperienza escursionistica.


Percorso in macchina: Indubbiamente più breve da Cremona (107 Km.) da dove sono partito io per l’occasione, ma comunque non irraggiungibile da Genova (279 Km circa). In ogni caso da Genova, o da Cremona, si va in autostrada fino all’uscita di Brescia est, dove imbocchiamo la SS45bis (Gardesana occidentale), con la quale giungiamo a costeggiare il lago nei pressi di Salò. Continuiamo quindi il lungolago toccando prima Gardone Riviera, quindi Toscolano Maderno e poi Gargnano. Giungiamo infine al bivio sulla sinistra per Tignale che imbocchiamo immettendoci così sulla sp38. Seguiamo quindi la sp38 passando prima per Oldesio e quindi per Gardola, dove prendiamo a destra per Tremosine e iniziamo a seguire i cartelli marroni per il Santuario di Montecastello. Continuiamo quindi ancora sulla sp38 fino ad imboccare sulla destra, in corrispondenza di un’edicola votiva, la strada per il Santuario che si inerpica ripida fino alla piazza antistante l’edificio religioso, dove parcheggiamo.


Percorso a piedi: Dal parcheggio prendiamo la stradina asfaltata sulla destra con indicazioni per la croce del Monte Cas. La stradina si trasforma in sterrata e dopo 260 metri una ripida deviazione a destra consente di raggiungere in breve alcune vie di arrampicata e un punto panoramico sul lago. Saliamo quindi sulla sterrata e superiamo un primo tornante, per giungere poi ai successivi due che offrono begli scorci panoramici sul Santuario e il Lago. Una settantina di metri dopo troviamo un bivio, dove prendendo il sentierino a destra (un po’ esposto) possiamo godere del panorama e ricollegarci poi, tramite galleria o continuazione del sentierino, al sentiero principale. Superiamo quindi un nuovo tornante e troviamo quindi il bivio a sinistra, non segnalato, per la vetta del Monte; giungiamo quindi in breve alla grande croce e scendiamo dall’altra parte riprendendo più avanti il sentiero principale che imbocchiamo verso sinistra, continuando nella stessa direzione (nord-est) fino a giungere dopo 400 metri circa ad un nuovo tornante che offre un bel punto panoramico. Passiamo quindi il tornante e dopo un centinaio di metri ci troviamo ad un bivio dove prendiamo a sinistra, lasciando a destra un sentiero che ritorna con un giro più largo. Dopo 300 metri incontriamo poi un nuovo tornante e il sentiero comincia a dirigersi verso la sottostante sp38 che viene raggiunta in circa 500 metri.Qui un sentiero sulla sinistra consente di evitare l’asfalto e di giungere in breve all’ultimo tornante prima del santuario, dal quale giungiamo brevemente al parcheggio.


Conclusioni: Gita consigliabile in una giornata nitida, onde godere dei bei panorami sul Lago di Garda che sono sicuramente il pezzo forte della gita. Per il resto non c’è molto da dire né da vedere, a parte una serie di gallerie e bunker residue della seconda guerra mondiale che non so quanto sia sicuro esplorare. Per il giro è ampiamente sufficiente mezza giornata si può quindi abbinare facilmente con altro in zona, come per esempio abbiamo fatto noi salendo anche al vicino Monte Comer da Sasso.




Muretto fiori e Lago di Garda dal Santuario di Montecastello



Montecastello e Lago di Garda da punto panoramico



Montecastello e Lago di Garda da punto panoramico più da vicino



Montecastello e Lago di Garda da punto panoramico primo piano



Lago di Garda da secondo punto panoramico



Montecastello e Lago di Garda da secondo punto panoramico



Montecastello e Lago di Garda da secondo punto panoramico più da vicino



Lago di Garda e Monte Baldo da secondo punto panoramico



Cengetta esposta e tetto andando al Monte Cas



Cengetta esposta andando al Monte Cas



Galleria salendo al Monte Cas



Lago di Garda a picco salendo alla vetta del Cas



Croce vetta Monte Cas



Galleria bunker scendendo dal Monte Cas



Montecastello e Lago di Garda scendendo dal Monte Cas più da vicino



Montecastello e Lago di Garda scendendo dal Monte Cas più da vicino



Lago di Garda scendendo dal Monte Cas



Edicola votiva salendo al Santuario di Montecastello