Capo Mortola – Capo Benjamin e Punta Garavano




Martedì 8-12-2020: Punta Garavano (30-0) – Capo Mortola (30-0) - Capo Benjamin (45-0) e ritorno per la SS1 Aurelia.


Partecipanti: Chiara, Ivonne e soundofsilence.


Lunghezza: 7,3 Km il giro completo, giro che in effetti risulta dall’unione di più giri esplorativi da me effettuati.


Dislivello: difficile quantificare tutte le discese e risalite, comunque all’incirca 250 m.


Difficoltà: si tratta di un percorso in generale EE, tranne il ritorno su Via Aurelia, classificabile turistico, T, tratto volendo evitabile ripercorrendo in parte a ritroso il percorso effettuato, ma che alla fine è consigliabile per un veloce ritorno, dato anche il tempo che richiede sicuramente l’orientarsi ed esplorare le varie scogliere e cale. Nel dettaglio la spiaggia Benjamin e il periplo di Punta Garavano non presentano difficoltà di sorta, quindi E, eccetto l’ultimo tratto di scogliera ad est della Spiaggia Benjamin, che presenta un tratto attrezzato con cavo d’acciaio (non in ottime condizioni, ma usabile) per superare una breve cengia rocciosa, superabile comunque anche senza; il tratto di sentiero e scogliere poi tra Punta Garavano e Capo Mortola è decisamente impegnativo in quanto stretto ed esposto sul ciglio della scogliera e alcune discese a mare lo sono altrettanto, altre sono semplici e alcune richiedono invece l’uso delle mani con passaggi al massimo di I. Discorso diverso per il periplo invece di Capo Mortola, dove il percorso è in genere facile, ma il crollo dell’ultimo ponticello per la spiaggia di Capo Mortola obbliga ad un passaggio non facile per superare un salto di roccia, direi III grado, data la mancanza di appigli, ma non esposto, ed un secondo passaggio meno tecnico, ma comunque un po’ esposto sul mare è necessario per continuare dalla spiaggia verso ovest. Volendo poi completare il periplo di Capo Mortola sulla costa occore passare sotto un cancello, facile e non troppo scomodo, ma anche scavalcare un nuovo cancello per uscire da Villa Hanbury, passaggio questo assai più delicato per le punte sul cancello, tanto che conviene arrampicare il pilastro a destra su cui è incardinato, passaggio comunque rischioso che non consiglio molto. Infine la zona di Capo Benjamin presenta un facile cancello da superare e una ripida discesa di una breve scarpata, entrambe le cose considerabile EE, per il resto facile.


Percorso in macchina: da Genova in autostrada fino all’uscita di Ventimiglia, subito dopo l’uscita si prende a destra per Ventimiglia, lasciando a sinistra per Cuneo e Limone, passiamo quindi il viadotto sul Roja e prendiamo subito a destra per Ventimiglia e Villa Hanbury. Continuiamo quindi in direzione mare per oltre 1,5 Km, fino alle segnalazioni verso destra per la Francia, che seguiamo attraversando nuovamente il Roja, oltre al quale prendiamo ancora a destra sempre seguendo le indicazioni per la francia. Superiamo quindi un lungo tunnel e giungiamo quindi in località Latte e, appena superato il centro abitato, troviamo un bivio dove a destra è indicato per Villa Hanbury e Ponte San Luigi, mentre noi prendiamo a sinistra per Ponte San Ludovico e, dopo poco, incontriamo un primo tunnel (Galleria della Mortola), superato il quale cerchiamo un parcheggio sulla sinistra, che troviamo in corrispondenza di un’interruzione del marciapiede dirimpetto ad una piazzola sul mare, il cui accesso è però bloccato dal guardrail.


Percorso a piedi: premetto che il percorso che mi accingo a descrivere è un sunto di più gite diverse in cui ho esplorato le varie parti della zona e che quindi nella traccia GPS qui allegata non troverete il periplo completo di Capo Mortola né la visita a Capo Benjamin, ma volendo potete comunque contattarmi per le altre tracce.Dal parcheggio proseguiamo per un centinaio di metri sulla strada asfaltata (si tratta della SS1 Aurelia) in direzione Francia giungendo così al cancello della Locanda Benjamin, sulla sinistra del quale troviamo un sentierino che vi accede attraverso un varco nella recinzione (direi che non si tratta di una violazione di proprietà privata in quanto vi si può accedere senza recinzioni da ovest, come descritto più avanti). Superata la recinzione continuiamo quindi al margine sinistro del prato successivo, per poi immetterci sulla stradina proveniente dal cancello, con la quale scendiamo verso il mare. Poco prima di giungere al mare la stradina si biforca, proseguendo verso sinistra per una cinquantina di metri, per esaurirsi sopra una spiaggetta di difficile (ma non impossibile) accesso da qui, mentre a destra si scende verso la locanda e la spiaggia principale (Spiaggia Baia Benjamin). Fatta la breve deviazione a sinistra e rinunciato a scendere la spiaggetta, che raggiungeremo successivamente per la più facile scogliera, ci dirigiamo a destra e scendiamo alla spiaggia. Raggiunta la spiaggia la percorriamo verso sinistra giungendo prima alla spiaggetta di cui sopra e quindi ad un punto attrezzato con cavo metallico che aiuta a superare una breve cengia esposta sul mare, superata la quale raggiungiamo una nuova spiaggetta, oltre la quale diventa assai difficile proseguire senza entrare in mare. Invertiamo quindi marcia e ripercorriamo i nostri passi fino al punto in cui siamo scesi in spiaggia, raggiunto il quale continuiamo a percorrere la spiaggia verso ovest fino al suo termine, dove imbocchiamo uno stradino verso destra e quindi, seguendolo, iniziamo il periplo di Punta Garavano. Giunti quindi nei pressi dell’estremità della punta lasciamo il viottolo per continuare su scogliera, che qui presenta alcune belle vene di quarzo e di roccia rossa e anche alcune piccole piscine naturali che vale la pena di visitare. Attraversiamo quindi la scogliera paralleli al viottolo che stavamo percorrendo, 100 metri più avanti c’è la possibilità di riprendere il viottolo, ma vale la pena invece di continuare sulla scogliera, dove incontriamo ancora vene di quarzo, rocce rosse e una bella grotta marina, accessibile con prudenza (EE). Superata la grotta marina incontriamo anche una grotticella sulla destra, non molto interessante comunque, anche perché usata da abitazione.Continuiamo quindi su scogliera fino ad affacciarci sulla cosiddetta Spiaggia delle Uova sotto i Balzi Rossi, alla quale però è difficile scendere direttamente, ma conviene invece riprendere il viottolo a destra che vi scende senza difficoltà. Visitiamo quindi la Spiaggia delle Uova, così chiamata per i ciotoli tondeggianti, e quindi anche la punta subito ad ovest, caratterizzata da alcuni isolotti, quindi torniamo sui nostri passi fino al punto in cui abbiamo lasciato la scogliera.e proseguiamo sul viottolo in direzione est, giungendo dopo circa 100 metri ad un bivio, dove a destra si compierebbe di nuovo il periplo di Punta Garavano in senso opposto e su sentiero, mentre noi proseguiamo dritti a sinistra, trovando, dopo poco, un nuovo bivio, dove a sinistra si sale verso Grimaldi, mentre noi prendiamo a destra, raggiungendo dopo 150 metri circa l’Aurelia, che iniziamo a percorrere verso est. Percorriamo quindi la strada superando il breve tunnel della Dogana e quindi passiamo davanti al cancello della Locanda Benjamin, 50 metri dopo il quale imbocchiamo un sentierino a destra, in corrispondenza di una interruzione del marciapiede simile a quella, poco più avanti, presso la quale abbiamo parcheggiato. Scendiamo quindi sul sentierino, poi percorriamo un tratto parallelo e sovrastante alla ferrovia quindi riprendiamo a scendere  fino ad incrociare un altro sentiero parallelo alla costa e sul ciglio del mare, che imbocchiamo verso destra, giungendo subito sul ciglio di una bella spiaggetta, apparentemente inaccessibile; guardando meglio una esile cengia verso sinistra permette di scendervi con attenzione, ma senza difficoltà. Dalla spiaggetta si può percorrere la scogliera verso destra (ovest) per circa 150 metri senza difficoltà, attraverso anche una spettacolare e larga cengia che ci porta ad un ultima spiaggetta, oltre la quale, per proseguire, occorre arrampicare con passaggi di II che permettono di avanzare ancora qualche metro e di giungere a vedere, distante una ventina di metri, il punto in cui ci siamo arrestati precedentemente esplorando la baia Benjamin. Torniamo quindi sui nostri passi fino al punto in cui siamo scesi alla prima spiaggia e continuiamo in direzione opposta (est) passando all’interno di un curioso parapetto di roccia (possibile anche passare all’esterno ma se il mare è mosso si rischia di bagnarsi), per giungere ad una nuova spiaggetta oltre la quale troviamo una punta rocciosa che ci impedisce di proseguire senza compiere un difficile guado saltando sulle rocce, impossibile comunque da eseguire senza bagnarsi se il mare non è più che calmo. Rinunciato quindi al guado torniamo per pochi metri indietro, individuando una cengia terrosa che permette di risalire al soprastante sentiero, che imbocchiamo verso destra (est), trovando subito, in rapida sequenza, due successive brevi discese a mare che, però, nell’occasione ignoriamo (in altra occasione invece sono sceso per la prima discesa e continuato su scogliera verso est, saltando la seconda discesa e risalendo ad una punta panoramica cengia esposta e delicata) . Una trentina di metri dopo la seconda discesa a mare è possibile deviare a destra per raggiungere l’estremità di una punta panoramica, poco prima della quale vi è una terza discesa a mare sulla sinistra, anche questa rimandata ad un’altra volta (effettuata poi anche questa discesa, resa un po’ delicata dal passaggio su una stretta ed esposta asse di legno).Riprendiamo quindi a seguire lo stretto e suggestivo sentierino a picco sul mare in direzione est, saltando una nuova discesa a mare dopo 150 metri (discesa poi effettuata per un ripido ed instabile canalino roccioso, forse II, evitato poi in salita piegando a destra per cengia), per poi imboccare invece la successiva dopo quasi altrettanti metri, discesa piuttosto impegnativa in cui bisogna usare un poco le mani per giungere ad una nuova spiaggetta. Tornati dalla spiaggetta riprendiamo a percorrere il sentierino verso est, deviando a destra sulla successiva punta rocciosa (prima della quale incontriamo un passaggio esposto nello scavalcare un tronco), per poi riprendere il percorso verso est, giungendo in breve ad una spiaggia dove sono presenti resti di costruzioni, che si raggiunge con pochi metri di deviazione. Da questa spiaggia sarebbe possibile poi proseguire lungamente sull’arenile e sui successivi probabilmente giungendo fin quasi a Capo Mortola, ma nell’occasione, avendo meno di mezza giornata a disposizione, abbiamo preferito evitare. Siamo quindi risaliti pochi metri e, constatato che il sentierino non continua più verso est, abbiamo seguito una traccia che risale verso nord-ovest fin quasi a raggiungere i binari della ferrovia.In vista dei binari si continua su traccia infrascata, parallela agli stessi, sempre in direzione est, scendendo sui sedimenti adiacenti ai binari quando il sentiero non è più percorribile o individuabile, per poi tornare quindi a percorrere il sentiero sempre nella stessa direzione. Dopo quindi oltre 200 metri paralleli, o sui, binari, giungiamo ad incrociare un sentiero più evidente, che imbocchiamo verso destra in discesa, per poi girare a sinistra e percorrere un largo sentiero attraverso le mura di Villa Hanbury. Alla fine delle mura incrociamo quindi un sentiero parallelo alla costa, che imbocchiamo verso destra, iniziando così il periplo di Capo Mortola. Il sentiero quindi svolta a destra e supera un paio di graziosi ponticelli in pietra, ma il terzo purtroppo è franato e costringe a superare un difficile, ma basso e non esposto, salto di roccia per raggiungere la spiaggia di Capo Mortola, ricca di fossili. All’estremità ovest della spiaggetta il sentiero è franato e, a prima vista, il passaggio sembra troppo pericoloso, ma, poi, guardando meglio si individuano appoggi e appigli che permettono di passare con un poco di attenzione. Un breve tratto di scogliera e giungiamo quindi su una nuova, molto più grande spiaggia, proprio in corrispondenza del bar di Villa Hanbury dal quale ci separa un cancello. Anche qui molti fossili- Si può quindi proseguire ancora  sulla scogliera di Capo Mortola, dove troneggia anche un bel cannone. Ancora qualche passo e la recinzione di Villa Hanbury che si estende perdipiù un poco all'esterno fino al bordo della scogliera a picco per non lasciare il minimo passaggio impedisce la prosecuzione (in realtà è possibile passare piuttosto facilmente sotto il cancello, ma ciò ci costringerebbe poi a scavalcare un nuovo e decisamente più pericoloso, per la presenza di punte in cima, cancello per uscire da Villa Hanbury), torniamo quindi indietro sui nostri passi fino al punto in cui abbiamo iniziato il periplo del capo, proseguendo quindi dritti, invece di svoltare a sinistra tra le mura di Villa Hanbury dove siamo passati all’andata. Novanta metri dopo questo punto troviamo un bivio: continuando dritti a sinistra, e al successivo bivio a destra, arriviamo in breve all’Aurelia, mentre noi prendiamo invece il sentierino a destra, che scende ai binari della ferrovia e poi svolta a destra verso il mare. Si giunge così ad una spiaggia adiacente alla scogliera di Capo Benjamin ed una scarpata ripida e terrosa ci sbarra la strada per la prosecuzione verso il predetto Capo. Per proseguire occorre invece scavalcare un cancello sul retro della spiaggia (scavalcamento facile e anche qui non credo si possa parlare di violazione di proprietà privata, stante la mancanza di segnalazioni e la possibilità di accedervi liberamente dall’altro lato) e quindi piegare a destra su un ripiano erboso, fino al limitare dello stesso. Scendiamo quindi una ripida, ma breve e non difficile, scarpata scavalcando poi un fosso tra le canne e raggiungiamo quindi un viottolo dal quale si può accedere, tramite un basso cancelletto, alla successiva spiaggia e alle rocce di Capo Benjamin. Visitata la spiaggia torniamo quindi al viottolo e lo imbocchiamo verso destra ed, in 200 metri circa, arriviamo all’Aurelia, che imbocchiamo verso sinistra, Sull’Aurelia, in poco più di 200 metri raggiungiamo la galleria della Mortola (450 m. circa), che dobbiamo attraversare su comodo marciapiede e quindi, in meno di 400 metri, raggiungiamo il parcheggio.


Traccia GPS: Mortola (n.b. la traccia GPS qui allegata è relativa ad una sola delle 3 gite da cui deriva il percorso descritto, se avete bisogno delle altre potete contattarmi.)


Conclusioni: giro breve ma che prende molto più tempo di quanto si possa immaginare per le difficoltà sia di orientamento ed esplorazione su tracce a volte appena accennate, sia per quelle tecniche dovute a tratti esposti o dove si devono usare le mani, è tuttavia possibile ultimarlo in una mezza giornata piena, ma consiglio di dedicarvi una giornata intera per godere appieno dei tanti punti di interesse che il giro presenta, in particolare il bellissimo sentiero a picco sul mare tra Punta Garavano e Capo Mortola costellato di calette solitarie e selvagge, Capo Mortola e i suoi fossili, la scogliera di Punta Garavano con le sue grotte e gli incredibili colori.




Cap Martin e Montecarlo dall'Aurelia



Balzi Rossi dall'Aurelia più da lontano



Capo Mortola dall'Aurelia



Infiorescenza di fiorellini bianchi a Capo Mortola più da lontano



Ponticello Villa Hanbury sopra il sentiero



Vegetazione rigogliosa Villa Hanbury incombe sopra il sentiero



3 Infiorescenze fiorellini bianchi a Capo Mortola



Spiaggia e scogliera a est Capo Mortola più da vicino



Spiaggia a est Capo Mortola



Profilo scuro Capo Mortola dalla ferrovia primo piano



Profilo scuro Capo Mortola dalla ferrovia più da lontano ancora più chiara



Scogliera a est Capo Mortola primo piano più da vcino



Sentiero costiero per Capo Mortola



Capo Mortola da sentiero costiero



Ponticello Francesca e Capo Mortola



Muri Villa Hanbury sommersi da vegetazione avvicinandosi a spiaggia della Mortola



Spiaggia della Mortola con il Capo sullo sfondo



Spiaggia della Mortola con il Capo sullo sfondo più da vicino



Spiaggia della Mortola col flash



Scogliera gradonata in spiaggia della Mortola



Ciotolo rotondo bucherellato sulla spiaggia della Mortola



Pietra bucherellata sula spiaggia della Mortola



Conchiglia inglobata in roccia sulla spiaggia della Mortola



Fossili di nummuliti e patelle sulla spiaggia della Mortola



Fossili a bastoncini sulla spiaggia della Mortola



Fossile concavo di Bivalva sulla spiaggia della Mortola



Chiocciola fossile sulla spiaggia della Mortola



Bivalva parzialmente fossile sulla spiaggia della Mortola



Fossile di Bivalva sulla spiaggia della Mortola



Flabellum fossile sulla spiaggia della Mortola



Flabellum fossile più da vicino sulla spiaggia della Mortola



Flabellum fossile primo piano sulla spiaggia della Mortola



Altro Flabellum fossile primo piano sulla spiaggia della Mortola



Rametto corallo fossile sulla spiaggia della Mortola



Fossile convesso di Bivalva sulla spiaggia della Mortola



Spiaggia della Mortola lato ovest primo piano



Scogliera gradonata in spiaggia della Mortola più da vicino



Spiaggia e Capo Mortola



Spiaggia e Capo Mortola primo piano



Albero spiaggia e Capo Mortola dall'alto



Spiaggia e Capo Mortola più da vicino



Fossile conchiglia a spirale slla spiaggia della Mortola



Fossile a punto interrogativo sulla spiaggia della Mortola



Spiaggia Capo Mortola da ovest



Spiaggia Capo Mortola da ovest più da vicino



Masso tempestato di nummuliti sulla spiaggia della Mortola



Masso tempestato di nummuliti sulla spiaggia della Mortola più da vicino



Scogliera Capo Mortola e Cap Martin sullo sfondo



Scoglio-Isola davanti a Capo Mortola



Cannone e Cap Martin da Capo Mortola



Ancora altro Flabellum fossile primo piano sulla spiaggia della Mortola



Sperone di roccia a Capo Mortola e vista su Montecarlo



Capo Mortola con cannone



Fossile di Conchiglia a spirale e ramo di corallo sulla spiaggia della Mortola



Fine del sentiero a Capo Mortola



Fossile convesso di Bivalva sulla spiaggia della Mortola più da vicino



Fine del sentiero a Capo Mortola più da vicino



Scogliere verso la Francia da Capo Mortola



Ponticelli su sentiero per spiaggia della Mortola



Spiaggia della Mortola lato ovest col flash



Scogliera gradonata in spiaggia della Mortola ancora più da vicino



Spiaggia della Mortola tornando alla macchina più da lontano



Panchina in marmo e vista fino a Capo Mortola



Spiaggia e scogliera a est Capo Mortola scendendovi



Arisaro rosso tra i muri di Villa Hanbury vista verticale



Fossili sui muri di Villa Hanbury



Fossile venato sui muri di Villa Hanbury



Fossile sui muri di Villa Hanbury



Spiaggia Capo Benjamin



Promontorio a fine spiaggia in Capo Benjamin



Capo Mortola da spiaggia Capo Benjamin



Scogliera Capo Benjamin



Pino marittimo a picco su scogliera in Capo Benjamin



Capo Benjamin e costa est



Scogliera Capo Benjamin primo piano



Scogliera Capo Benjamin primissimo piano



Scogliera Capo Benjamin primissimo piano più da lontano



Scogliera Capo Benjamin primo piano più da vicino



Luci del tramonto su costa est andando a Capo Mortola



Tramonto su Capo Mortola



Ponticello in pietra e tramonto a Capo Mortola



Tramonto su Capo Mortola più da vicino



Ponticello in pietra e vista est al tramonto a Capo Mortola



Tramonto su Capo Mortola ancora più da vicino



Sottopasso tra le mura di Villa Hanbury



Spiaggia a ovest Capo Mortola più da vicino



Primo piano Punta Garavano da parco Locanda Benjamin



Punta Garavano da parco Locanda Benjamin



Cactus e mare da parco Locanda Benjamin



Cactus e Punta Garavano da parco Locanda Benjamin più da vicino



Cengia attrezzata ad est Baia Benjamin



Punta rocciosa ad est Baia Benjamin primo piano



Scogliera ad est Baia Benjamin



Spiaggia Baia Benjamin e Punta Garavano primo piano andandovi



Spiaggia Baia Benjamin e Punta Garavano andandovi



Inizio sentiero per periplo Punta Garavano



Punta Garavano andandovi



Isolotto a Punta Garavano



Piscinette a Punta Garavano



Vena di quarzo a Punta Garavano più da lontano



Piscinetta in vena quarzo e isolotto Punta Garavano



Due piscinette a Punta Garavano



Piscinetta e rocce rosse a Punta Garavano



Piscinetta rocce rosse e Punta Garavano



Piscinetta rocce rosse e Punta Garavano più da vicino



Piscinetta rocce rosse e Punta Garavano ancora più da vicino



Piscinetta rocce rosse e Punta Garavano ancora più da vicino



Piscinetta rocce rosse e Punta Garavano primo piano



Piscinetta tra rocce rosse a Punta Garavano



Punta Garavano con piscinetta



Piscinetta a Punta Garavano e vista ovest



Faraglioni a Punta Garavano



Balzi Rossi da Punta Garavano



Sentiero Punta Garavano verso ovest



Sentiero Punta Garavano verso est



Isolotto davanti a Spiaggia delle Uova da Punta Garavano



Sentiero sopra ferrovia



Punta Garavano andando verso Capo Mortola



Spiaggetta con isolotti da sopra



Spiaggetta con isolotti scendendovi



Vista est da spiaggetta con isolotti



Scogliera andando verso ovest da spiaggetta con isolotti



Spiaggia ad ovest spiaggetta con isolotti



Larga cengia e spiaggetta successiva



Larga cengia percorrendo scogliera verso ovest



Larga cengia e spiaggia a ovest



Larga cengia e spiaggia a ovest più da vicino



Punta rocciosa e Punta Garavano in lontananza



Scogliera andando verso Baia Benjamin



Baia Benjamin da scogliera ad est



Scogliera superata per andare verso Baia Benjamin



Spiaggetta e punta rocciosa tornando a spiaggetta con isolotti



Spiaggetta e punta rocciosa andando a spiaggetta con isolotti



Spiaggetta con isolotti andandovi



Parapetto di roccia e isolotto



Isolotti e mare d'oro



Spiaggia con isolotti davanti vista da est



Punta rocciosa a est spiaggia con isolotti



Spiaggia con isolotto e scia di luce sul mare



Spiaggette e punta rocciosa risalendo al sentiero



Sentiero a picco su scogliera andando verso Capo Mortola



Punta rocciosa da sentiero soprastante



Sentiero a picco su scogliera andando verso Capo Mortola



Scogliera da sentiero a picco soprastante



Punte rocciose da sentiero soprastante



Punta rocciosa con intaglio da sentiro soprastante



Primo piano punta rocciosa con intaglio da sentiro soprastante



Discesa a punta rocciosa da sentiero soprastante



Punta stratificata da sentiero soprastante



Due punte rocciose e Capo Mortola



Due punte rocciose e Capo Mortola più da vicino



Due punte rocciose e Capo Mortola più da lontano



Spiaggetta andando verso Capo Mortola



Scogliera stratificata andando verso Capo Mortola



Punte rocciose a ovest andando verso Capo Mortola



Punta rocciosa andando verso Capo Mortola



Piscinetta in scogliera andando verso Capo Mortola



Punta rocciosa andando verso Capo Mortola più da vicino



Spiaggia a ovest Capo Mortola



Capo Mortola da ovest



Ponticello in pietra andando a spiaggia Mortola



Tramonto andando a spiaggia Mortola



Tramonto da spiaggia Capo Mortola



Mura Villa Hanbury da spiaggia Capo Mortola



Fossile su spiaggia Capo Mortola più da vicino



Conchiglia fossile su spiaggia Capo Mortola



Tramonto da spiaggia Capo Mortola



Fossile su spiaggia Capo Mortola



Grosso fossile a Capo Mortola



Fossile a Capo Mortola



Fossile a Capo Mortola



Piscine naturali andando a Spiaggia delle Uova



Scogliera sotto i Balzi Rossi



Scogliere Balzi Rossi



Balzi Rossi da sotto



Spiaggia delle Uova vista da punta a ovest



Scoglio in mare e vista costa francese andando a Spiaggia delle Uova



Due isolotti da punta a ovest Spiaggia delle Uova



Isolotto da punta a ovest Spiaggia delle Uova più da lontano



Isolotti davanti a punta a ovest Spiaggia delle Uova da sopra



Spiaggia delle Uova da sopra e Punta Garavano



Rocce rosse ad estremità est Spiaggia delle Uova



Spiaggia delle Uova e punta ad ovest



Passaggio tra le rocce in estremità est Spiaggia delle Uova



Spiaggia delle Uova e Punta Garavano



Scogliera e Punta Garavano



Spiaggia delle Uovo da scogliera Punta Garavano



Punta Garavano dalla scogliera



Agave e vista ovest da grotticella in scogliera Punta Garavano



Agave e vista mare da grotticella in scogliera Punta Garavano



Piscinetta tonda in scogliera Punta Garavano



Ingresso Grotta marina a Punta Garavano



Quarzo colorato a Punta Garavano



Ingresso Grotta marina a Punta Garavano



Quarzo intarsiato presso grotta marina Punta Garavano



Secondo ingresso Grotta Marina a Punta Garavano



Grotta Marina Punta Garavano dall'ingresso



Grotta Marina Punta Garavano dall'ingresso più da vicino



Grotta Marina Punta Garavano dall'ingresso più da vicino col flash



Grotta Marina Punta Garavano dall'ingresso più da vicino



Grotta Marina Punta Garavano dall'interno



Grotta Marina Punta Garavano dall'interno col flash più da vicino



Grotta Marina Punta Garavano vista verticale col flash



Buco in volta Grotta Marina Punta Garavano



Grotta Marina Punta Garavano dall'interno



Grotta Marina Punta Garavano dall'interno col flash



Grotta Marina Punta Garavano dall'interno più da vicino



Punta Garavano dalla Grotta Marina



Zona Grotta Marina da sopra



Vena quarzo rosso a Punta Garavano



Vena quarzo rosso e mare a Punta Garavano



Quarzo rosso e piscine verdi a Punta Garavano



Quarzo rosso e piscine verdi a Punta Garavano



Piscinetta verde a Punta Garavano



Primo piano scogli al largo di Punta Garavano



Quarzi gialli e rossi e piscinetta verde a Punta Garavano



Quarzi gialli e rossi e piscinetta verde a Punta Garavano più da lontano



Piscinette a Punta Garavano contornate da quarzi rossi



Quarzi gialli e rossi e piscinetta verde a Punta Garavano più da lontano



Piscinette a Punta Garavano contornate da quarzi rossi più da vicino



Primo piano piscinette e quarzi rossi a Punta Garavano



Primo piano piscinetta tra quarzi rossi e gialli a Punta Garavano



Piscinette a Punta Garavano



Isolotto ad estremità Punta Garavano



Piscinetta ad estremità Punta Garavano



Primo piano quarzi di Punta Garavano



Punta Garavano da spiaggia Benjamin



Spiaggia e Punta Rocciosa in scogliere a ovest Capo Mortola più da vicino



Punte rocciose a est in scogliere a ovest Capo Mortola



Punta rocciosa in primo piano e altre 2 sullo sfondo in scogliere a ovest Capo Mortola



Punta rocciosa con Punta Garavano sullo sfondo in scogliere a ovest Capo Mortola



Larga cengia rocciosa in scogliere a ovest Capo Mortola



Spiaggia tra cengia e punta rocciosa in scogliere a ovest Capo Mortola



Larga cengia rocciosa in scogliere a ovest Capo Mortola più da vicino



Punta rocciosa e vista ovest da larga cengia in scogliere a ovest Capo Mortola



Spiaggia e isolotto in scogliere a ovest Capo Mortola



Spiaggia e isolotto in scogliere a ovest Capo Mortola più da vicino



Punte rocciose a est in scogliere a ovest Capo Mortola



Spiaggia ad arco e punta rocciosa ad ovest in scogliere a ovest Capo Mortola



Isolotto in scogliere ad ovest Capo Mortola risalendo al sentiero



Isolotto risalendo al sentiero



Spiaggia ad arco e vista su Punta Garavano e costa francese risalendo al sentiero



Sentierino a picco sulla scogliera



Punta rocciosa in scogliere a ovest Capo Mortola



Isolotto in scogliere a ovest Capo Mortola e vista su Punta Garavano e costa francese



Promontorio roccioso in scogliere a ovest Capo Mortola



Primo piano punta rocciosa in scogliere a ovest Capo Mortola



Promontorio roccioso in scogliere a ovest Capo Mortola più da vicino



Punta Rocciosa e Cap Ferrat da scogliere a ovest Capo Mortola



Punta Rocciosa e Cap Ferrat da scogliere a ovest Capo Mortola più da lontano



Punte rocciose in scogliere a ovest Capo Mortola e costa francese sullo sfondo viste da sentiero



Grande promontorio in scogliere a ovest Capo Mortola visto da spiaggia



Spiaggia e promontorio roccioso in scogliere a ovest Capo Mortola



Promontorio roccioso in scogliere a ovest Capo Mortola visto da sopra



Agave fiorito e promontorio roccioso in scogliere a ovest Capo Mortola



Promontorio con punta rocciosa in scogliere a ovest Capo Mortola



Punta rocciosa e Cap Ferrat sullo sfondo in scogliere a ovest Capo Mortola



Guglia rocciosa sopra scogliere a ovest Capo Mortola



Guglia rocciosa da sopra in scogliere a ovest Capo Mortola



Due punte rocciose e Capo Mortola da scogliere a ovest



Promontorio con punta rocciosa verso ovest in scogliere a ovest Capo Mortola



Punta rocciosa da sopra in scogliere a ovest Capo Mortola



Punta e promontorio roccioso verso est da sentiero sopra scogliere a ovest Capo Mortola



Punta rocciosa da sopra e Capo Mortola sullo sfondo



Grande spiaggia da sopra da sentiero attraverso scogliere a ovest Capo Mortola



Ponticello in pietra andando a Capo Mortola



Flabellum fossile a Capo Mortola



Flabellum fossile a Capo Mortola



Seconda spiaggia e Capo Mortola



Isolotto a Capo Mortola



Cannone a Capo Mortola



Flabellum fossile in seconda spiaggia Capo Mortola più da vicino



Falesie Capo Mortola con costa francese sullo sfondo



Punta Capo Mortola con isolotto in lontananza



Albero a picco sul mare in scogliere Villa Hanbury