Cime Serpentera e Lago delle Moglie da Pian Marchisio




Domenica 21 Giugno 2015: Pian Marchisio (1600) – Rifugio Havis de Giorgio (1760) – Lago delle Moglie (2130) – Cima Serpentera Nord (2360) – Cima Serpentera Centrale (2355) – Cima Serpentera Sud (2345) – Porta Sestrera (2230) – Rifugio Havis de Giorgio (1760) – Pian Marchisio (1600).


Partecipanti: Piera e Soundofsilence.


Lunghezza: 17 Km circa.


Dislivello: 900 metri circa.


Difficoltà: Tutto E, anche se il tratto dal Lago delle Moglie alla Porta Sestrera è praticamente tutto privo di sentiero non presenta comunque alcuna difficoltà e si può praticamente passare dove si vuole; il percorso necessita comunque di un minimo di senso di orientamento e\o conoscenza dei luoghi. Attenzione alla nebbia che in questi posti è frequente, specie il pomeriggio e nei mesi estivi, in questo caso è sconsigliabile fare questa escursione senza un’ottima conoscenza della zona o strumentazione adeguata (GPS con traccia registrata):


Percorso in macchina: Da Genova fino a Savona con l’A10 e quindi con la Savona-Torino fino a Mondovì. Da Mondovì si prende verso sud per Villanova Mondovì e, superatala, ci si dirige verso Roccaforte Mondovì; a Roccaforte si prende per la Val Ellero e Rastello. Si prosegue quindi per la strada a tratti sterrata e non in buonissime condizioni verso Pian Marchisio. Io mi sono fermato qualche centinaio di metri prima di Porta Pian Marchisio, data la sterrata in cattive condizioni, ma ho comunque sbagliato perché non c’erano più pezzi brutti e anzi l’ultimo pezzo è quasi tutto asfaltato. A sentire il rifugista verrà asfaltata tutta a breve, meglio comunque telefonargli per sapere le condizioni e, semmai, fermarsi prima (a volte io mi sono fermato un chilometro e mezzo prima dove si trova un poco di slargo).


Percorso a piedi: Da Porta Pian Marchisio si continua lungo la sterrata che percorre le magnifiche e dolci praterie, dove scorrono non solo malinconie, ma pure il torrente Ellero, e che conducono in breve al Rifugio Mondovì (Havis de Giorgio). Dal Rifugio si prende a destra il sentiero segnato per Porta Biecai e Lago delle Moglie. Si sale quindi fino a 2000 metri, dove si sbuca nel bell’altopiano del Biecai, dove, a sinistra e a inizio stagione, si forma per lo scioglimento delle nevi, il bel Lago Biecai; per stavolta ci accontentiamo dei bei prati e delle magnifiche cime che li sovrastano e, dopo aver percorso circa 800 metri sull’altopiano, prendiamo a destra una non molto evidente traccia per il Lago delle Moglie, comunque segnalata. La traccia principale non è molto evidente o forse sono io che non riesco ad individuarla correttamente, conoscendo comunque la direzione. In ogni caso seguendo una delle tante traccette che risalgono verso nord si arriva ben presto, in circa 1 Km dal bivio, ai 2130 metri del bel Lago delle Moglie (o Moie, terreno umido, acquitrinoso). Lasciamo quindi a sinistra il lago cercando di individuare un passaggio asciutto. Superato il lago si piega a sinistra per quasi 250 metri e poi si riprende a puntare verso ovest. La traccia non è sempre evidente, ma dovrebbe comunque esserci. Si giunge quindi a un bel ripiano prativo sotto la cresta delle Cime Serpentera a circa 2260 di quota. Qui la traccia dovrebbe puntare all’evidente colletto sulla sinistra, ma noi abbiamo preferito puntare decisamente verso la Cima Serpentera Nord. Si prende quindi a destra senza traccia, ma su facili pendii erbosi e in breve si giunge sulla vetta. Da qui in poi non esiste nessuna traccia, ma il percorso è facile e intuitivo. Si segue prima la cresta verso sud-ovest e si giunge in circa 300 m. alla Cima di Serpentera Centrale. Da qui si taglia verso sud-est, assecondando il pendio per non risalire poi troppo, In circa 700 metri ci si trova quindi proprio sotto alla Cima Serpentera Sud, che si raggiunge in poche decine di metri. Dalla vetta ci si può spostare brevemente verso nord-est per vedere il Lago delle Moglie. Tornati in vetta si segue il crinale verso sud (presenti anche alcuni paletti) dirigendosi verso il visibile intaglio di Porta Sestrera, che si raggiunge in circa 400 metri di discesa. Da Porta Sestrera si continua verso sud per poco meno di 300 metri per giungere a un bivio, dove prendiamo a sinistra per tornare all’altopiano del Biecai, da dove torniamo a Porta Pian Marchisio per il sentiero dell’andata.


Conclusioni: Magnifica e rilassante escursione in paesaggi dolci e incantevoli, ma sormontati pur sempre da imponenti cime, tutte comunque facilmente raggiungibili. Splendido poi il Lago delle Moglie, anche se in parte acquitrinoso. Passato poi l’altopiano del Biecai difficilmente incontreremo qualcuno, potendoci così godere in solitudine e nel silenzio della natura l’incanto di questi luoghi.




Pian Marchisio con Cima Saline e Rocche del Biecai sullo sfondo



Rocca del Pis sopra Pian Marchisio



Rocca del Pis e Punta Havis de Giorgio sopra Pian Marchisio



Rocca del Pis sopra Pian Marchisio



Mongioie ed edicola dal Rifugio Mondovì



Mongioie ed edicola dal Rifugio Mondovì



Biecai Cima Saline e Pian Ballaur



Cima Saline salendo al Lago delle Moglie più da vicino



Punta Emma e Punta Bozano salendo al Lago delle Moglie



Lago delle Moglie e Cima Serpentera Sud



Lago delle Moglie e Cima Serpentera Sud



Lago dell Moglie e sullo sfondo Punta Emma e Punta Bozano



Lago Moglie con Saline e Pian Ballaur sullo sfondo



Lago Moglie con Saline e Pian Ballaur sullo sfondo



Cima Saline e Pian Ballaur si riflettono nel Lago delle Moglie



Cima Saline e Pian Ballaur si riflettono nel Lago delle Moglie



Cima Saline e Pian Ballaur si riflettono nel Lago delle Moglie



Cima Serpentera Sud e rocce carsiche



Lago delle Moglie e Cima Serpentera Sud



Lago delle Moglie con Mongioie sullo sfondo



Lago delle Moglie salendo alle Cime Serpentera



Lago delle Moglie salendo alle Cime Serpentera



Lago delle Moglie salendo alle Cime Serpentera



Lago delle Moglie salendo alle Cime Serpentera



Rocce carsiche e Lago delle Moglie salendo alle Cime Serpentera



Lago delle Moglie con Brignola sulla destra salendo alle Cime Serpentera



Dolina e vista su Saline e Pian Ballaur salendo alle Cime Serpentera



Lago Moglie dalla Cima Serpentera Nord



Croce vetta Serpentera Nord e Marguareis sullo sfondo



Pendici fiorite della Cima Centrale Serpentera con Saline sullo sfondo



Lago delle Moglie da Cima Serpentera Sud



Cima Serpentera Sud da sotto



Cima Saline e Rocche Biecai scendendo a Porta Biecai



Cima Saline Rocche Biecai e Pian Ballaur scendendo a Porta Biecai



Rocce carsiche scendendo a Porta Biecai



Rocce Biecai Pian Ballaur e rocce carsiche scendendo a Porta Biecai



Rocce Biecai Pian Ballaur e rocce carsiche scendendo a Porta Biecai



Rocce Biecai Pian Ballaur e rocce carsiche scendendo a Porta Biecai



Rocce carsiche scendendo a Porta Biecai



Prati del Biecai



Prati del Biecai



Rocce carsiche da Porta Biecai



Rocce carsiche da Porta Biecai



Cima Saline spunta da rocce carsiche da Rocca Biecai



Pian Marchisio dal Rifugio Mondovì