Esplorazione dintorni Monte Pulchiana




Venerdì 8 luglio 2011: Esplorazione dintorni Monte Pulchiana.


Partecipanti: Soundofsilence.


Lunghezza: 7,7 Km. quelli fatti da me, ma buona parte alla ricerca del sentiero giusto e quindi inutili. Il percorso utile, ma non completo, si riduce in effetti a 4,6 Km. A/R.


Dislivello: 220 circa quelli fatti da me, ma vale lo stesso discorso fatto per la lunghezza e quindi il dislivello utile si riduce a 150 metri.


Difficoltà: Quello che ho fatto io è sicuramente non più di E, quello che avrei dovuto e quello che avrei voluto fare, invece, contrariamente alle scarne indicazioni che avevo, sconfinano quasi certamente nell’alpinismo seppur, probabilmente, semplice.


Percorso in macchina: Da Santa Teresa di Gallura si prende per Palau e prima di giungervi si prende a destra il bivio per Bassacutena, seguendo la ss133. Passata Bassacutena si supera il bivio per Luogosanto e si continua sulla ss133 per 11,9 Km da quest’ultimo bivio. Qui si prende una stradina a destra che porta sotto al Monte Pulchiana che emerge nella sua imponenza sulla destra dell’asfalto. Si supera quindi il monte, si supera una fontana e un agriturismo e si giunge in breve a un tratto in salita a tornanti; la strada torna quindi pressoché pianeggiante e si nota sulla destra un cancello aperto che dà accesso a una sterrata, pochi metri dopo il quale si trova uno spiazzo sulla sinistra dove si parcheggia.


Percorso a piedi: Si torna alla sterrata ripercorrendo all’indietro 150 metri di asfalto e la si imbocca.
Si segue la sterrata fino a una specie di rifugio (o punto di osservazione) sopraelevato in legno e sormontato dalla bandiera della Sardegna; ancora pochi metri e la sterrata si biforca: occorre prendere a destra in leggera salita. Si passa poco sotto la rocciosa Punta di Marras che, da dietro, sarebbe anche facilmente raggiungibile a patto di trovare il varco giusto tra la vegetazione e la sterrata si trasforma in sentiero, via anche non molto pulito dalla vegetazione, seppur segnato da qualche ometto di pietra. Io sono arrivato fino a un punto panoramico su alcune guglie rocciose, ma, sicuramente si poteva proseguire, ma non so se e per quanto senza trovare difficoltà alpinistiche: la cresta rocciosa seguente costituita dal Monte Lu Bagnu e dal Piru Ruiu sembrava decisamente interessante e avrebbe portato sicuramente alle pendici del Monte Pulchiana, ma le troppe incertezze sul percorso, i 44 gradi di temperatura e il fatto che sono da solo, dopo molti precedenti tentativi in altre direzioni per raggiungere il Pulchiana, mi hanno fatto desistere a questo punto….


Conclusioni: non posso che ringraziare la descrizione del sito: Sardegna Turismo (e magari il mio inveterato ottimismo, chiamiamolo così, che mi induce a pensare che qualsiasi descrizione trovata su internet mi sia sufficiente per giungere a destinazione e che, anzi, più è scarna più significa che il posto è facile da raggiungere…), che annovera il Monte Pulchiana nella sezione escursionismo e recita testualmente: “Si incontra lo stazzo La Casedda e si prosegue fiancheggiando il roccione di Monte Lu Finocchiu. Dopo pochi metri si trova una piazzola dove poter parcheggiare e da li si prosegue a piedi fino al monte.” Posto che il Monte Lu Finocchiu ce l’ho sul GPS e quindi sono sicuro di aver parcheggiato nel luogo giusto, tutto il resto è nebbia totale: guardando il sovrastante Monte Pulchiana, un monolito unico di granito (il più grande della Sardegna) qualche dubbio sul fatto di poterlo raggiungere escursionisticamente mi viene d’istinto…
Ma a monte, anzi a valle, c’è un altro problema, come mi ci avvicino se i campi sottostanti sono quasi tutti dietro a recinti e cancelli e anche dove non ci sono non vi è neppure traccia di una qualsiasi traccia e la fitta e pungente vegetazione rende molto difficile muoversi senza… Se almeno riuscissi ad avere un’idea da che parte sia meglio salire… ma il monolite pare tosto da tutte le parti…
Ispeziono quindi in lungo e in largo la strada cercando qualsiasi vaga traccia e scavalcando cancelli, ma niente da fare, non trovo nessun indizio….
Unico sentiero percorribile è quello descritto sopra, ma è molto distante dal Monte Pulchiana e se può essere interessante per l’ambiente roccioso, ai dubbi esposti in precedenza, si aggiungono quelli prodotti dalla notevole distanza…. Percorrendolo comunque si capisce che può essere un’interessante via (non so quanto difficile però avendolo abbandonato troppo presto) per giungere a detto Monte, ma non so se dalla parte giusta.




Monte Pulchiana da dietro più da lontano



Monte Pulchiana dalla strada



Monte Pulchiana con guglia a sinistra



Monte Pulchiana dalla strada primo piano



Monte Pulchiana con guglia a sinistra più da vicino



Monte Serra di Lu Tassu



Guglie di roccia nei pressi di Punta di Marras



Guglie di roccia nei pressi di Punta di Marras più da lontano



Guglie di roccia nei pressi di Punta di Marras più da vicino