Cima della Maledia da Pont Countet




Domenica 19 agosto 2018: Pont Countet (1695) – Lac de la Fous (2185) – Lac Long (2550) – Passo della Maledia (2930) – Cima della Maledia (3055) - Passo della Maledia (2930) - Lac Long (2550) - Lac de la Fous (2185) - Pont Countet (1695).


Partecipanti: Stefy, Gheroppa, Maury76 (http://finoincima.altervista.org/) e Soundofsilence.


Lunghezza: 17 Km. circa.


Dislivello: 1450 circa.


Difficoltà: E fino ad aver superato il Lac Long, EE la successiva pietraia fino al canalino sotto il Passo della Maledia, non ripidissima, ma non sempre con percorso facilmente individuabile e che può essere reso più complicato da residui di neve come abbiamo trovato noi e che possono obbligare a deviazioni più complesse (all’andata noi abbiamo salito alcune placche valutabili F+, ma, in effetti non era necessario), F il canalino che presenta due passaggi di arrampicata tra il I e il II grado in uno stretto canalino, ma che possono essere evitati, specie in discesa, passando più a destra (riferito al senso di salita). Leggermente più difficile poi il canalino che conduce in vetta, direi F+, dove incontriamo come punto chiave una paretina di 4-5 metri tra il II e il III grado, anche qui però aggirabile sulla destra con difficoltà minori. Per i due canalini è assolutamento necessario dotarsi di casco, dato il grande pericolo di caduta pietre.


Percorso in macchina: da Genova fino a Ventimiglia su autostrada A10, per continuare poi sulle autostrade francesi fino a Nizza, dove usciamo all’uscita 55 Nice est. Da Nizza prendiamo verso nord la D19 che seguiamo fino a Saint-Jean-de-la-Riviere, dove ci immettiamo sulla D2565 che seguiamo fino al bivio per Belvedere, poco dopo Gordolon, imboccando quindi a destra la D71. Saliamo quindi a Belvedere e, attraversate le prime case, compiamo un brusco tornante a destra (cartelli in legno sulla destra segnalanti, tra l’altro, Parc du Mercantour), lasciando così la D71 che attraversa il centro per imboccare così facendo la D171, che seguiamo fino al suo termine al parcheggio di Pont Countet.


Percorso a piedi: dal parcheggio proseguiamo su carrareccia, trovando subito un bivio a destra per la Valle delle Meraviglie che attraversa un ponticello sul Torrente Gordolasque, mentre noi continuiamo dritti. Si prosegue quindi in falsopiano sulla sinistra del torrente fino a raggiungere un bivio dopo poco più di un km.; qui possiamo anche fare una breve deviazione a destra verso il torrente per vedere una bella cascata. Al bivio quindi prendiamo il sentiero a sinistra che sale a tornanti, lasciando a destra il bivio per il Lac Autier. Dopo 1,5 Km di salita si ricongiunge sulla destra una variante che percorre l’altra sponda del torrente, attraversato con un ponte attualmente distrutto (si riesce comunque a guadare). Si raggiunge quindi una zona di rocce montonate, dove, attraverso una strettoia ci immettiamo su una piana acquitrinosa, che attraversiamo al centro. Alla fine della piana ignoriamo un bivio a sinistra per il Pas du Mont Colomb, mentre una moderata salita ci porta invece in vista del Lac della Fous, dove prendiamo subito un sentierino a sinistra, segnato solo con ometti, lasciando a destra il sentiero che costeggia il Lago e si dirige al Refuge de Nice. Il nuovo sentiero sale attraversando pietraie fino a giungere in circa 1,4 Km alle rocce sovrastanti il Lac Long. Scendiamo quindi alla sponda sinistra del Lac Long e seguiamo il sentiero e gli ometti di pietra che lo costeggiano dall’alto. Superata la metà del lago, incontriamo un bivio sulla sinistra con un sentiero diretto al Colle Finestra, mentre noi continuiamo il lungo lago. Da qui è gia visibile il Passo della Maledia a cui puntiamo, subito a sinistra della Cima, e può essere bene tenerlo presente come guida alla direzione da tenere, dato che da qui in avanti la traccia non è chiarissima. Dunque, superato il lago, cerchiamo di seguire gli ometti diretti al predetto passo, ignorando in seguito quelli che puntano verso destra al Passo Pagarì. Noi all’andata, ostacolati dalla neve, abbiamo dovuto superare un paio di placche lisce di II-III grado per raggiungere più in alto gli ometti, mentre sarebbe stato sufficiente deviare a destra un poco prima. Superato questo ostacolo giungiamo in breve alla chiazza di neve posta sotto il canalino che adduce al Passo della Maledia. Attraversiamo quindi la neve, con prudenza, nel punto più stretto, e quindi risaliamo il canalino fino al Passo. Dal Passo puntiamo a destra (est) fino ad un colletto tra la cupola sommitale della Maledia a destra e il canalino in discesa verso la conca del Rifugio Pagarì. Giunti quindi alla base della parete della Maledia e sull’orlo della discesa verso il Pagarì, imbochiamo il vicino canalino in parete con un breve traverso a destra, e, superato in arrampicata il punto chiave, giungiamo alle pietraie sospese terminali, dalle quali arriviamo in breve e con attenzione in vetta. Il ritorno avviene per la stessa via.


Traccia GPS: Maledia (Per scaricare la traccia fate click col tasto destro sul link e selezionate “Salva link con nome”)


Conclusioni: la Maledia mi ha sempre attirato per il bellissimo laghetto di fusione a pochi metri dalla cima e, indubbiamente, il fatto che ormai non ci fosse più mi ha deluso parecchio e tolto molto alla mia soddisfazione per la gita, un poco risollevata invece dai bei icebergs ammirati al Lac Long. Difficile però tenere conto degli icebergs nella valutazione della gita, visto che probabilmente sono ancora più effimeri che il Laghetto della Maledia… Devo dire quindi che questa gita non è certo una delle mie preferite, in definitiva solo tante pietraie e due laghi artificiali, anche se il secondo è comunque bello, anche senza gli icebergs. Per il resto un discreto panorama di vetta, ma anche qui non uno dei miei preferiti nella zona, e una bella piana acquitrinosa contornata di rocce montonate attraversata prima di giungere al Lac de la Fous.




Pointe de l'Estrech Cime Nirè e Tete du Lac Autier salendo da Pont Countet



Costruzione nella roccia salendo da Pont Countet



Cascata nel Torrente Gordolasque



Primo piano cascata nel Torrente Gordolasque



Cascata in laghetto nel Torrente Gordolasque



Cascatella salendo da Pont Countet



Mont Rond salendo verso il Lac de la Fous



Strettoia tra rocce montonate



Torrente Gordolasque in piana alluvionale sottostante il Lac de la Fous



Torrente Gordolasque in piana alluvionale sottostante il Lac de la Fous



Sentiero in piana alluvionale e Mont Rond



Guglia appuntita spunta salendo al Lac de la Fous



Torrente Gordolasqua con sentiero a fianco slaendo al Lac de la Fous



Torrente Gordolasqua con sentiero a fianco slaendo al Lac de la Fous più da lontano



Lac de la Fous e Mont Rond



Lac de la Fous con Mont Clapier nella nebbia



Lac de la Fous sotto Tete du Lac Autier e Cime Nirè



Pietraie salendo verso il Lac Long



Mont Rond salendo al Lac Long



Tete du Lac Autier e Mont Nirè salendo al Lac Long



Cima della Maledia nella nebbia salendo al Lac Long



Pozza d'acqua e Lac Long



Laghetto presso Lac Long



Grossi massi e icebergs in Lac Long primo piano



Primo piano Icebergs in Lac Long



Icebergs in Lac Long



Pozza d'acqua e Lac Long



Mont Rond sopra icebergs Lac Long



Mont Rond sopra icebergs Lac Long



Maledia sopra Lac Long più da vicino



Lac Long sotto Clapier e Mont Rond



Mont Rond sopra Lac Long più da vicino



2 Stambecchi salendo al Passo della Maledia primo piano



2 Stambecchi salendo al Passo della Maledia primo piano



2 Stambecchi salendo al Passo della Maledia di spalle



Stambecco con la coda alzata salendo al Passo della Maledia



2 Stambecchi in fuga salendo al Passo della Maledia



Mont Rond sopra Lac Long salendo al Passo della Maledia



Primo piano Maledia salendo al Passo



Primo piano Passo della Maledia



Canalino per il Passo della Maledia



Maury su placche in canalino per il Passo della Maledia



Cupola sommitale Maledia



Laghetto ghiacciato sopra Rifugio Pagarì più da vicino



Laghetto ghiacciato sopra Rifugio Pagarì più da vicino



Clapier salendo alla Maledia



Lago Bianco Gelas salendo alla Maledia



Gelas dalla Maledia con Argentera sullo sfondo



Lago Bianco del Gelas dalla Maledia più da vicino



Lac Long dalla Maledia



Primo piano Laghetto ghiacciato sopra Rifugio Pagarì dalla Maledia



Gelas dalla Maledia con Argentera sullo sfondo



Vecchia croce di vetta Maledia con Clapier a destra



Croce di vetta Maledia con Clapier a sinistra



Croce di vetta Maledia con Clapier a sinistra più da vicino



Stefy in vetta alla Maledia



Laghetto ghiacciato sopra Rifugio Pagarì dalla Maledia più da vicino



Croci di vetta Maledia e Clapier a sinistra



Lac Long dalla Maledia



Argentera e Oriol scendendo dalla Maledia



Ghiaioni sommitali Maledia



Gheroppa in discesa da canalino Maledia



Resti laghetto Maledia



Canalino Maledia da sotto



Cupola sommitale Maledia da sotto



Croce vetta sopra Passo Maledia e Gelas



Cupola sommitale Maledia



Stefy Maury e Gheroppa in discesa dal Passo Maledia con Lac Long sullo sfondo



Mont Rond sopra Lac Long



Mont Rond sopra Lac Long più da lontano



Icebergs in Lac Long



Sommet Rond sopra icebergs Lac Long



Primo piano icebergs Lac Long e Mont Rond



Primo piano icebergs Lac Long



Primo piano icebergs Lac Long



Primo piano icebergs Lac Long e Maledia



Isola e faraglioni in Lac Long



Icebergs Lac Long e Maledia



Mamma stambecco con due cuccioli scendendo dal Lac Long più da vicino



Mamma stambecco scendendo dal Lac Long più da vicino



Primo piano Tete du Lac Autier e Cime Nirè scendendo dal Lac Long