Scalo Fossola e Monesteroli dalla Fossola




Sabato 10 dicembre 2016: Sp370 (300) – Fossola (235) – Scalo Fossola (0) – Fossola (235) - Monesteroli (0) – Fossola (235) – Sp370 (300).


Partecipanti: soundofsilence.


Lunghezza: 7,3 Km. circa.


Dislivello: 600 m. circa.


Difficoltà: E tutto il percorso, tranne la scogliera di Monesteroli verso la Spiaggia del Nacchè, che presenta alcuni tratti di arrampicata di I grado almeno, non difficili, ma da affrontare con attenzione, quindi F. La scalinata per Monesteroli è comunque ripida, specie nel tratto dopo il paese e va affrontata con attenzione, così come gli gradini verso lo scalo della Fossola.


Percorso in macchina: Da Genova a La Spezia in autostrada A12, quindi bisogna attraversare la città seguendo le indicazioni per Cinque Terre e Portovenere. Passiamo quindi per via Carducci, quindi Viale Italia, Via Amendola e infine Viale Fieschi, dove abbandoniamo le segnalazioni per Portovenere e giriamo a destra al semaforo seguendo invece quelle per le Cinque Terre e Riomaggiore. Seguiamo quindi per 6 Km. circa la strada delle cinque terre e giungiamo quindi ad una galleria, subito dopo la quale, sulla sinistra, possiamo parcheggiare in un ampio spiazzo dove sorge anche un centro informazioni del parco, delle Cinque Terre.


Percorso a piedi: Dal parcheggio si supera la sbarra e si percorre la stradina asfaltata vietata ai non residenti fino al suo termine. Qui si imbocca il sentiero segnato in discesa verso destra, giungendo così in breve alla Chiesetta degli Angeli Custodi. Dalla Chiesetta si continua in discesa sul sentiero segnato che, poco dopo, piega decisamente a sinistra e 70 metri dopo incontriamo un bivio, dove prendiamo a destra, in discesa su scala metallica. Dopo alcne scale metalliche superiamo un cancelletto costruito con una rete di materasso e proseguiamo ancora in discesa seguendo le numerose scale metalliche giungendo quindi ad un nuovo cancelletto apribile, dove, fino all’anno scorso, era presente il divieto di proseguire ed un secondo cancello che ora non c’è più. Continuiamo quindi ancora su scale metalliche e tratti di sentiero, superando anche un punto leggermente più difficile dove occorre aiutarsi con le mani passando sui tubi metallici, mancando per poco più di un metro i gradini. L’ultimo tratto di sentiero poi avviene sulla vecchia scalinata in pietra, comunque restaurata, e conduce in breve alla spiaggia della Fossola, che possiamo percorrere fino al limite ovest, a pochi metri dallo Scoglio Grimaldo e Punta Merlino. Visitata la spiaggia torniamo quindi su fino al sentiero per Monesteroli che imbocchiamo verso destra. Il sentiero continua lungamente pressoché in piano a mezzacosta fino a raggiungere il bivio per la Fontana di Nozzano e Campiglia, che tralasciamo, prendendo invece a destra sulla ripida scalinata in discesa. In breve giungiamo quindi alle Case di Monesteroli e continuiamo in discesa fino alla spiaggia. Giunti in spiaggia possiamo notare sulla sinistra un arco naturale e quindi, se le condizioni del mare lo permettono, si può tentare di guadare su alcune pietre che consentono di raggiungere lo scoglio Montonao; nell’occasione io ho rinunciato causa mare non calmissimo, ma mi riprometto di farlo prossimamente, magari equipaggiato di scarpe da mare di gomma che consentano di non scivolare sugli scogli assai sdrucciolevoli. Si può poi anche proseguire lungo la scogliera e con alcuni passaggi di arrampicata giungere in vista della spiaggia del Nacchè. Qui, attraverso un guado attraversabile con mare calmo, ci portiamo sotto una paretina di alcuni metri, che, scalata, dovrebbe consentire di raggiungere una soprastante casa e, quindi, la spiaggia del Nacchè. Anche qui però mi sono fermato sotto la parete, preferendo tornare munito di scarpette di arrampicata, essendo la parete esposta e con passaggi di almeno II grado. Il ritorno quindi avviene per la stessa strada, tornando prima alle Case di Monesteroli e quindi alla Fossola e alla SP370.


Conclusioni: finalmente sono giunto anche allo Scalo della Fossola, l’ultima località di Tramonti che mi mancava, grazie anche all’ottimo lavoro di restauro compiuto dai volontari del posto, che ringrazio sentitamente. A Monesteroli invece ero già stato più volte, ma vale sempre la pena di percorrere la vertiginosa scalinata a picco sul mare e il panoramico sentiero a mezzacosta. In definitiva veramente bella e sempre panoramica la discesa a Monesteroli, un po’ meno la discesa allo Scalo della Fossola, ma comunque interessante per la bella vista su Punta Merlino.




Punta Monesteroli scendendo allo Scalo della Fossola più da vicino



Scalinata metallica scendendo allo Scalo della Fossola



Spiaggia e Scoglio Grimaldo scendo a Scalo della Fossola



Scoglio Grimaldo scendendo allo Scalo della Fossola



Spiaggia Nacchè e Punta Monesteroli scendendo a Scalo della Fossola



Punto senza gradini in scalinata verso Scalo Fossola



Scalinata Fossola e mare scendendo allo Scalo



Spiaggia e Scoglio Grimaldo scendo a Scalo della Fossola



Punta Monesteroli dallo Scalo della Fossola



Punta Monesteroli dallo Scalo della Fossola più da vicino



Scogli in mare e Punta Merlino da Scalo Fossola



Case allo Scalo della Fossola



Scoglio e Punta Merlino da Scalo Fossola più da vicino



Primo piano Scoglio Grimaldo da Scalo Fossola



Scoglio Grimaldo da Scalo Fossola



Grotta in Scalo Fossola



Grotta in Scalo Fossola vista verticale



Scoglio in mare e Punta Monesteroli da Scalo Fossola



Spiaggia Scalo Fossola e Punta Monesteroli



Case Scalo Fossola



Spiaggia Scalo Fossola e Punta Merlino risalendo



Mare da scalinata per Scalo Fossola



Primo piano Scoglio Grimaldo risalendo dallo Scalo della Fossola



Ringhiera scalinata Fossola e Punta Monesteroli



Primo piano Scoglio Grimaldo risalendo dallo Scalo della Fossola



Panchina con vista mare risalendo dallo Scalo della Fossola



Tratto in piano del sentiero per Monesteroli



Monesteroli e Montonao scendendovi



Tratto in piano sentiero per Monesteroli guardando indietro



Punta Merlino Punta Pineda Capo Montenero e Punta Mesco scendendo a Monesteroli più da vicino



Scalinata Monesteroli



Muro a secco e scalinata Monesteroli



Roccione tra isole Portovenere e Ferale scendendo a Monesteroli più da vicino



Roccione tra isole Portovenere e Ferale scendendo a Monesteroli più da vicino



Curva in scalinata Monesteroli e tetti case



Punta Merlino Punta Pineda Capo Montenero e Punta Mesco scendendo a Monesteroli



Punta Merlino e Punta Pineda scendendo a Monesteroli



Punta Merlino Punta Pineda e Capo Montenero scendendo a Monesteroli



Scoglio Ferale scendendo a Monesteroli



Scalinata Monesteroli e tetti case



Scalinata Monesteroli e tetti case



A sinistra scalinata Monesteroli a destra Punta Merlino Pineda e Capo Montenero



Scalinata Monesteroli e tetti case



Isole Portovenere e Scoglio Ferale scendendo a Monesteroli più da vicino



Punta Pineda Capo Montenero e Punta Mesco da balcone Monesteroli



Tetti case Monesteroli e vista su Punta Merlino Pineda e Capo Montenero



Muro casa fiori gialli e vista Isole Portovenere e Ferale da Monesteroli più da vicino



Fiori gialli e vista Isole Portovenere e Ferale da Monesteroli



Monesteroli e vista Punta Merlino Pineda e Capo Montenero



Fico d'India e mare a Monesteroli più da lontano



Case Monesteroli da sotto



Montonao Punta Merlino Pineda e Capo Montenero scendendo a Monesteroli



Scoglio Montonao Punta Merlino Pineda e Capo Montenero scendendo a Monesteroli



Arco naturale a Monesteroli



Guado e Scoglio Montonao



Guado per la spiaggia dei Nacchè



Scoglio in mare spiaggia Nacchè e Punta Merlino



Casa in Spiaggia dei Nacchè



Guado e Scoglio Montonao



Scalinata Monesteroli e vista su Isole Portovenere e Ferale



Scalinata Monesteroli e vista su Isole Portovenere e Ferale