Punta Tersiva da Gimillian




Domenica 2 agosto 2015: Gimillian (1820) – Grauson Inferiore (2300) – Colle Tersiva (3330) – Punta Tersiva (3513) e ritorno.


Partecipanti: Maury76, Giuseppe, Gheroppa, Stefania, Kay, Piera e Soundofsilence.


Lunghezza: 25 Km circa.


Dislivello: 1750 circa.


Difficoltà: EE le pietraie che portano al Colle e quindi alla vetta. Se si segue comunque il percorso giusto, niente di particolarmente difficile, al limite dell’EM. Tutto il resto comodamente E, anche se la lunghezza del percorso richiede che si tratti di escursionisti molto ben allenati.


Percorso in macchina: Da Genova a Voltri sull’autostrada dei Fiori, quindi si prende l’A26 Alessandria-Torino e la si segue fino a poco dopo Casale Monferrato, dove si prende l’A4 per Santhià. A Santhià si prende l’A5 per la Valdaosta che si segue fino all’uscita di Aosta Est. Si potrebbe proseguire in effetti fino all’uscita di Aosta ovest, ma la differenza di pedaggio è esorbitante, più di 10 euro mi pare solo per l’andata…. Dall’uscita si prende quindi a sinistra in Corso Ivrea e quindi Via Roma e si continua in direzione ovest. Poco dopo aver passato Aosta si prende quindi a sinistra per Aymavilles attraversando la Dora Baltea. Da Aymavilles si continua quindi verso Cogne, dove si seguono le indicazioni per la Vicina Gimillian, dove si parcheggia sul lato destro della strada.


Percorso a piedi: Dal parcheggio si torna indietro qualche decina di metri e si prende a sinistra (est) il sentiero 8 per Grauson. Si trascurano quindi alcune deviazioni sulla sinistra continuando sempre sul sentiero 8. Giunti in vista delle case di Grauson Inferiore trascuriamo anche una deviazione sulla destra (8c) per il Lago Money e quindi superiamo le case in pietra del piccolo paesello, attraversiamo quindi un ponte e procediamo sempre seguendo il sentiero 8. Incontriamo quindi un bivio sulla sinistra per i Laghi di Lussert, ma noi continuiamo imperterriti sul sentiero 8 per lasciarlo quindi quando svolta a destra per il Lago Doreire; qui proseguiamo dritti sull’8G, trascurando poi la breve deviazione sempre sulla sinistra per il bivacco Glarey, saliamo poi a fianco di una cascata per giungere quindi su un bel ripiano prativo\detritico, dove occorre guadare il torrente. Sulla destra, a poca distanza c’è un laghetto che può meritare una visita, ma in salita non si vede, più facile visitarlo al ritorno, come d’altronde fatto da noi. Proseguendo invece dritti iniziamo a salire su detriti morenici e giungiamo nei pressi di un secondo laghetto quasi alla base del ghiacciaio della Tersiva. Dal laghetto seguiamo gli ometti sulla sinistra, cercando di non perderli, perché inizia qui il punto più ripido, dove risalire gli sfasciumi fuori sentiero come abbiamo fatto noi all’andata, è piuttosto precario e faticoso. Superata quindi la balza detritica si continua su ripida ma non problematica traccia fino al Colle e, quindi, seguendo una delle varie tracce, fino in vetta. Il ritorno avviene per lo stesso percorso.


Conclusioni: Gita molto lunga che attraversa dolci declivi prativi, per poi giungere alle aspre pietraie sommitali. Peccato non aver visto niente dalla vetta, difficile quindi formulare un giudizio obiettivo, mi sono comunque piaciuti i prati di Grauson e i laghetti glaciali ma, nel complesso il rapporto prezzo\qualità, o meglio lunghezza\bellezza, pende abbastanza verso la prima…




Ripiano prativo con Gran Paradiso sullo sfondo da Gimillian



Monveso di Forzo e Punta delle Sengie seminascosta salendo da Gimillian



Chiesetta di Tarabouc con Monveso di Forzo sullo sfondo



Grivola con nuvola salendo da Gimillian



Ponte sul Grauson e nucleo case



Ponticello su torrente Grauson e Tersiva sullo sfondo



Prati e Punta Tersiva



Alpe Pralognan con Tersiva sullo sfondo



Punta Rossa dell'Emilius



Torrente e Punta Tersiva più da vicino



Laghetto glaciale e Punta Tersiva più da vicino



Ghiacciaio Punta Tersiva



Laghetto glaciale e Penne Blanche



Ghiacciaio Tersiva e Gran Paradiso



Ripiano morenico con Laghetti e Punta Garin sullo sfondo salendo alla Tersiva



Punta Garin salendo alla Tersiva con Monte Bianco che spunta dietro



Colle della Tersiva



Madonnina e gruppo in vetta alla Tersiva



Ghiaccio Tersiva scendendo dal Colle



Laghetto glaciale dall'alto scendendo dalla Tersiva



Laghetto glaciale e Penne Blanche scendendo dalla Tersiva più da vicino



Torrente glaciale con alghe e Penne Blanche sulla sinistra



Laghetto e Punta Tersiva nella nebbia



2 Cascate scendendo dalla Tersiva



Lago Doreire scendendo dalla Tersiva



Torrente Grauson con Grand Nomenon sullo sfondo scendendo dalla Tersiva